Quando il futuro è incerto e nel presente non esistono prospettive future, gli Stregoni si organizzano per migliorare il presente in cui vivono. Il presente sociale non è il mio presente personale, ma il mio presente personale non può prescindere dal presente personale in cui vivo.
Novembre 2022: la Religione Pagana fra filosofia metafisica, psicologia, problemi sociali nelle riflessioni proposte su Facebook.

Novembre 2022
la religione pagana su Facebook

Claudio Simeoni

Argomenti del sito Religione Pagana

 

01 novembre 2022

Sto lavorando per cambiare la forma di presentazione delle pagine "storiche" relative alle "polemiche" con i wicca, in particolare con il Circolo dei Trivi.

Sono pagine che delineano la diversità del pensiero ideologico. Il diverso modo con cui guardare il mondo e la discriminante fra pensiero religioso della Religione Pagana e cristianesimo vestito di una diversa forma; wicca.

Le diatribe non vertevano sul fatto che uno può o non può avere la propria convinzione religiosa, ma sul fatto che quella convinzione religiosa potesse essere definita "pagana" o non potesse essere definita "pagana".

Le discussioni vertevano sul fatto se una fosse una convinzione religiosa in sé o se quella convinzione religiosa serviva per giustificare comportamenti diversi da convinzioni religiose.

Questo mi porta a riflettere anche sulla qualità delle polemiche che hanno intrapreso chi oggi considero un ex-amico con tutti i problemi che ha prodotto per fini non chiari.

Le pagine vanno dal 2000 al 2008 e spesso necessitano di molto lavoro per riformattarle.

 

01 novembre 2022

Questa mattina un po' di nebbia. Poca, troppo poca, ma almeno sembra che l'autunno sia arrivato.

 

01 novembre 2022

Il Rede dei wicca

Sistemare vecchie pagine come la pagina in cui analizzavo l'origine del Rede dei wicca.

Alcune parole possono suonare attraenti per il neofita, ma quali conseguenze hanno? Cosa significano quando quelle parole le trasportiamo in ambienti diversi?

Solo chi crede in un Dio che crea mediante la parola attribuisce alle parole uno e un solo significato.

Ma le parole sono simboli che assumono suono e significato diverso a seconda di dove e per come le usiamo.

Noi possiamo immaginare un significato, ma quale significato assumono in orecchie diverse?

Le parole non sono solo ciò che noi significhiamo, ma veicolano la significazione di ogni persona che quelle parole pronuncia e usa in contesti diversi.

Questo, un cristiano non lo può capire.

 

01 novembre 2022

5000 nuovi contagi per covid-19 e altri 11 morti in Veneto ieri.

Puoi non voler vedere il problema, ma il problema continua a presentarsi.

 

01 novembre 2022

La diffusione del covid-19 continua. Continua a creare problemi nel mondo e continua a fare migliaia di morti al giorno.

Le persone sono stanche perché l'economia occidentale non è in grado di sopportare una situazione pandemica che si protrae da tre anni e ancora non se ne vede la fine.

In Italia il governo ha bloccato il rilascio dei dati giornalieri del contagio. Li darà una volta la settimana sperando di esorcizzare una situazione pandemica ben lontana dalla soluzione.

L'immagine che vi posto è la situazione attuale al primo novembre. In Italia, nel mese di ottobre, sono morte oltre 2000 persone per (o con) covid-19.

La Cina vuole impedire la diffusione del covid-19 e in questo momento, Taiwan, con la sua politica, ha avuto quasi tanti morti come la Cina continentale. Taiwan ha 23 milioni di abitanti contro il miliardo e 300 milioni della Cina Continentale.

Ora il primo paese al mondo per contagi è la Germania, ma lascia perplesi il dato USA dove, negli ultimi 28 giorni, ci sono stati tanti contagi come in Italia con 5 volte più morti.

 

01 novembre 2022

Pagine troppo vecchie per rifare la formattazione, richiedono una quantità notevole di lavoro. Comunque, me ne mancano una quindicina per finire il gruppo.

Fra chi pensa che un Dio abbia creato il mondo e chi pensa che il mondo è divenuto in sé e per sé, non c'è nessuna possibilità di incontro.

Solo che, se vuoi fare i soldi o fare attività che possa essere finanziata, devi manifestare la "credenza in Dio" e offrire una sorta di miracoli.

Miracoli che vanno dalla lettura del futuro, a pozioni magiche, a miracoli di guarigione sia con le erbe, col reiki, con la pranoterapia e quant'altro, o promettere vincere e successo o altri prodotti della provvidenza.

Se fai religione, non fai i soldi, fai filosofia metafisica e quelli che fanno i soldi con l'esoterismo ti individuano come il nemico da aggredire e distruggere per salvare i loro affari.

In sostanza, di questo trattano le pagine che sto sistemando anche quando trattano dei primi 5 anni del XXI secolo.

 

 

02 novembre 2022

Magie e truffe dei gruppi esoterici: riflessioni su fatti di cronaca.

Il termine truffa è un termine che normalmente si usa per definire un reato.

Solo che il termine truffa, truffare, si usa anche nelle relazioni sociali quando qualcuno si ritiene ingannato da azioni affermazioni fatte da altri sulle quali aveva posto la sua fiducia.

Non sempre i magistrati ritengono di dover procedere per proteggere chi si ritiene truffato ed esiste una "zona grigia" del pensiero cristiano dove "ingannare" e "truffare" è la manifestazione della superiorità di Dio sugli uomini che vuole umiliare.

Quando una persona tratta teologia o filosofia metafisica il termine truffa sta ad indicare l'inganno con cui, attraverso artifici logici e il nascondimento di dati assodati nella cultura, si carpisce la buonafede di una persona al fine di rubargli parte della vita e della sua capacità di giudizio.

Per rubare la vita delle persone è necessario imporre la "fede", una "credenza", in un assurdo che viene spacciato come reale. Un possibile accadimento che imprigioni la persona nella speranza che quell'accadimento modifichi la sua vita.

La chiesa cattolica truffa, ma il concordato garantisce l'impunità alla chiesa cattolica. Questa impunità, per il principio dell'uguaglianza religiosa, è stata estesa agli esoteristi, ai taroccari, agli astrologi ecc. Questa impunità vale fino a quando, costoro, non mettono in pericolo la vita delle persone.

Abbiamo recentemente assistito agli esoteristi no-vax, no-covid, mettere in pericolo la vita delle persone e il conflitto sociale che hanno provocato.

La questione è che "SONO TRUFFATORI", ma questo lo può dire solo una diversa religione che abbia un approccio diverso ne confronti del sacro e della vita degli uomini.

Rispetto a questo diverso modo di pensare gli esoteristi, i wicca, i cartomanti, i no-vax, muovono guerra come muovono guerra all'intera società civile.

 

02 novembre 2022

Per ora oggi ho sistemato cinque pagine e non tutte vecchissime.

Ritengo importante migliorare i siti web che gestisco.

Fate conto che solo ieri, e non è uno dei giorni migliori, si sono registrate 629 visite per 967 pagine aperte e i miei sono siti di filosofia e religione pagana, non sono siti porno ed è un risultato giornaliero che va avanti da oltre 20 anni. Un po' più fra l'autunno e la primavera e con una contrazione nel periodo estivo.

 

02 novembre 2022

Le leggi in Italia

Nella nostra struttura Istituzionale esiste la divisione dei poteri.

Il potere esecutivo: Governo.

Il potere legislativo: Parlamento

Il potere giudiziario: Magistratura.

Il governo propone una legge, ma non è in suo potere dire "a chi quella legge si applica".

Non può dire "faccio una legge contro i Rave party", perché non è in suo potere fare una simile affermazione.

Proponi una legge, il parlamento la vota e i magistrati decidono come e a chi applicarla.

Il Governo può proporre una legge che censuri dei comportamenti, ma sta alla magistratura applicare quella legge nei vari gradi di interpretazione.

Cosa significa?

Significa che ogni magistrato, secondo le proprie convinzioni, interpreta quella legge.

Poi sta alla Corte di Cassazione dare l'interpretazione corretta e l'ambito e i limiti di applicazione di quella legge.

Sta, inoltre, alla Corte Costituzionale decidere, quando interpellata, la legittimità Costituzionale di quella legge e, per le leggi che intervengono sui diritti, interviene anche l'Europa.

Ora, un Governo che dice "punire i rave party" è un governo che sta facendo del fascismo. Non individua le fattispecie di reato che vengono commessi, ma fa di "tutta l'erba un fascio" alla stessa stregua di "tutti quelli che sono neri da 3 a 6 anni di reclusione".

Se questo è l'andazzo di questo Governo siamo allo squadrismo fascista, al terrorismo nei confronti dei diritti Costituzionali dei cittadini.

Purtroppo la Polizia di Stato, come ha sempre fatto, applicherà la discriminazione, deruberà i cittadini più fragili, li criminalizzerà fintanto che non interverranno le corti superiori a bloccare l'attività criminale.

Purtroppo l'attività di esecuzione della Polizia di Stato è molto più veloce e aggressiva dell'intervento della Corte di Cassazione o dell'intervento della Corte Costituzionale e, fra l'attività persecutoria della Polizia di Stato e l'intervento della Corte di Cassazione, passano anni di violenze messe in atto sui cittadini.

 

 

03 novembre 2022

Riflessioni sul timore e sulla paura dei gruppi pagani e wicca.

Sistemando le pagine di osservazione sui pagani e i gruppi wicca, ho cambiato la formattazione anche di questa pagina.

Nel 2012 fu pubblicato un libro-inchiesta sui "gruppi pagani", una sorta di schedatura, sul tipo di quelle fatte dalla Polizia di Stato per conoscere le situazioni.

I wicca hanno sempre avuto paura di peccare e per difendere la paura di peccare, che poi si traduceva nella paura di commettere "reati di lesa maestà", aggredivano chi non si sottometteva alla loro paura.

Ovviamente, la loro paura non era dettata dalle conseguenze delle azioni rituali che avrebbero compiuto, ma dalla consapevolezza soggettiva che le loro azioni erano ingannevoli ed erano dettate solo dal desiderio di controllo di altre persone.

Per questo motivo i wicca erano, e sono, violenti rispetto a chi pratica Religione Pagana perché svelando la loro inconsistenza culturale, e le loro farneticazioni esoteriche, li priva di una leva di controllo sulle persone del loro gruppo, della loro "coven".

