Il principio del piacere e il principio del dovere

Le determinazioni - seconda parte

La filosofia del divenire della Religione Pagana

di Claudio Simeoni

Filosofia Pagana

 

La crescita avviene attraverso la volontà d'esistenza.

La volontà d'esistenza è manifestazione dell'individuo delle forze che premono dentro di lui (gli DEI di cui è formato)!

Questa risposta altro non è che manifestazione del principio del piacere (fare le cose attraverso un coinvolgimento delle emozioni, una loro esplosione e vibrazione).

Ciò che blocca la crescita dell'individuo è la sostituzione della manifestazione nella manifestazione delle emozioni del principio del piacere col principio del dovere.

Il principio del dovere blocca la manifestazione delle emozioni nell'attività dell'individuo.

Il principio del piacere espande la struttura emozionale dell'individuo!

Il principio del dovere la circoscrive con una gabbia di doveri morali!

Affinché un individuo riesca a riottenere un processo di crescita psichica in età adulta è necessario che manifesti il principio del piacere limitando l'imposizione del principio di dovere quale guardiano della soddisfazione dei propri bisogni, cioè come oggetto calato all'interno dell'individuo.

Il principio di dovere si installa nell'individuo attraverso il piacere psichico derivato dal possesso. Il piacere di imporre a individui più deboli (posseduti e dipendenti) il principio del dovere (quasi sempre il dovere imposto è il dovere nei confronti di chi pratica il piacere del possesso).

Chi impone il principio del dovere ad altri individui indifesi trae piacere nel violare il principio di dovere, da egli imposto, nei confronti dei soggetti a cui egli stesso lo ha imposto.

Cosa dice la Filosofia?

Cosa sono le determinazioni?

La filosofia Deterministica dice: sorta di relazione obbligatoria per cui data una certa realtà ne deriva necessariamente un'altra precisa!

Come viene usato questo concetto in Stregoneria

Data l'attrezzatura fornitaci e selezionata nel corso dell'evoluzione dalla nostra specie; con quell'attrezzatura affrontiamo il mondo nel quale nasciamo.

Il mondo nel quale nasciamo

Gli Esseri della Natura nascono in un mondo.

Gli Esseri espandono sé stessi in un mondo che si espande.

Dobbiamo dunque considerare

1. L'Essere - qualunque Essere che nasce;

2. Il mondo come insieme in cui gli Esseri nascono;

3. L'espansione e la crescita come relazione reciproca del singolo Essere nato nella Natura e il mondo.

Gli strumenti della specie

Noi siamo Esseri della Natura: gli strumenti di cui siamo forniti sono propri dell'Essere Natura!

Noi siamo Esseri Umani: gli strumenti di cui siamo forniti sono propri della razza umana!

Noi siamo Esseri Umani del 2003: gli strumenti di cui siamo forniti sono propri della razza umana nell'anno 2003!

Noi siamo Esseri Umani in un paese Europeo che presenta la sua cultura divenuta per trasformazione e adattamento: gli strumenti di cui siamo forniti sono propri di quella cultura!

La specie cui apparteniamo ci fornisce di strumenti con i quali affrontare il mondo, ma il mondo modifica e costringe lo strumento ad adattarsi ad esso.

Quale mondo?

Quello nel quale nasciamo. Il Mondo Sociale, attraverso la sua struttura culturale, è quello che più immediatamente costringe gli strumenti, di cui la specie ci ha fornito ad adattarsi, adeguarsi e specializzarsi!

Proviamo ad elencare alcuni di questi strumenti che riconosciamo come parte di noi:

Psiche;

Tensioni - varie;

Bisogni - vari;

Emozioni;

Mani;

Occhi;

Sesso;

Gusto;

Piacere;

Gioia;

Olfatto;

Piedi;

Orecchie;

Vista;

Rabbia;

Stomaco;

Odio;

Un bel miscuglio di "cose" diverse, no?

Potremmo continuare per parecchio! Sia raggruppandole per categorie, sia elencandole una ad una.

Spero di aver fatto abbastanza casino.

In ognuna di queste cose, sia che pensiate di usarla (come le mani), sia che la proviate (come le emozioni), siete sempre voi stessi con tutto il vostro ESSERE!

Queste sono le determinazioni.

Ogni qual volta si agisce o si subisce un'azione anche su una sola di queste "cose"; l'intero individuo si modifica e tende ad adattarsi.

Se ne deduce che:

Dati gli strumenti iniziali di cui la specie ha fornito un individuo, questi è il risultato degli adattamenti che ha messo in atto per rispondere alle sollecitazioni del mondo!

Tutti i processi di psicosomatizzazione e di manipolazione psichico-emozionale degli individui altro non sono che il prodotto di questa relazione (il soggetto che cresce in un'oggettività adattandosi) vissuta passivamente e inconsapevolmente.

Marghera, 19 gennaio 2001

Modificato per il dibattito del 29 marzo 2003

 

Il libro si può ordinare all'editore Youcanprint

Oppure, fra gli altri anche su:

Feltrinelli

Ibs

Cod. ISBN 9788891170897

Vai all'indice degli argomenti trattati nel libro: La Stregoneria raccontata dagli Stregoni

 

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Membro fondatore
della Federazione Pagana

Piaz.le Parmesan, 8

30175 Marghera - Venezia

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

 

Filosofia pagana

 

La Religione Pagana

 

 

Home Page