Cos'è la volontà?
Qual è la sostanza dell'uomo?
L'Essere Umano è uomo e donna?

Catechismo della Religione Pagana - Ventisettesima parte

di Claudio Simeoni

Fra le braccia degli Dèi siamo nati e siamo cresciuti

 

[80] Cos'è la volontà?

E' il potere soggettivo dell'attuazione dell'azione.

Il soggetto è una rappresentazione statica in un mondo statico. Il suo desiderio preme per attuarsi, la sua intelligenza elabora le possibilità in cui veicolare il suo desiderio, la sua percezione fornisce gli elementi del reale in cui concorre l'azione. Tutto è statico fino a quando la volontà non mette in moto l'azione.

Il dio è il soggetto che mette in moto l'azione; il non dio è colui che ferma l'azione.

L'azione è spinta da necessità, ma è la volontà che la manifesta manifestando il desiderante che cerca la soddisfazione del desiderio.

La volontà è ciò che il soggetto aggiunge alla Necessità che lo ha fatto venir in essere date le condizioni oggettive in cui quel frammento di energia vitale è diventato cosciente di sé. Per condizioni oggettive si intendono condizioni che modificano la realtà presente mediante un turbamento violento che può essere l'esplosione di una supernova oppure un uomo e una donna che fanno all'amore (o fanno sesso, come preferite).

[81] Qual è la sostanza dell'uomo?

L'Essere Umano è un Essere della Natura. Un corpo che manifesta passioni, emozioni, desideri, bisogni e necessità. Quel corpo, attraverso le passioni, le emozioni, i desideri, i bisogni e le necessità, manifestate nella vita quotidiana costruisce il dio che sarà: il suo corpo luminoso.

Il passaggio dal percepire il mondo nella propria forma e manifestare le proprie necessità (Ananke) è determinato dalla volontà soggettiva che è un misto di coraggio e determinazione quale prodotto del divenuto psichico dell'individuo.

La volontà si forgia mediante l'esperienza di partecipazione attiva e di manifestazioni di decisioni soggettive nel mondo in cui viviamo.

Ogni Essere della Natura è volontà che coniuga l'intelligenza e la necessità di soddisfare il desiderio con la realtà del mondo in cui il soggetto vive ed abita.

[82] L'Essere Umano è uomo e donna?

L'Essere Umano è l'Essere Umano. Non si può classificare per la sua sessualità o per le sue predilezioni sessuali. L'Essere Umano che genera la vita è l'Essere Umano femminile.

Dal punto di vista religioso, non esiste la divisione dei sessi. Dal punto di vista sociale esistono delle peculiarità da tener presente che devono tendere a promuovere le persone nella diversità e non a sfruttare la diversità per sottomettere.

Gli Esseri della Natura, come i bisessuati, sono tutte variazioni dell'elemento femminile.

Nella Natura, fra le braccia di Hera, la sessualità è solo quella femminile in quanto solo il femminile ha la capacità di riprodurre la specie.

Noi, come Esseri Umani, siamo abituati a pensarci come maschi e come femmine; l'Essere Natura ci pensa come Esseri che conservano il presente, generano gli Esseri per i futuri presenti che saranno ed Esseri che modificano il presente, introducendo delle variabili per futuri diversi presenti.

Il sesso è abbastanza indifferente nei bisessuati tanto che alcune specie di anfibi possono cambiare il sesso a seconda delle loro esigenze e alcuni specie di rettili cambiano il sesso a seconda della temperatura a cui le uova sono tenute. Dentro di noi, seppure assopite, ci sono le medesime pulsioni dei rettili e degli anfibi (quelli che conosciamo meglio) che più facilmente si esprimono nella struttura psico-emotiva degli Esseri Umani in cui osserviamo una grande presenza di individui omosessuali (con entrambi i sessi) e un alto numero di individui che vorrebbero cambiare sesso. Per la Natura sono importanti gli individui, non le loro predilezioni sessuali.

 

 

 

 

 

 

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

Il catechismo della Religione Pagana

La religione pagana è una religione. Lega l'uomo al mondo in cui vive e stabilisce i principi etici e morali della vita dell'uomo, nella società e nelle relazioni con gli Dèi.