Nella pagina ho fatto una sintesi dell'arte della Stregoneria usando l'analogia del bosco, come una società, nel qualla quale uomini e donne vivono e mettono in atto le stesse regole con la sola differenza che gli "spiriti neri" hanno spesso il volto di uomini e donne che ingannano, truffano e trasformano cittadini in prede.

 

03 novembre 2022

Aumenta il costo della vita

L'Istat segnala oggi l'inflazione all'11,9%; il carrello della spesa (beni in generale) aumenta del 12,7%; i beni alimentari aumentano del 13,1%.

Una volta c'era un meccanismo di compensazione dei salari che si chiamava "contingenza" poi abolito grazie alla guerra che la CISL fece ai dipendenti per conto della confindustria.

Ora non esistono più meccanismi compensativi automatici e sembra che non esista nessun limite al quale l'aumento del costo della vita si possa fermare.

 

03 novembre 2022

Scegliere e decidere

Ci saranno 1000 motivi per protestare rispetto alla situazione socio-economica attuale.

La capacità delle persone consiste nell'individuare, fra 1000, l'unico motivo destabilizzante da indicare.

Gli altri 999 motivi avranno la funzione di distrarvi rispetto all'unico motivo importante.

Ovviamente, nessuno ha tutti gli elementi razionali per poter puntare in maniera corretta la propria attenzione.

Spesso si sceglie ad istinto, ad emozione, col cuore, ma è proprio questo il potere personale.

E' la capacità di mettere in sintonia le proprie emozioni con il mondo in cui si vive evitando di anteporre sè stessi al mondo.

In questo modo si è in grado di percepire i meccanismi della trasformazione del presente prima che i problemi, generati dal presente in modificazione, ci si ritorcano contro con tutta la loro violenza.

 

03 novembre 2022

In Veneto, oggi, 25 morti con covid-19, nascondere i morti è proprio dell'idea fascista in modo da provocare altri morti.

 

 

04 novembre 2022

Infanzia e percezione

La violenza che le persone subiscono nell'infanzia è quella che determinerà le scelte nella loro vita.

Sia quando queste scelte sono piene di cultura e partecipazione sociale, sia quando queste scelte rifiutano la cultura o vivono di arroganza.

Gli adulti non "credono" in Dio, hanno subito la violenza nell'infanzia da non poterne far senza.

Per tutta la vita hanno cercato surrogati con cui sostituirlo. Hanno cercato leader sociali o modelli in campo economico. Hanno sviluppato delle idee di libertà mentre le loro emozioni dicevano loro di sottomettersi a Dio.

Dio era così distante che non lo hanno mai messo in discussione. Il nemico non era Dio, ma i surrogati che trovavano nella società.

A mano a mano che la loro età avanzava, tendevano a ritornare fra le braccia di Dio. In fondo, il leader politico o sociale in cui identificavano il Dio da seguire, non prometteva loro la vita eterna e loro vogliono immergersi nell'illusione di eternità.

Troppo complesso è attraversare il fuoco della vita quando hanno congelato le emozioni nell'infanzia.

Dio è il padrone che li consola al momento della morte mentre brucia le loro emozioni sulle pire santificando il loro fallimento esistenziale.

 

04 novembre 2022

Oggi mi sono cancellato da Twitter in segno di solidarietà con i dipendenti licenziati.

 

04 novembre 2022

Quando i wicca vengono aggrediti dai cristiani i pagani indicano quest'attività nell'odio di Gesù mentre i wicca tacciono timorosi.

Questa è una delle pagine a cui oggi ho cambiato la formattazione. Oggi sono riuscito a fare solo 4 pagine, ma in compenso mi sto avviando a concludere il ciclo.

La pagina riguarda le mie riflessioni sull'aggressione che i cristiani evangelici misero in atto nei confronti dei wicca sfruttando sia il loro senso di colpa che la loro ignoranza nei testi sacri cristiani.

Nella pagina ho provveduto a dimostrare come i cristiani vivessero nelle illusioni e nelle farneticazioni esaltando un Dio che si è macchiato di delitti contro l'umanità e di un Gesù cristo che incitava alla violenza del più forte sul più debole.

Questi cristiani cancellarono quella pagina sulla quale ho espresso le riflessioni della Religione Pagana.

Il problema di fondo è semplice: i cristiani muovono guerra a tutti coloro che non sono cristiani, per contro, i non cristiani, come i wicca, affiancando i cristiani nelle loro azioni, non sanno come opporsi ai cristiani perché anch'essi sono cristiani con la paura di peccare contro Dio.

Diverso è per un Pagano che vede nell'azione dei cristiani un'azione di devastazione sociale ed è in grado di usare i testi sacri dei cristiani per accusare i cristiani di delitti in nome e per conto che loro Dio che, di fatto, è il mandante dei delitti commessi dai cristiani.

La pagina è datata 2005, ma il discorso che fa è sempre attuale, non è legato alla contingenza del momento.

Io so che ad aggredire i wicca furono cristiani evangelici, i cattolici, al contrario degli evangelici, li stavano e li stanno utilizzando contro i Pagani.

 

04 novembre 2022

Il Governo ha deciso di nascondere l'impatto pandemico in Italia.

Non dà più i dati dei contagi e dei morti ogni giorno, ma solo del giorno venerdì tralasciando i morti e i contagi che sono avvenuti in settimana.

Io ho fatto i conti dei contagi questa settimana che mi dà, per i dati che ho io, 137700 nuovi contagi e 411 morti di cui, quelli che vedete in foto, solo ieri.

I ricoveri in terapia intensiva sono aumentati e i morti tenderanno, per conseguenza, ad aumentare con la grande felicità di un governo che nascondendo la pandemia spera di vincere la scommessa di una pandemia che sparisce.

 

04 novembre 2022

La Luna e Giove, nulla di nuovo, ma è uno spettacolo che non stanca mai e che si ripete da centinaia di milioni di anni.

 

 

05 novembre 2022

I miei dati erano per difetto perché i morti sono quasi 500 e i contagi quasi 200000. Non sono 500 persone morte, sono numeri, come nei campi di sterminio. Nascondere i morti trasformandoli in numeri per distrarre l'attenzione non nasconde il contagio.

 

05 novembre 2022

Coscienza, trasformazione e ragione

Si sono sempre sottovalutati gli effetti della ragione sulla ricerca di conoscenza e di trasformazione delle persone.

Le persone si trasformano. Noi assistiamo alle trasformazioni esterne delle persone. Diciamo che le persone crescono, invecchiano, si ammalano, guariscono, diventano più abili nel lavoro manuale, ecc.

Assistiamo a trasformazioni esterne delle persone. A volte assistiamo a persone che dicono di "cambiare idea" e assumono posizioni sociali o politiche diverse da quelle manifestate precedentemente.

Ma la persona, come vede sé stessa guardando e percependo dentro di sé.

Se io guardo dentro me stesso ora, analizzo la mia coscienza, io non sono in grado di distinguere ciò che è la mia coscienza attraverso la quale abito il mondo, dalla mia coscienza quando, sessanta anni fa, io abitavo il mondo e affrontavo la vita.

Se io guardo scritti ed appunti colgo diversità di 20 o 30 anni fa, ma più che altro sono atteggiamenti dettati da esigenze oggettive diverse, non modificazioni della mia coscienza.

La mia coscienza si è trasformata.

Solo che quella trasformazione è stata fatta prigioniera dalla ragione.

Ogni volta che la mia coscienza si trasformava, la mia ragione moriva. Si destrutturava. Poi, la mia ragione rinasceva, si ristrutturava, comprendeva le nuove esperienze.

Solo che non comprendeva le nuove esperienze consapevole che prima era in un modo e ora in un altro.

La ragione comprendeva le nuove esperienze come se "fosse sempre stato così".

In questa condizione, mentre la mia coscienza cambia continuamente e io devo riuscire, per quanto è nelle mie possibilità, condurre questo cambiamento, la ragione fissa continuamente la coscienza in un presente privo di passato e privo di consapevolezza di possibilità future.

Essere consapevoli di questo permette di trasformare ogni attimo della vita quotidiana in un'avventura, in un cammino di trasformazione, in cui si abbandonano continuamente "cose vecchie" per acquisire "cose nuove" che entrano nella ragione e nel nostro modo di vivere.

Detto così sembra poco, ma in realtà questa consapevolezza ci porta ad elaborare soluzioni prima che i problemi si presentano perché non è "semplice" vivere in una realtà dove uno sconosciuto alla nostra ragione genera sempre nuovi fenomeni che si trasformano in problemi che se non tentiamo di risolvere finiscono per crearci difficoltà.

Inoltre, la ragione ha la capacità di creare illusioni e di abbandonarsi alla speranza costruendo nell'individuo quell'inettitudine che lo porta a diventare vittima nelle condizioni della vita.

 

05 novembre 2022

La wicca e la Religione Pagana

Ho finito di sistemare il gruppo di pagine delle relazioni con i wiccan.

Hanno cercato in tutti i modi di diffamare il paganesimo in nome dell'assolutismo cristiano sfruttando l'attività degli "antisette" cattolici.

Nella prima parte del 2000 internet era giovane. Non so se le cose oggi sono diverse. I truffatori, truffano sempre e non tollerano chi non si allea con loro per truffare le persone.

 

05 novembre 2022

E' buffo e un po' vomitevole sentir parlare Bergoglio che fa violenza ai bambini affinché preghino il criminale che ha macellato l'umanità col diluvio universale, che ha incitato allo sterminio di chi non si mette in ginocchio davanti a lui, affermare che questo criminale, nemico dell'umanità, sarebbe contro la guerra. Diciamo, piuttosto, che è contro la guerra che viene fatta contro la schiavitù che lui impone agli uomini. Il Dio di Bergoglio è il nemico dell'uomo che chiede all'uomo di amare i suoi nemici. Solo giornalisti lacche possono continuare a propagandare le sue infamità. Nemici della nostra Costituzione e della nostra patria.

 

 

06 novembre 2022

Maometto e Dante

Il Libro della Scala di Maometto, non è molto diverso, nei meccanismi descrittivi e ideologici, dalla Divina Commedia di Dante. Entrambi devono suscitare stupore e devozione e devono portare il lettore a glorificare Dio.

