Cosa lega il padre ai figli; gli Dèi a coloro
che sono germinati dalle loro condizioni?
Che cos'è il mistero e il segreto nella Religione Pagana?
Che cos'è la "rivelazione" nella religione Pagana?

Catechismo della Religione Pagana - Diciottesima parte

di Claudio Simeoni

Fra le braccia degli Dèi siamo nati e siamo cresciuti

 

[50] Cosa lega il padre ai figli; gli Dèi a coloro che sono germinati dalle loro condizioni?

Il mutuo scambio di energia. Le condizioni dell'esistenza, le sfide, nelle quali si plasma la conoscenza che alimenta la consapevolezza soggettiva: sia dei padri che dei figli. Questo alimenta il cammino verso l'eternità dei mutamenti fino alla costruzione della coscienza universale alla fine del tempo.

Nella religione Pagana, ogni soggetto, ogni DIO, diviene e si trasforma. Divenire e trasformarsi qualifica l'essere un dio di quel soggetto.

Nella religione Pagana, la necessità della propria trasformazione alimenta la volontà di agire, questo qualifica il DIO al di là della natura del suo corpo.

La necessità di agire è la necessità di espansione che ai veggenti appare come un inglobare e un emettere dove, l'emettere, non è mai un ritorno a prima dell'inglobare, ma costituisce una modificazione irreversibile dello stato di essere del DIO.

Ogni azione permette di inglobare energia vitale che si trasforma in conoscenza, sapere, dilatazione fisica del soggetto e ogni azione è un immettere energia che, modificando l'ambiente, sedimenta la crescita del soggetto che agisce.

[51] Che cos'è il mistero e il segreto nella Religione Pagana?

Segreti e misteri sono inganni il cui scopo è impedire la capacità critica delle persone che cercano la conoscenza. Gli Dèi non celano segreti, semmai è la percezione umana che sceglie di discriminare fra gli elementi della possibile conoscenza nell'immenso che ci circonda.

Il segreto è quanto la ragione non è in grado di descrivere e definire.

Non esistono cose segrete, ma ragioni incapaci di descrivere compiutamente il mondo rispondendo alle aspettative emotive dell'individuo nel suo abitare il mondo.

Le persone vengono controllate, nella loro azione nel mondo, ventilando e prospettando l'esistenza di segreti, paure e terrori, per frenare la loro azione nel mondo,

E' con il "segreto" e il "mistero" che si trasformano in oggetti emotivi le fantasie malate della ragione che frenano l'individuo nella sua attività di abitare il mondo in cui vive.

[52] Che cos'è la "rivelazione" nella religione Pagana?

E' l'affluire alla ragione dell'elaborazione, da parte della parte antica del cervello, di realtà del mondo che la ragione non vedeva o non considerava nell'elaborazione della sua descrizione del mondo. La ragione si illumina. Improvvisamente è attraversata da una "comprensione chiarificatrice". La sensazione a poco a poco si spegne e la ragione inizia un processo di assorbimento e conglobazione dell'emozione che gli è giunta.

L'illuminazione della ragione è uno scoppio emotivo che destruttura le sicurezze descrittive della ragione e costringe la ragione a ristrutturare la sua descrizione del mondo introducendo il nuovo elemento emotivo.

Tutta la formazione della conoscenza dell'uomo avviene per "scoppi emotivi" o "scoppi intuitivi".

In età infantile gli "scoppi intuitivi" sono talmente tanti da essere vissuti dal fanciullo come una regola, una norma, un modo per conoscere il mondo. In età adulta, dal momento che la ragione controlla la persona, questa vive lo "scoppio intuitivo" come uno stato d'ansia che emerge dentro di lui quando la ragione perde il controllo della coscienza.

 

 

Pagina tradotta in lingua portoghese:

Tradução para o português Catecismo da Religião Pagã, décima oitava parte

 

 

 

 

 

 

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

Il catechismo della Religione Pagana

La religione pagana è una religione. Lega l'uomo al mondo in cui vive e stabilisce i principi etici e morali della vita dell'uomo, nella società e nelle relazioni con gli Dèi.