Il mondo palpa l'uomo

Palpare il mondo - Sesta parte

La filosofia del divenire della Religione Pagana

di Claudio Simeoni

Filosofia Pagana

 

Ultima nota a proposito di Palpare il Mondo.

L'uomo palpa il mondo, con le sue mani manipola la materia e, attraverso questa, le emozioni presenti nella materia.

La materia del mondo, sia quando è materia propria di Esseri Viventi, sia quando è materia che chiamiamo "inanimata", è una materia piena di emozioni. Piena di vita. Piena di intenti.

L'uomo manipola la materia, ma la materia, a sua volta, manipola l'uomo fin da quando è nella pancia di sua madre.

La nostra psiche è manipolata dal nostro corpo; il nostro corpo manipola la nostra psiche. Corpo e psiche manipolano le nostre emozioni che si esprimono nel corpo e nella psiche.

Tutto è reciproco. Pensiamo di agire, ma non pensiamo che su di noi altri agiscano. Pensiamo di pensare, ma non pensiamo che altri ci inducono a pensare, a desiderare, ad agire.

Manipoliamo e siamo manipolati da un mondo che ci palpa continuamente e che ci induce a rispondere alla sua palpazione anche se questa non è fatta attraverso le mani, ma direttamente sulla nostra struttura emotiva.

C'è un'affermazione finale da fare.

Un'affermazione sulla quale non dovete soffermarvi, se non quando voi stessi la incontrerete o in voi non sorgerà l'esigenza.

Tutto quello che nella storia si chiama filosofia o idealità altro non è che un'elaborazione umana della sua attività di Palpare il Mondo.

Nella storia si incontrano degli individui particolari che sono stati spesso definiti "Agitatori" o "Eretici". Spesso erano al servizio di qualcuno e come tali vanno indicati per la loro attività.

Molti di loro erano al servizio di idee, progetti e intenti utili agli uomini nel momento in cui vivevano. Molti di loro vengono ricordati come filosofi (altri sono dimenticati).

Quali erano le caratteristiche di queste persone cui voglio riferirmi?

Palpando il mondo hanno messo in funzione i meccanismi del loro Corpo Luminoso.

Il corpo luminoso (e non mi sto riferendo a quei fenomeni che vengono attribuiti al corpo astrale) PALPA IL MONDO attraverso il pensiero astratto. E' attraverso il pensiero astratto che il corpo luminoso agisce sulla ragione. E gli intenti del corpo luminoso si trasferiscono nella ragione sotto forma di un "sogno possibile" di un diverso futuro da quello prospettato in quel presente.

E quando non c'era la ragione?

Era l'intuizione che si manifestava attraverso un uso diverso della descrizione del mondo e dei sensi soggettivi.

Affinché il pensiero astratto sia manifestato dalla ragione è necessario che l'Essere Umano palpi il mondo: usi le proprie mani per trasformare la materia nella quale vive. Sia la materia inorganica che la materia organica. La manipolazione della materia lo porta a sviluppare il pensiero astratto che poi andrà a pescare dall'esperienza del mondo in cui vive cogliendone gli aspetti culturali.

I processi inversi sono processi culturali o immaginativi.

Usando le mani, e più in generale il tatto e la pelle, l'Essere Umano è consapevole che il mondo in cui vive lo sta palpando. E' proprio la soggettivazione di questo elemento intuito dall'individuo che permette al corpo luminoso di farsi spazio nella coscienza dominata dalla ragione costringendola a modificarsi in funzione delle idee e delle intuizioni che dal corpo luminoso giungono a lei!

 

trascritto 20 febbraio 2004 a Marghera come data file di ultima modifica
testo base del ciclo del 2001/2002

 

Il libro si può ordinare all'editore Youcanprint

Oppure, fra gli altri anche su:

Feltrinelli

Ibs

Cod. ISBN 9788891170897

Vai all'indice degli argomenti trattati nel libro: La Stregoneria raccontata dagli Stregoni

 

Per approfondimenti vedi Il Crogiolo dello Stregone

 

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Membro fondatore
della Federazione Pagana

Piaz.le Parmesan, 8

30175 Marghera - Venezia

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

 

Filosofia pagana

 

La Religione Pagana

 

 

Home Page