Un Dio che non è più quello imposto nell'infanzia dalla violenza educazionale, ma è il Dio che psicologicamente l'individuo sostituisce ad un padre, immaginario e desiderato, che non ha mai avuto.

Dio cessa di essere il macellaio di Sodoma e Gomorra per diventare il Dio consolatore dell'individuo dall'infanzia perduta che lo stimola a costringere i suoi figli a sottomettersi al macellaio di Sodoma e Gomorra.

Così, come Dante, accompagnato da Virgilio, arriva al Paradiso e incontra Beatrice, Maometto, accompagnato dall'angelo Gabriele, arriva all'ottavo cielo modello del cielo dantesco:

E quando io, Maometto, e Gabriele giungemmo al settimo cielo anzidetto, vedemmo che era tutto di un rubino più splendente e più rosso di quanto si possa descrivere. Il suo spessore era di cinquecento anni di cammino, e altrettanta distanza lo separava dall'ottavo cielo. E quando fummo alla sua porta, Gabriele chiamò il guardiano, e subito venne a noi un angelo di cui nessuno potrebbe dir nulla, tranne Dio che l'aveva fatto e creato. E quell'angelo ci aprì la porta e noi entrammo.

Maometto, Il libro della scala, Editore Se, 1997, pag. 40

Se si vuole affrontare l'universo religioso islamico, è necessario non solo affrontare il libro sacro fondamentale, il Corano, ma anche l'interpretazione religiosa che alimenta l'immaginario religioso islamico. Esattamente come per il cristianesimo dove, oltre ai libri sacri cristiani di cui possiamo scrivere e parlare, dobbiamo affrontare anche l'aspetto della psicologia dell'uomo come è stata deformata dalla violenza educazionale.

Pensate che l'ordine della Bibbia ai padri di picchiare e violentare i figli sia "casuale" o frutto di "un costume di un'epoca antica"? No! Era necessità di un progetto ben preciso. La violenza doveva servire per costruire la dipendenza psicologica da un "padre buono" che abitasse l'immaginazione del figlio in modo che il figlio, identificandosi con l'immagine idealizzata del "padre buono" alimentasse a sua volta la violenza sui suoi figli per costruire, in loro, l'immaginario del "padre buono", di Dio. Quel Dio era colui che faceva picchiare il figlio, riproducendo il modello educazionale del Macellaio di Sodoma e Gomorra. Il figlio, vittima della violenza del padre fisico si immaginava di essere a fianco del suo "padre celeste" in una ricerca di giustizia che lo portava, a sua volta, a macellare gli abitanti di Sodoma e Gomorra che identificava nel suo padre fisico.

Perverso. Ma è parte del meccanismo coercitivo della violenza che riproduceva la violenza e che solo nelle ultime generazioni è stato spezzato, ma non sostituito da un meccanismo educazionale più virtuoso.

 

06 novembre 2022

Perché e come Allahu Akbar, divenne uno degli arbitri della partita mondiale di calcio della filosofia.

Ho caricato questa pagina con l'arruolamento del terzo arbitro della Partita Mondiale di Calcio della Filosofia.

Ho cercato di rendere il momento dell'arruolamento di Allahu Akbar (che sta a significare "Dio è il più grande") fra gli arbitri della Partita Mondiale di calcio della filosofia.

Partire dalla "percezione-sognata" in elementi razionali descrivibili è sicuramente un po' complicato. Ma fu complicato anche per Eros, Fanes, e per Yahweh.

Mi manca solo un arbitro da presentare. Col quarto arbitro concludo la quaterna.

Se qualcuno avesse seguito, in questi quattro anni, come si è sviluppata la Partita Mondiale di Calcio della Filosofia, sa come abbiamo oscillato. Un pendolo culturale che dalla Filosofia Metafisica entra nella Stregoneria per definire il mutamento e le trasformazioni del mondo per rientrare nella filosofia metafisica.

Perché e come Allahu Akbar, divenne uno degli arbitri della partita mondiale di calcio della filosofia

 

06 novembre 2022

Trovare il quarto arbitro fu molto più complesso. I primi tre arbitri sono, al di là delle modalità dell'incontro, conosciuti dalla cultura.

Il quarto arbitro ha la caratteristica di non essere conosciuto dalla cultura. Eppure, solo la sua esistenza dà un senso alla cultura dell'uomo.

La sua ricerca fu molto complessa perché si trattava di trovare "il Dio senza il quale gli Dèi non avevano ragione di esistere" per quanto ci riguarda e per quanto noi possiamo immaginare.

Cercherò di raccontare la storia di questa ricerca mantenendo un po' di prudenza perché quando il tempo si esprime nel mondo del sogno ogni immagine e ogni parola sono simboli che si presentano alla coscienza.

 

 

07 novembre 2022

Il quarto arbitro della Partita Mondiale di Calcio della filosofia
Prima parte

Quel giorno l'operaio smontò dal turno in fabbrica alle 14. Troppo presto per tornare a casa. Così decise di recarsi in Piazza Mercato osservando il via vai delle persone.

Si scoperse a meditare sui suoi vuoti di memoria. Quei frammenti di sogno che ogni tanto affluivano alla sua coscienza consapevole di osservare un vissuto che non riusciva a collocare nei suoi ricordi.

Due frasi stavano cozzando nella sua testa. Quel "E' arrivato" e quel "Sei arrivato". Era come se dentro di lui un'attesa si fosse sciolta e il lui che attendeva sé stesso riconosceva che il sé stesso era arrivato. Era il luogo, il dove e il quando di quell'arrivo che non capiva.

Dopo un po' decise di alzarsi dai gradini della casa comunale e si diresse verso la fila di bar, dall'altra parte della strada. Avrebbe scelto, come al solito, un bar gestito da personale di nazionalità cinese. Un personale gentile, discreto che, qualunque cosa fosse successa, si sarebbe, comunque, fatto gli affari propri.

"Qualcosa stava per succedere" pensò l'operaio. Qualunque cosa fosse, comunque, ora si sarebbe preso una birra. Mentre si avviava al bar scelto per l'occasione si accorse che le persone nella piazza stavano diminuendo velocemente. Non vi fece molta attenzione.

Si sedette e ordinò una birra alla spina. Dopo un po' la cameriera gli portò la birra. L'operaio distrattamente fece qualche osservazione sul sole in quella giornata luminosa e la cameriera dopo aver annuito, prima di andarsene disse: "Quando arrivi nel tempo annuncia a tutti che il grande dio Pan è morto!".

L'operaio alzò di scatto gli occhi, ma la cameriera gli voltava le spalle e si era avviata velocemente all'interno del bar.

L'operaio iniziò a pensare. Come poteva essere morto il Dio Pan? Poi lo sguardo gli cadde sui suoi piedi e mise ad osservare degli zoccoli iniziando a pensare. "Il Dio Pan non è morto perché abita nell'uomo, ma se avessero ucciso l'uomo, che ne sarebbe del Dio Pan? Se il cuore del Dio Pan cessa di battere nell'uomo, che ne sarebbe dell'uomo?"

Nel tavolino di fronte al suo si sedette un uomo dall'aspetto abbastanza vecchio che iniziò a parlare di quando lui era giovane e a Venezia frequentava il Ponte delle Guglie. Raccontava di quanto era giovane quando quell'imbecille di Alessandro Magno, per fare lo spiritoso, gli tolse il calore del sole facendogli ombra col suo corpo.

Discorsi che l'operaio seguiva distrattamente, come se fossero stati rumori di fondo di una realtà che stava cambiando forma. L'operaio non era interessato alla realtà che si stava modificando. Aveva imparato che la sua memoria era piena di vuoti e che quando il mondo sarebbe cambiato alla sua percezione avrebbe dimenticato cose e vissuti.

L'operaio sussultò un attimo quando il vecchio del tavolino difronte gli puntò una torcia sul volto. "Che fai?" chiese l'operaio. "Cerco l'uomo!" Rispose il vecchio. "E ti serve una pila con questa luce?" chiese ancora. "Tu vedi luce?" ribadì il vecchio "Io vedo solo l'oscurità negli uomini che vivono in un mondo buio, privo di consapevolezza. Uomini che brancolano cercando cose che desiderano e ciechi davanti a cose che potrebbero. Cerco l'uomo, un uomo che illumini."

L'operaio lo guardò un attimo. Era vecchio, molto più vecchio di quanto il suo aspetto faceva apparire. Poi disse: "E' difficile che tu possa trovare un uomo che illumini questa oscurità se tu stesso non diventi luce in questa oscurità. Come puoi riconoscere una luce se tu stesso appartieni al rumore di fondo di una realtà indistinta che fa del buio la condizione oggettiva della propria esistenza? E se, e dico se, dovessi scorgere una luce nell'uomo, che fai? Ti metti in ginocchio davanti alla luce? Ma tu" aggiunse l'operaio "che lavoro hai fatto nella tua vita?"

"Io sono un cercatore di verità che ha rifiutato gli agi del mondo vivendo nella modestia, nella continenza e nella povertà." Rispose orgoglioso di sé il vecchio e poi continuò: "Ho fatto quello che stai facendo tu: ho cercato l'uomo!"

In quel momento l'operaio iniziò a ricordare: "Io non cerco né l'uomo, né un uomo o una donna. Io cerco…" ma si fermò nel parlare perché gli occhi del vecchio lo stavano fissando e questo all'operaio non piaceva.

L'operaio iniziò a fissare a sua volta il vecchio e disse: "Diogene, sei nato, sei cresciuto, hai mangiato e hai vissuto di relazioni con gli uomini, ma tu, che cosa hai dato agli uomini? Hai pagato la vita con monete false e contraffatte mentre gli uomini sudavano bruciando, attimo dopo attimo, la loro esistenza fino alla morte."

Poi l'operaio continuò: "Cosa cerco io? Non lo so. Io non so ora, cosa io sono e pertanto non so che cosa devo trovare. In fabbrica è facile. Metto insieme le merci, le sposto, le preparo per la spedizione. Il carico deve essere pronto in tempi relativamente stabiliti. Cosa sono? In quel momento sono merce che manipola merce e come merce riconosco la merce che manipolo. Ma ora qui, cosa sono?"

CONTINUA----

 

07 novembre 2022

La pandemia nel mondo sta proseguendo con le sue accelerazioni e le sue frenate.

In questo momento appare in regressione, come se si stesse preparando per l'inverno.

Tuttavia si registrano ufficialmente circa 400 mila contagi in più al giorno, ma dal momento che gli effetti di quest'ondata spesso si presentano con sintomi lievi è facile pensare che il numero di contagi è grandemente sottostimato.

Meno contagi vengono rilevati e maggiore è la diffusione della pandemia, maggiore è la probabilità che la pandemia raggiunga soggetti deboli.

L'Italia è al settimo posto al mondo per aumento di contagi e negli ultimi 28 giorni ha registrato 1917 morti. Troppi per mettere il problema sotto silenzio o renderlo marginale nell'informazione.

 

 

08 novembre 2022

Come già dissi prima delle elezioni USA, sia che avrebbe vinto Biden che Trump per il mondo non sarebbe cambiato nulla e, da quello che osservo, nemmeno per la popolazione USA è cambiato qualche cosa. La "colpa" di Biden non consiste nel non aver portato a termine quanto promesso, ma nell'aver alimentato illusioni con promesse consapevole di un universo sociale che non poteva essere modificato, almeno non in quei tempi e modi. Ha illuso e non c'è peggior nemico, e a volte anche cieco, di un illuso che cerca altre e diverse illusioni.

 

08 novembre 2022

Le persone sono abituate ad usare lo Smartphone, credo che ci sia una percentuale, non molto grande, che usa il computer e che lo sa usare per navigare. E' solo un pensiero del mattino, ma ho l'impressione che per molte persone la visione del mondo si sia ristretta a foto e a frasi brevi. Sembra che facciano fatica a seguire discorsi oltre le 10 righe.

 

08 novembre 2022

E se i social venissero chiusi?

 

08 novembre 2022

Il quarto arbitro della Partita Mondiale di Calcio della filosofia
Seconda parte

Seconda parte, continua dalla precedente---

Diogene se ne stava andando con la sua pila, ma fu inseguito dalla cameriera che pretendeva che pagasse la consumazione. Diogene rivoltò le sue tasche per dimostrare alla cameriera che non aveva nulla. La cameriera gli strappò la pila dalle mani dicendo: "Gentile sì, fessa no!" E se ne andò.

L'operaio che aveva assistito alla scena non riuscì a trattenere il sarcasmo: "E ora, come lo cerchi l'uomo?" a lui rispose Diogene "Avresti potuto pagarmela la consumazione!" "Avrei potuto", concluse l'operaio prima di andarsene. "Ma io non credo nella virtù della povertà, io credo nel lavoro. Magari non troppo perché l'eccesso è fatica che distrugge, ma un po' di lavoro ripaga gli uomini del loro lavoro. E poi, io i mendicanti per necessità li distinguo dai mendicanti per opportunità."

La piazza e le strade ora erano deserte. C'era solo un uomo seduto sui gradini del municipio di Marghera. Un solo uomo che stava sniffando cocaina sui gradini del municipio. "E la Polizia Locale, dove sono?" Si interrogò l'operaio. Eppure, avevano l'ufficio vicino. Poi si ricordò che il mondo era cambiato e in quel mondo non c'era nessuna Polizia Locale. Veramente, osservando come quell'uomo era vestito e per il fatto che assumere cocaina in pubblico pareva essergli indifferente, nemmeno quell'uomo avrebbe dovuto essere lì.

Incuriosito l'operaio si avvicinò

Osservò quegli occhi. Occhi pieni di vuoto. Un vuoto profondo, che si facevano vuoto abissale, affamato di prede.

L'uomo vedendo avvicinarsi l'operaio alzò gli occhi dalla sua occupazione.

L'operaio pensò: "Tò un altro con una pila in pieno giorno!"

L'operaio si avvicinava mentre l'uomo proruppe dicendo:

"Cerco Dio! Cerco Dio!".

Poi quell'uomo continuò dicendo:

"Dove se n'è andato Dio? - gridò - ve lo voglio dire! Siamo stati noi ad ucciderlo: voi e io! Siamo noi tutti i suoi assassini! Ma come abbiamo fatto questo? Come potemmo vuotare il mare bevendolo fino all'ultima goccia? Chi ci dètte la spugna per strusciar via l'intero orizzonte? Che mai facemmo, a sciogliere questa terra dalla catena del suo sole? Dov'è che si muove ora? Dov'è che ci moviamo noi? Via da tutti i soli? Non è il nostro un eterno precipitare? E all'indietro, di fianco, in avanti, da tutti i lati? Esiste ancora un alto e un basso? Non stiamo forse vagando come attraverso un infinito nulla? Non alita su di noi lo spazio vuoto? Non si è fatto più freddo? Non seguita a-venire notte, sempre più notte? Non dobbiamo accendere lanterne la mattina? Dello strepito che fanno i becchini mentre seppelliscono Dio, non udiamo dunque nulla? Non fiutiamo ancora il lezzo della divina putrefazione? Anche gli Dèi si decompongono! Dio è morto! Dio resta morto! E noi lo abbiamo ucciso! Come ci consoleremo noi, gli assassini di tutti gli assassini? Quanto di più sacro e di più possente il mondo possedeva fino ad oggi, si è dissanguato sotto i nostri coltelli; chi detergerà da noi questo sangue? Con quale acqua potremmo noi lavarci? Quali riti espiatòri, quali giuochi sacri dovremo noi inventare? Non è troppo grande, per noi, la grandezza di questa azione? Non dobbiamo noi stessi diventare Dèi, per apparire almeno degni di essa? Non ci fu mai un'azione più grande: tutti coloro che verranno dopo di noi apparterranno, in virtù di questa azione, ad una storia più alta di quanto mai siano state tutte le storie fino ad oggi!"

L'operaio osservava la disperazione folle di un uomo che si pensava abbandonato da un padrone che egli stesso pensava di aver ucciso Dio. Andava cianciando, come un folle, affermando che Dio era morto che loro lo avevano ucciso, ma non una parola sulla natura di quel Dio, non una parola sui motivi della sua morte, non una parola sui motivi della sua esistenza.

Che Dio era che veniva ucciso da uomini che lo consideravano quanto di più sacro poteva esistere?

"Assassinare un Dio!" Pensò l'operaio "è possibile solo assassinando l'uomo; solo distruggendo l'uomo si può distruggere gli Dèi. C'è un solo Dio che esiste al di fuori degli uomini, il Dio che si vanta di aver macellato l'umanità col diluvio universale. Solo che quel Dio è creato dal desiderio immaginato degli uomini, come possono gli uomini uccidere un Dio che immaginano, se non modificando i parametri e i desideri della loro immaginazione?"

Mentre l'operaio così pensava, l'uomo, dopo aver sniffato altra cocaina, continuò dicendo:

"Vengo troppo presto - proseguì - non è ancora il mio tempo. Questo enorme avvenimento è ancora per strada e sta facendo il suo cammino: non è ancora arrivato fino alle orecchie degli uomini. Fulmine e tuono vogliono tempo, il lume delle costellazioni vuole tempo, le azioni vogliono tempo, anche dopo essere state compiute, perché siano vedute e ascoltate. Quest'azione è ancor sempre più lontana da loro delle più lontane costellazioni: eppure son loro che l'hanno compiuta!",

"Ecco un altro" pensava l'operaio " che annuncia "in verità, in verità vi dico" sparando sciocchezze come se rubasse, raccogliendole, carote in un campo che non ha né piantato né seminato. Ha bisogno di parlare col suo Dio. Si sente perduto nel mondo. Troppe volte ha obbedito. Ha continuato ad eseguire ordini senza chiedersi perché e per come. Un altro che è fuggito davanti alla vita cercando un padrone a sua immagine e somiglianza. Ma quando si cerca il vuoto si vuole ignorare che il vuoto ti sta cercando perché il vuoto si nutre di chi cerca il vuoto per dare un senso alla propria esistenza."

Poi, guardando la chiesa del santo cattolico che guarda Piazza del Municipio, l'operaio lo sentì dire:

"Che altro sono ancora queste chiese, se non le fosse e i sepolcri di Dio?"

"No!" Sbottò l'operaio rivolto all'uomo "Sono la tua tomba. La tomba di tutti coloro che cercano Dio anziché nutrire il Dio che avrebbero potuto essere. Sono tombe nelle quali un Dio si nutre della vita dei suoi fedeli. Gli ruba la vita negando loro il futuro divino a cui avrebbero diritto. No! Non avete ammazzato quel Dio perché quel Dio vi sta ammazzando uno ad uno e voi lo cercate allo stesso modo con cui cercate eroina e cocaina."

L'uomo si fermò di colpo e osservò quello strano operaio che disprezzava il Dio che lui cercava. Ma non disprezzava quel Dio per ciò che era, ma per ciò che faceva agli uomini saccheggiando la loro esistenza. L'uomo guardò ancora una volta la chiesa e poi riprese a sniffare cocaina. In fondo, la cocaina era il suo Dio. Dio non aveva mai risposto alle sue suppliche, la cocaina sì!

--------Continua-----

 

08 novembre 2022

La Partita Mondiale di Calcio della Filosofia

Con le pagine della Partita Mondiale di Calcio della Filosofia mi sono accorto di avere a disposizione un patrimonio enorme e culturalmente molto ricco.

Io ho curato le varie azioni di calcio con le citazioni, ma sembra che tutto questo si possa inserire in una storia dal grande respiro universale.

Ovviamente, se inizio una cosa del genere non terminerò mai perché il tempo della mia vita non è certo infinito.

Però devo dire che un'avventura del genere mi attrae molto anche se, molto probabilmente, il suo destino sarà circoscritto ai siti web.

 

08 novembre 2022

https:// www. ilsole24ore. com/art/ pedofilia- nuova- tempesta- la- chiesa- francia-c onfessa- cardinale- su- abuso- 35- anni- fa- AEwSb1EC

Tutti i cristiani stuprano e violentano bambini perché tutti i cristiani devono imporre ai bambini l'idea di essere creati ad immagine e somiglianza di un Dio padrone al quale si devono sottomettere pregandolo.

Molti cristiani stuprano i bambini anche fisicamente.

Se nel primo caso è una condizione sociale che dovrebbe essere affrontata socialmente (non può avvenire per la violenza con cui i cristiani difendono il loro diritto alla pratica di stupro di minori), nel secondo caso è una questione di Polizia.

Una Polizia che minaccia i cittadini esponendo il crocifisso, di fatto, aiuta i cristiani nella loro attività di stupro di minori fingendo di non sapere che questa è stata e ancora è l'attività con cui i cristiani impongono la fede a bambini indifesi e a soggetti fragili nella società.

 

 

09 novembre 2022

Scoperto l'amore per il sacro dei Pagani

Si parla della scoperta delle 24 statue di bronzo a San Casciano dei Bagni (Siena). Una scoperta che viene definita "incredibile". Ma incredibile è come e dove quelle statue più tutto il materiale devozionale che costituisce il "tesoro" è stato nascosto e come è stato nascosto. Qui non siamo davanti a qualcosa che è crollato ed è rimasto sepolto. Qui siamo davanti ad un atto devozionale in cui alcuni "fedeli" hanno voluto nascondere gli oggetti sacri della loro devozione alle devastazioni operate dai cristiani.

Il materiale è stato sepolto con cura e sopra la sepoltura si sono messe delle colonne coricate. Un peso enorme che avrebbe dissuaso i saccheggiatori. Costituiva fatica per rimuovere quelle colonne che avrebbero continuato a mantenere nascosto il "tesoro" del tempio dal saccheggio cristiano.

Si è scoperto un atto di resistenza delle Antiche religioni, Etrusco-romana per preservare gli oggetti di culto dalle devastazioni cristiane.

Dobbiamo mettere l'accento su questo e, per quanto siano belle quelle statue, dobbiamo onorare l'atto degli Antichi che col loro gesto indicano una via e lo hanno fatto quando non avevano la forza per resistere alle devastazioni cristiane.

 

09 novembre 2022

Stamattina Posidone deve essersi levato con la luna storta e litigato con qualcuno: terremoto del 5.7 nell'alto Adriatico.

 

09 novembre 2022

Il quarto arbitro della Partita Mondiale di Calcio della filosofia
Terza e ultima parte

(come Beppi di (o da) Lusiana divenne il quarto arbitro)

Scendere dal Cervino per tornare a casa. La stagione era finita. Il viaggio era lungo per tornare sull'Altipiano di Asiago. Un po' di corriera, quando c'erano soldi, un po' di autostop, faticoso per uomini soli non più giovani, e tanto, tanto, camminare lungo strade che non sempre erano ben curate. Beppi, con le sue idee di uguaglianza sociale, a poco a poco si avvicinava all'Altopiano che aveva lasciato per migrare in Svizzera dove c'era lavoro, ma ora stava tornando verso la casa che aveva lasciato. Il padre e il fratello erano morti, rimaneva solo la madre ormai anziana. Se andava bene, al paese avrebbe trovato un lavoro da operaio per sistemare strade o scavare fosse nelle quali seppellire i morti. Una casa, una stalla, un pezzo di bosco e un orto, lo stavano aspettando.

L'operaio, lasciata Piazza del Municipio entrò nel parco di Piazza sant'Antonio. Osservò. Gli alberi erano stati da poco piantati, lo ricordava bene, eppure erano alti, enormi. Si fermò un attimo per guardarli alzando la testa e ascoltando il suono degli uccelli. A volte gli parve di sentire: "Sei arrivato! Era ora.". Attribuì questo sentire ad una sorta di allucinazioni e non vi pose attenzione.

Però, questi alberi, enormi, che avrebbero dovuto essere alti poco più di una figura umana, questo era strano.

Si era distratto nel guardare gli alberi e quando giunse alla fine del parco, ancora del verde si estendeva davanti a lui in una valle stretta.

Notò il suono del silenzio rotto da un battere la terra che sentiva in lontananza.

Si diresse in quella direzione e a fatica vide un uomo molto vecchio che alzava ed abbassava la zappa conficcandola di poco in terra mentre tentava di strappare delle erbe.

L'operaio stette un po' a guardarlo finché costui, alzato lo sguardo lo salutò dicendo: "Ancora niente acqua quest'anno!". "Sì! E' un anno secco" Rispose l'operaio mentre l'uomo riprese a strappare erbacce. "Crescono veloci mentre zucche e rape non crescono." Riprese l'uomo che sembrava felice di aver trovato un ascoltatore a cui parlare. "Porco Dio, ancora una ghe ne se!" sbottò l'uomo quando la zappa andò a sbattere contro un sasso più grande degli altri. L'uomo prese un ferro da un portaoggetti e iniziò a scavare per liberare il sasso dalla terra e toglierlo. L'operaio commentò: "Stiamo tirando bestemmie!" "A chi?" chiese l'uomo "al porco? Al porco che si pensa padrone di tutto e che pretende di essere il padrone? Anche a calci lo prendo se lo trovassi!"

L'operaio rimase perplesso. Non cercava un uomo e non cercava un Dio. Che cosa stava, in realtà, cercando? Cercava un figlio della Natura che avesse il potere di affrontare Dèi senza essere soggiogato dal loro "potere".

Lo aveva trovato.

"Come ti chiami?" chiese l'operaio.

"Beppi" rispose l'uomo.

"Beppi" ripeté l'operaio "Qui siamo nel paese di Lusiana, se non mi sbaglio" L'uomo annuì.

"Io ti chiamerò Beppi di (o da) Lusiana! E tu sei il quarto!"

"Il quarto di cosa?" Chiese Beppi di (o da) Lusiana.

"Lo saprai. Però potrai prendere a calci il Dio che associ al porco."

"Mi piacerebbe" disse Beppi di (o da) Lusiana.

Sulla panchina di Piazza Mercato l'operaio allungò una gamba giusto in tempo per fare lo sgambetto ad un borseggiatore che stava tentando di sfilargli il borsello. Il borseggiatore cadde e l'operaio si affrettò a recuperare il borsello.

Il borseggiatore lo guardò e disse: "Sei arrivato! Era ora." Dopo di che si alzò e fuggì via non senza essersi sentito dire dall'operaio: "Ma va a cagare!".

Poi l'operaio si alzò e lentamente si avviò verso casa attraversando una pizza gremita di gente.

Marghera, 08 novembre 2022

 

09 novembre 2022

Come e perché Beppi di (o da) Lusiana, divenne uno degli arbitri della partita mondiale di calcio della filosofia

In questo modo Beppi di (o da) Lusiana divenne il quarto arbitrio della Partita Mondiale di Calcio della Filosofia.

Un'oscillazione continua della percezione fra il mondo del sogno, il mondo del tempo e il mondo reale in cui la coscienza viene modificata per percepire continuamente una diversa realtà.

Le ultime cinque pagine che ho caricato hanno la funzione di raccontare di un mondo che pur essendo sempre uguale a sé stesso, si può percepire in modi diversi e le sue dinamiche hanno impatti diversi sulle scelte delle persone.

 

09 novembre 2022

A biografia de Arthur Schopenhauer

Un'altra pagina tradotta da Dante per tutti gli amici di lingua Portoghese.

A biografia de Arthur Schopenhauer

 

 

10 novembre 2022

11000 persone licenziate da Facebook: sono molto perplesso. E un po' imbarazzato. Dovrò decidere come comportarmi.

 

10 novembre 2022

Ci sono più morti per covid-19 in Veneto (oggi 6 e 6 anche ieri) che non in tutta la Cina: ma nel cristianesimo le persone sono solo merce di scarso valore.

 

10 novembre 2022

Giugno 2017, la religione pagana su Facebook

Pagina delle proposte di riflessione sulla religione pagana postate nel mese di giugno del 2017

La pagina è presentata con:

L'attesa è una forma di morte. Tutta la struttura psico-emotiva si ferma nell'attesa dell'evento nel quale si può veicolare. Quando la vita è fatta di attese, la persona tende a morire un po' alla volta perché sta rinunciando a tutte le azioni che sono possibili per propiziare altri e diversi eventi.
L'attesa è una parte fondamentale nelle tecniche di condizionamento comportamentale delle persone e nel loro addestramento all'obbedienza.

 

 

11 novembre 2022

Mille volte lontano da chi pensa alla magia come spiegata dai film di Hollywood;

Mille volte lontano da chi pensa agli Dèi pagani come tanti Gesù che uccidono gli uomini per la loro gloria;

Mille volte lontani da chi pensa lo Stregone come padrone degli elementi e della vita come quel Dio che sommerge la terra con le acque;

Mille volte lontani da chi pensa a discendenze di sangue che legittimano una superiorità;

Mille volte lontani da chi crede nell'esistenza di un destino che dia un senso all'esistenza;

Mille volte lontani da chi pensa che dopo la morte un Dio determini una nuova esistenza;

Mille volte lontani da chi fa dell'obbedienza una virtù d'esistenza;

Mille volte lontani da bambini mai cresciuti che seminano sofferenza per poter ricordare tempi in cui la loro infanzia non doveva fare i conti col tempo in cui un presente macina il futuro.

Lontani da coloro le cui idee sulla vita vengono guidate dai film di Hollywood dove la morte sulla croce precede la rinascita in un trionfo che illude l'infante mai cresciuto.

Il bambino che si illude, sognando Hollywood, di essere colui che risorge è, invece, il cadavere che asfalta la strada dell'illusione che alimenta.

 

11 novembre 2022

Ho provato a fotografare l'avvicinamento (si fa per dire) di Marte alla Luna. Il compromesso non dà un grande risultato, ma è il meglio che sono riuscito a fare.

 

11 novembre 2022

Nell'ideologia cristiano-fascista, la prima regola per la conquista del mondo da parte della razza superiore è creare conflitto con tutte le razze inferiori. Per esempio, come quando con il "regio esercito" occupò parte della Francia in nome della razza superiore italica. Il conflitto con le "razze inferiori africane" è in atto portato avanti da Salvini e Meloni che accusano le persone che arrivano di non essere dei "naufraghi", ma dei "migranti" e, in quanto tali, "criminali che vogliono occupare l'Italia".

Il processo di fascistizzazione dell'Italia per rimuovere il diritto Costituzionale è un processo ideologico studiato dalla P2 e dal Ministero degli Interni e fatto accettare agli italiani dall'Ordine dei Giornalisti sia di "destra" che di "sinistra" che giocano su dei "distinguo" sulla priorità degli emarginati da perseguitare.

Costruire una società "di criminali" per giustificare la repressione è la prima arte criminale, propria del cristianesimo che, nella gestione dello Stato, si fa fascismo.

Coraggio Italia, povera Patria mia in cui il sangue degli eroi viene buttato nel cesso e si esalta il sangue dei vili che fecero, della loro viltà, giustificazione ideologica del genocidio di genti e popoli.

 

11 novembre 2022

Covid-19, in una settimana ci sono stati 181197 contagi e 549 morti (+10% rispetto alla settimana precedente).

Dare i dati una volta la settimana attenua l'allarme dell'informazione, porta le perone a non essere prudenti e aiuta la diffusione del covid-19.

In fondo, questo è nelle intenzioni del governo Meloni e Salvini: uccidere i cittadini italiani.

 

 

12 novembre 2022

L'attesa come pulsione nella propaganda politica

Ad un'estate afosa segue un autunno che ha tardato ad arrivare e all'autunno seguirà l'inverno.

In inverno ci sarà l'attesa per una nuova primavera che verrà desiderata dopo il freddo dell'inverno.

Ogni stagione alimenta il desiderio nella stagione che la precede.

Questo fissa dentro di noi il concetto d'attesa. Noi attendiamo l'evento, quell'evento che il nostro corpo e la nostra esperienza è abituata ad immaginare.

Poi, quell'evento può essere un po' diverso. Un'estate eccessivamente calda o eccessivamente piovosa. Un inverno troppo freddo o troppo caldo, ecc.

Però, noi attendiamo un evento il cui accadimento sarà inevitabile a meno che un asteroide non cada sulla Terra.

Questa "attesa dell'accadimento" si è fissata in maniera tanto profonda nella nostra vita di occidentali che l'attesa può essere manipolata e costretta a veicolarsi nell'attesa di altri eventi.

E' il meccanismo della provvidenza.

In inverno si attende la primavera, così nella miseria si attende l'arrivo della ricchezza (e si giocano i pochi soldi nel gratta e vinci).

Un meccanismo dell'esistenza viene manipolato per fini di controllo sociale.

Stai sicuro che il Sole continua il suo eterno corso, ma il politico che hai votato non realizzerà mai le promesse per le quali lo hai votato. Forse era meglio quel politico che ti garantiva la stabilità del presente.

Solo che quel politico non giocava sulla pulsione d'attesa e non sollecitava i tuoi desideri.

Non ci si chiede se ciò che si attendeva dall'aver voltato un politico è arrivato, hai già messo in moto il tuo apparato per una nuova attesa speranzosa in un altro politico che ti promette "arricchimento".

E il politico che ti dava stabilità nel presente?

Che vada a "farsi fottere", non prometteva arricchimento, solo stabilità.

In questo modo perdi la stabilità per promesse che non possono essere mantenute perché qualcuno ha giocato sulla tua pulsione d'attesa attraverso la quale in inverno attendi la primavera e in estate attendi l'autunno.

 

12 novembre 2022

Continua in Veneto la diffusione del covid-19. Siamo fra 4/5000 nuovi contagi al giorno e in Veneto ci sono circa 6 morti al giorno per covid-19. Quasi quanti ne ha la Cina continentale.

La necessità economica di togliere ogni restrizione aumenta la diffusione del covid-19 e, conseguentemente, anche la mortalità pur in presenza di un coronavirus meno mortale che non i coronavirus delle ondate precedenti.

Se dovessero essere seguite le ondate di contagio che hanno caratterizzato le stagioni precedenti, fra una settimana dovremmo assistere ad un aumento sostanzioso dei casi di contagio.

E' l'effetto del nuovo governo i cui componenti sono sempre stati ostili ad ogni forma di restrizione con cui il governo precedente tentava di contenere la diffusione della pandemia.

 

12 novembre 2022

Quella notte il sonno di Yahweh fu funestato da incubi. Era entrato in un gioco che lui non aveva voluto spinto da una volontà che fino ad allora aveva negato potesse esistere.

Quel dito puntato lo aveva scosso, lasciato immediatamente interdetto, non aveva saputo reagire.

Sapeva che ora avrebbe dovuto giocare ad un gioco che non voleva fare perché è meglio muoversi nell'ombra, nascondendosi dietro a decisioni di altri, che non esporsi e presentare il viso della propria volontà per modificare la realtà a proprio vantaggio.

----continua----

 

12 novembre 2022

Il primo provvedimento adottato dal governo Meloni, il rinvio della riforma Cartabia, è stato portato davanti alla Corte Costituzionale affinché ne giudichi la costituzionalità.

 

12 novembre 2022

Twitter sta rischiando il fallimento.

 

 

13 novembre 2022

Il punto di allineamento

Il punto di allineamento in Stregoneria è la relazione che esiste fra l'attenzione dell'individuo e le dinamiche del mondo i cui vive.

Il punto di allineamento determina la qualità della percezione della persona e determina su quali fenomeni quell'individuo pone la sua attenzione e quali fenomeni quell'individuo scarta e cancella dalla sua percezione.

A grandi linee possiamo dire che esistono due allineamenti nei quali un soggetto dirige la propria attenzione: uno orizzontale e uno verticale.

Nella condizione di allineamento orizzontale dell'attenzione, l'individuo si muove nella natura, nella società, come parte di essa e i problemi della natura e della società sono i suoi problemi.

La ricerca della felicità di questo individuo è la ricerca della felicità della natura e della società della quale è compartecipe.

Nella condizione di allieamento verticale dell'attenzione, l'individuo si eleva al di sopra della natura e al di sopra della società.

Quest'individuo pensa sé stesso come soggetto diverso dalla natura e come soggetto diverso e separato dalla società.

I problemi della natura e della società non sonoi suoi problemi, ma i suoi problemi devono essere, per quanto gli è possibile, i problemi della società e della natura.

Il suo punto di allineamento lo separa dall'insieme degli uomini e i fenomeni che entrano nella sua attenzione sono quelli che giustificano le sue idee di separazione e "superiorità soggettiva" rispetto alla natura e alla società.

Fra questi due punti di allineamento dell'attenzione ci sono, indubbiamente, molte mediazioni.

Fra la condizione psico-emotiva di essere al di sopra della società e della Natura, magari nelle grazie di Dio, e la condizione di essere soggetto della natura e della società ci sono molte condizioni psicologiche di compromesso perché la vita spinge tutti gli Esseri Umani a mediare.

Tuttavia, la condizione di fondo dei due diversi punti di allineamento sta alla base delle scelte e dei modi di vivere degli individui.

La vita, normalmente, non permette l'estremizzazione della struttura psico-emotiva su uno dei due punti di allineamento, ma impone mediazioni.

Chi soggettiva la natura e la società deve comunque preservare sé stesso e le proprie condizioni di vita. Non può sacrificare sé stesso per la natura o per la società oltre ad un certo livello di gravità perché lui stesso è la natura e la società e sacrificare sé stesso significa sacrificare la natura e la società di cui è parte.

Chi si eleva al di sopra della società e della natura, pur avendo come ideale il Dio cristiano che annienta la società e la natura col diluvio universale, deve preservare comunque quella natura e quella società che gli permette la sopravvivenza perché può pensare sé stesso al di sopra della natura e della società, ma rimane un prodotto della natura e della società senza la quale non può vivere

Un allineamento psico-emotivo è caratterizzato dalla percezione, da parte della coscienza, di un certo numero di fenomeni provenienti dalla natura e dalla società e dalla negazione (soppressione) di un alto numero di fenomeni che, pur presentandosi al soggetto, viene negato dall'attenzione e allontanato dalla sua coscienza.

Tutto il mondo è vissuto a "propria immagine e somiglianza".

Chi pensa sé stesso al di fuori e al di sopra del mondo, parte dal presupposto che tutti gli uomini si pensino al di sopra e al di fuori del mondo e vive la società come un insieme di concorrenti da schiacciare e sottomettere al di là delle condizioni sociali che vive,

Chi pensa sé stesso all'interno della società pensa che tutti gli uomini vivano la sua condizione psico-emotiva, siano altrettanto aperti ai problemi della natura e della società, e spesso non riesce a comprendere le strategie d'esistenza di coloro che, al contrario, pensano sé stessi al di sopra della natura e della società.

Comprendere la natura e la veicolazione, attraverso le azioni, del punto di allineamento della struttura psico-emotiva delle persone è fondamentale per comprendere con che tipo di persone si ha a che fare e quali interessi perseguono con le loro azioni.

O ci si pensa al di sopra della natura e della società, o ci si pensa parte della natura e della società.

Non si tratta di condizioni culturali, ma di condizioni psico-emotive così profonde da condizionare le scelte di ogni individuo anche quando, razionalmente, l'individuo non condivide le sue stesse scelte.

 

13 novembre 2022

Anticipazioni dell'incubo che sta vivendo Yahweh

Continua dal precedente

Quanto era bello per Yahweh dire: "E' colpa sua, io non ho responsabilità!" e nello stesso tempo, attribuirsi i meriti del "Rendiamo grazia a Yahweh per ogni accadimento favorevole per il quale gli uomini hanno lavorato."

Il gioco della colpa ad altri e dei meriti a sé era un gioco a cui Yahweh aveva giocato per alcuni millenni, ma ora era diverso.

L'operaio aveva puntato il suo dito e con questo aveva diretto la sua volontà che ha annientato l'illusione che forma la sostanza di Yahweh.

"Un operaio", rifletteva Yahweh "Come poteva un operaio aver fatto questo? Ho creato il mondo e un operaio, un individuo che io ho creato, distrugge il potere della mia esistenza, della mia creazione, costringendomi a partecipare ad un gioco del quale non conosco nemmeno le regole."

Nel sonno disturbato di Yahweh, ogni tanto Yahweh intravvedeva l'operaio intento ad imballare ferro e a trasportarlo fra i capannoni di una fabbrica.

Gli specchi riflettono ogni cosa che si presenta davanti a loro. Lo specchio nell'immagine replica la realtà che si presenta e la realtà Yahweh, presentandosi allo specchio, osservò il sé stesso che non era sé stesso. C'erano tante copie di Yahweh che si presentarono alla superficie dello specchio. Tutte erano Yahweh che si specchia, ma per l'occhio inesperto apparivano diversi.

E Yahweh si specchiò nel sé stesso più antico.

C'era un tempo in cui Yahweh non era in possesso di un popolo eletto e per poterlo avere era necessario usare la "filosofia", la logica, l'inganno del male che si veste da bene.

Continua in altri post

 

13 novembre 2022

Questa cosa degli arbitri della Partita Mondiale di calcio della Filosofia mi sta un po' affascinando.

La storia del pensiero religioso assolutista che legittima il possesso degli uomini non è mai stata scritta o almeno tentato di scriverla.

Gli uomini vengono educazionalmente costretti a pensare la sottomissione come una cosa naturale; come se ci fosse sempre stata.

Il Dio dei cristiani ha una storia attraverso la quale è venuto in essere.

I frammenti psichici degli uomini che hanno prodotto il Dio cristiano erano già presenti in alcuni uomini prima dell'avvento della filosofia, ma è stata la filosofia a renderli organici e a costruire il corpo psico-emotivo del Dio cristiano che diventa un'entità di corpi desideranti umani costretti alla sottomissione da deliri di possesso e di onnipotenza.

Come se tutte le possibilità dell'uomo si muovessero fra due limiti: o possiedi gli uomini o sei posseduto dagli uomini che nei vangeli cristiani diventa la contrapposizione fra "mammona" e Dio.

Non si può servire l'uno e l'altro, dice Gesù, come se servire, essere servo, fosse una condizione ideale dell'esistenza umana.

Mi sto chiedendo: qual è la storia di questi frammenti psichici che diventano organici con l'avvento della filosofia e si sono trasformati come se avessero una vita propria adattandosi e trasformandosi attraverso la struttura psico-emotiva degli uomini?

 

13 novembre 2022

Intanto l'evento, poi, un po' alla volta caricherò delle informazioni e delle notizie, come ho fatto negli ultimi 20 anni.

Il rito del Solstizio d'Inverno 2022

La celebrazione avverrà sabato 17 dicembre 2022 dalle ore 16.00 alle ore 19.00 presso il Bosco Sacro in Jesolo - Venezia.

Il rito religioso del Solstizio d'Inverno è organizzato dalla Federazione Pagana presso il Luogo di Culto del Bosco Sacro in Jesolo, Venezia.

Il rito del Solstizio d'Inverno è il rito che celebra il prigioniero, il Sole rinchiuso nei giorni corti, che non si arrende, ma risorge a nuova vita. E' l'attimo in cui la sconfitta è trasformata in vittoria e il Sole inizia ad allungare i suoi giorni.

Il rito segue lo schema di tutti i riti religiosi della Federazione Pagana con l'accensione del braciere, la chiamata dei Quattro Canti del mondo, la recitazione degli Inni Sacri, l'accensione del Fuoco Sacro e la chiamata degli Dèi con i giri attorno al fuoco, la divisione del fuoco e il passaggio , dei partecipanti al rito, fra i fuochi.

Sarà allestito l'altare degli Dèi e se ce ne sarà la possibilità sarà portato sull'altare, qualche cosa da bere.

La partecipazione al rito è gratuita. Non comporta nessun obbligo e nessun impegno.

Anche quest'anno si potrà constatare quanto è cresciuta l'area boschiva.

Noi non sappiamo per allora quali saranno le disposizioni per il covid-19. Comunque le rispetteremo. Contiamo che i ristoranti siano aperti per la pizza dopo il rito per chi vuole fermarsi.

 

 

14 novembre 2022

La Stregoneria Nera

La Stregoneria nera inserì nelle società umane l'idea di possesso dell'uomo sull'uomo e, per farlo, inventò la discriminazione di qualcuno che per un qualche motivo non doveva godere di alcuni diritti o di alcuni privilegi.

La Stregoneria nera del possesso dell'uomo sull'uomo si diffuse come una pandemia fra gli Esseri Umani adattandosi ai vari modelli culturali che incontrava.

La Stregoneria nera fece nascere l'idea che fosse facile gestire la vita costringendo altri Esseri Umani all'obbedienza e si elevò a filosofia, ad etica e a morale che dominava i comportamenti sociali.

La Stregoneria nera produsse l'esaltazione morale dell'obbedienza e della sottomissione.

La Stregoneria nera produsse la discriminazione per razze, sesso, cultura e percezione della realtà vissuta.

La Stregoneria nera produsse l'ideologia della negazione soggettiva del desiderio e delle passioni.

La Stregoneria nera produsse l'ideologia dell'esaltazione della povertà e dell'indigenza.

La Stregoneria nera chiamò la povertà e l'indigenza: tradizione.

La Stregoneria nera attribuì a sé stessa il diritto di violentare gli Esseri Umani e chiamò violenza il desiderio degli Esseri Umani di non essere violentati dalla Stregoneria Nera.

La Stregoneria nera si nutre degli Esseri Umani sottomessi, assorbe la loro energia costringendoli all'indigenza emotiva e li porta vuoti alla morte del loro corpo fisico sacrificando gli Esseri Umani per la propria gloria e per perpetuare il dominio dell'uomo sull'uomo.

 

14 novembre 2022

La celebrazione religiosa Pagana non è una rievocazione storica; è un rito religioso.

La Religione Pagana non rievoca il passato; nasce dal passato ma, in quanto Religione Pagana, è una religione che agisce nell'oggi, in questa cultura, e guarda al futuro degli uomini.

 

14 novembre 2022

Il desiderio di ingannare di Platone

Platone fu rifiutato dai cristiani nella polemica contro i neoplatonici che etichettarono Platone e i neoplatonici come "pagani".

La polemica attraversò varie vicende che vede la chiusura dell'ultima accademia di Atene con la fuga di Damascio dopo la morte di Proclo e il breve periodo di dominio del neoplatonismo con Giuliano detto "l'apostata" dai cristiani.

Il problema ideologico del cristianesimo fu che tutta la filosofia cristiana è figlia di Platone che da Agostino d'Ippona, Origene e tutti gli altri cristiani si formarono alle scuole filosofiche neoplatoniche.

I cristiani, quando parlavano di "filosofia" non usavano la creazione della bibbia, ma usavano le interpretazioni di Filone di Alessandria il quale coniugò il platonismo con la bibbia ebraica.

Il Dio che sottomette, il Dio padrone dei cristiani, come manifestazione della magia nera, inizia a formarsi con Platone.

Al riguardo vale la pena di leggere il raggiro retorico con cui Platone tenta di legittimare la "creazione" di Dio:

Dire, poi, e conoscere la generazione degli altri dèmoni, è cosa maggiore delle nostre capacità; e bisogna credere a quelli che ne hanno parlato in precedenza, perché essi, essendo discendenti degli dèi, come dicevano, dovevano conoscere certamente i loro progenitori. Dunque, è impossibile non prestar fede ai figli di dèi, anche se parlino senza dimostrazioni verosimili né necessarie. Ma, poiché sostengono di riferire cose di famiglia, obbedendo alla legge dobbiamo credere a loro.

da "Platone – tutti gli scritti" a cura di Giovanni Reale, Bompiani Editore, edizione 2014. pag. 1369

Lo stesso trucco vale per il Gesù dei cristiani: dobbiamo credere a ciò che dicono gli apostoli che erano testimoni occulari.

La Stregoneria Nera nel suo crogiolo infila sempre i medesimi ingredienti velenosi.

 

 

15 novembre 2022

Considerazioni sulla Stregoneria

La Stregoneria è cambiamento. Modificazione. Trasformazione.

Il contrario della Stregoneria è la stagnazione. L'omologazione. La stasi. L'appiattimento.

La Stregoneria, nell'individuo, è la pratica di liberarsi dai legami che lo fissano al presente per arrivare ad un diverso presente.

Come i legami fisici del bambino che cresce e diventa adulto; legami culturali che devono essere superati per una cultura più vasta; sciogliere i legami che fissano una consapevolezza ad una realtà per diventare consapevoli di altre e diverse realtà.

In altre parole, la Stregoneria è la ricerca di libertà dell'individuo che modifica continuamente il suo vissuto per nuovi e diversi vissuti.

La Stregoneria è cambiamento. Modificazione. Trasformazione.

Nel soggetto la Stregoneria agisce rendendolo consapevole di vivere in un mondo in continua trasformazione.

Le azioni che si compiono oggi portano ad un domani diverso dal come è oggi e la consapevolezza di questo porta l'individuo ad organizzare sé stesso in maniera diversa nell'oggi per essere attrezzato ad affrontare la situazione che si presenterà nel domani diverso dall'oggi.

Il mondo si trasforma, si modifica, cambia perché nel mondo ogni soggetto si modifica, si trasforma e cambia continuamente.

La Stregoneria è cambiamento. Modificazione. Trasformazione.

Non esiste in Stregoneria l'idea di stasi.

Le trasformazioni, come manifestazione della Stregoneria, possono andare in due direzioni: costruire in modo favorevole o costruire in modo sfavorevole.

Quando la costruzione intima e fisica è sfavorevole al singolo individuo o ad una situazione sociale, si parla di Stregoneria Nera.

La percezione di una costruzione è sempre un dato soggettivo. Il soggetto, ogni soggetto, nasce con una pulsione psichica di espansione. Espandersi dà piacere e benessere. Impedire (perché è sempre un atto esterno) l'espressione della pulsione d'espansione, crea dolore e sofferenza nel soggetto e a questo dolore e sofferenza il soggetto risponde con degli adattamenti che gli consentono di trarre comunque piacere nella sofferenza. Quando non gli è più possibile, esiste solo il suicidio.

La Stregoneria Nera è l'attività attraverso la quale si costruisce sofferenza e dolore negli individui bloccando la loro pulsione d'esistenza in funzione di piacere e benessere di altri.

La Stregoneria è cambiamento. Modificazione. Trasformazione.

La Stregoneria tratta della vita delle persone.

La Stregoneria tratta della vita degli uomini e delle donne che formano la società umana.

La Stregoneria tratta la vita degli uomini e delle donne in relazione alla natura mella quale le società umane hanno costruito sé stesse.

La Stregoneria tratta la natura degli Dèi come qualità d'esistenza degli Esseri della Natura tutti e degli Esseri Umani nel nostro caso.

Questo è l'oggetto della Stregoneria.

Non esiste nella vita una "verità oggettiva", esiste solo "un vero contingente, relativo e soggettivo" determinato dalla capacità di percezione del soggetto in quel momento, pronto ad essere modificato nel momento successivo.

Le risposte, le descrizioni, che la nostra ragione dà della realtà sono risposte e affermazioni soggettive che hanno valore nell'attimo presente per come la ragione vive quella realtà ma che possono essere modificate continuamente negli attimi successivi.

La Stregoneria Nera dice: "Sottomettiti a questa morale e avrai meriti per l'eternità!"; la Stregoneria dice: "Questi sono gli strumenti che ti possono servire per vivere e armare le tue passioni e i tuoi desideri... scegli e vivi al meglio in un mondo che possa vivere al meglio.".

Fra la Stregoneria e la Stregoneria nera c'è conflitto: la Stregoneria nera impone obbedienza; la Stregoneria scioglie i legami dell'obbedienza imposta.

Per questo motivo il "Crogiolo dello Stregone" parla degli strumenti, che in questo presente sono stati individuati, per praticare l'espansione dell'uomo nel mondo. Parla di assunzione di punti di vista e considerazioni che suggeriscono la consapevolezza di cambiamenti soggettivi in un mondo fatto da soggetti che cambiano continuamente.

 

15 novembre 2022

In Veneto oggi si sono registrati 6553 nuovi contagi da covid-19 e 11 nuove persone morte (dopo gli 8 di ieri e i 6 dell'altro ieri).

Aumentano anche i ricoverati in ospedale per covid-19.

Per quanto vogliono nascondere la realtà, la pandemia continua in felice sviluppo dato l'annullamento delle restrizioni che stimolavano attenzione e prudenza.

 

15 novembre 2022

[scritti sono commenti ad un post di un amico]

"E quando ti dicono: vorrei iniziare... da dove si inizia..." Passi i primi mesi a tentare di razionalizzare un percorso di Stregoneria che non ha nulla di razionale.

Poi si inizia a scrivere, si scrive per 20 anni per elaborare il Crogiolo dello Stregone nella certezza razionale che è oggettivamente incomprensibile perché, di fatto, alle persone non interessa di conoscere la Stregoneria o un percorso di Stregoneria, ma interessa solo la "miracolistica" e poter cambiare la loro vita senza fare fatica o pagare per le proprie scelte.

Così leggono Il Crogiolo dello Stregone e non sanno che farsene. Funziona in questo modo... in un perenne scontro fra chi percepisce la necessità di ampliare la conoscenza e chi cerca la stabilità in una conoscenza sempre più limitata e ristretta.

secondo scritto

Pensano che chi pratica Stregoneria sia un "essere superiore" che deve rispondere al loro immaginario.

Per loro, chi pratica Stregoneria deve essere come loro immaginano il loro "Dio padrone" e non una persona che cammina a fatica su un sentiero di montagna e che, ogni tanto, trovando un sasso molto bello dice: "Guardate cos'ho trovato!" E ti rispondono: "E solo un sasso!".

Chi pratica Stregoneria è una persona con molte passioni e molte fragilità perché vive con le emozioni esposte e sobbalza ad ogni soffio di vento.

Chi pratica Stregoneria è un prodotto di questa società, con tutto ciò che l'educazione sociale comporta. Chi pratica davvero Stregoneria, ampliando il proprio conoscere nel suo abitare il mondo, ad ogni passo accumula frammenti di tesoro.

Poi, quando arrivano i problemi dicono: "Tu sei stato fortunato." La risposta è: "No! Io sono stato disciplinato! Io ho fatto una scelta e tu ne hai fatto un'altra."

E' Stregoneria che non serve per "dire alle montagne di gettarsi a mare..." ma serve per abitare il mondo giorno dopo giorno.

 

 

16 novembre 2022

Nello scrivere il sogno-incubo di Yahweh, mi sono un po' bloccato perché mi è abbastanza facile descrivere la nascita del corpo ideologico di Yahweh come espresso da Platone nel Timeo, ma il problema che sto tentando di analizzare, per quello che posso, ovviamente, è l'insieme religioso di Ugarit, degli accadi e di Ebla.

Avevo già affrontato 20 anni fa alcuni aspetti religiosi degli Hurriti però solo dal punto di vista dell'interpretazione degli Dèi dal punto di vista religioso.

Quel contesto religioso ha generato alcuni attributi ideologici che si sono fissati, trasformandosi nel tempo, nella figura del Yahweh che conosciamo.

Questo necessita di un po' di ricerca particolare. So di aver qualche cosa nei terzi strati della mia biblioteca.

Sono aspetti religiosi che non ho mai preso in considerazione prima d'ora mentre ora è nata l'urgenza di scavare quel filone che è parallelo ai sumeri con cui hanno convissuto, ma sono portatori di una serie di specificità.

La scoperta di Ugarit e di Ebla e dei loro archivi, per quanto frammentarie siano le notizie religiose permetterebbero di descrivere un corpo ideologico che ha preceduto il corpo ideologico del Yahweh che conosciamo.

 

16 novembre 2022

Ho fatto il vaccino contro l'influenza. So che non interessa a nessuno, ma è per dire che mettere un pò di protezione fra noi e il mondo è importante.

Poi, se qualcuno ritiene che un'influenza vale la pena di farsela perché ritiene che possa essere leggera, non sarò certo io a dire alle persone cosa devono o non devono fare.

Sembra che ultimamente (anche se la mia posizione sui vaccini è stata assunta oltre 20 anni fa quando mi scontravo con Donolato e i profeti onniscienti, laureati all'università della vita, di Radio Gamma5) ci sia una guerra contro le tecniche scientifiche in nome dell'occultismo neonazista.

 

16 novembre 2022

Questo è un buco della mia biblioteca che oggi tenterò di catalogare mediante foto.

 

16 novembre 2022

Nella mia biblioteca sono riuscito a trovare una decina di libri che spero mi illuminino sull'argomento delle culture fra sumeri e dintorni. Ora ho un buco della biblioteca sistemato e documentato. So che libri ci sono in ultima fila.

Questi, ad esempio che per alcuni lavori sono importanti e da tenere in considerazione.

Ovviamente c'è anche robaccia, ma anche questa è in grado di dirmi che cosa pensano alcune persone.

 

16 novembre 2022

Adesso ho tirato fuori una decina di libri, adesso bisogna leggerli, almeno cercando quello che serve, estrarre le citazioni e vedere se l'immagine che ho nella testa coincide con quella degli antichi testi o se devo modificarla.

 

16 novembre 2022

Gli Dèi di Ugarit

Il primo problema da risolvere è questo:

Uno studioso non si limita a tradurre, più o meno bene, un testo dall'ugaritico, non solo lo interpreta ma lo usa in parallelismo per legittimare la bibbia.

Va da sé che questa operazione è fastidiosa perché il significato del messaggio antico viene piegato ad un'interpretazione data, quella della bibbia, come se gli antichi ugaritici avessero avuto la stessa visione della vita degli ebrei che scrissero la bibbia 800-1000 anni più tardi.

Non nego che gli ebrei non abbiano attinto da un sostrato culturale derivato anche dalla cultura di Ugarit, Sumera, Hittita e Hurrita. Ma quando gli ebrei scrissero, non c'era memoria della culture dei popoli di Ugarit, degli Hittiti o degli Hurriti se non quanto era stato travasato nella cultura sumera ancora viva al loro arrivo a Babilonia.

Basta leggere questa pagina di Massimo Baldacci per capire l'operazione di legittimazione della bibbia attraverso gli scritti di Ugarit. Massimo Baldacci ha studiato presso la facoltà orientale del Pontificio Istituto Biblico e l'editrice del suo libro è la cattolicissima Piemme.

Scrive Baldacci:

… del testo ugaritico di Aqhatu, sembrano contenere accenni ad una ipotesi di vita ultraterrena.

Nonostante che nella risposta dell'eroe permanga la visione tradizionale della morte come punto terminale dell'esistenza in terra, vi trapela tuttavia l'incipiente ipotesi di un aldilà e il vocabolario impiegato, anche in questo caso, esula da quello prettamente terreno:

«L'uomo che cosa riceverà come destino?
Che cosa riceverà come vita futura?
Smalto sarà versato ["sulla"] mia testa,
calce sulla sommità del mio cranio:
con la morte di ogni uomo morirò;
anch'io, da mortale, morirò» (CAT 1.17. VI: 35-38).

[CAT designa la tavoletta Ugaritica]

"Destino" (uhryt) e "vita futura" (atryt) sono due vocaboli sinonimi che, come nell'ebraico della Bibbia (Sal 109, 13; Prv 23, 18) o nell'aramaico dell'iscrizione di Abgar ("Possa la sua vita futura svanire"), hanno accenti escatologici e la "vita futura" è quella che è scandita dalla "non-morte", dall'immortalità, non però sulla terra:

"Una sola cosa ho chiesto a Yahweh,
questa sola io cerco:
abitare nella casa di Yahweh
tutti i giorni della mia vita" (Sal 27 , 4)

dice infatti il Salmista nel suo desiderio di abitare con Dio, di incontrarsi con Lui, nella Sua casa, perché:

"Certo, bontà e fedeltà mi spetteranno
tutti i giorni della mia vita.
lo abiterò nella casa di Yahweh
per giorni senza fine" (Sal 23, 6).

La vita, la vera vita, per il fedele - anche per quello di Ugarit - è quindi quella scandita dal ritmo della ricerca di un intimo legame con Dio: è questo infatti ciò che nel corso della esistenza terrena determina quella forte necessità di alleanza da cui poi irruente sgorga la preghiera d'aiuto a soccorso delle miserie umane, un nulla senza l'intervento divino:

h'l ysul slmk
"Che Ba'lu vegli sul tuo benessere!" (CAT 5.11: 2)

mentre è ancora questo legame che, alla fine della vita terrena, creerà invece quella particolare condizione di "non-morte" al cospetto di Dio per la quale si è tentati di parlare di serenità nella visione escatologica, al di là delle possibili coloriture mitologiche, e per la quale, anche chi è sopravvissuto si è trovato nella condizione spirituale di utilizzare parole simili a quelle fatte incidere su una placchetta in avorio, sicuramente dopo il nome di chi non era più in questa vita:

[....]
Yh w l ymt "[....]
Vive né mai morrà!" (CAT 6,30: 1-2).

Tratto da: Massimo Baldacci, Il libro dei morti dell'antica Ugarit, Editore Piemme, 1998, pag. 89 – 90

Tradurre ciò che di antico si trova è del tutto legittimo, ciò che non è legittimo è interpretare ciò che di antico si trova con un testo di propaganda alla sottomissione, all'odio e alla schiavitù come la Bibbia.

Il testo ugaritico scrive " con la morte di ogni uomo morirò; anch'io, da mortale, morirò" ed è l'atto di un soggetto che vive e Baldacci lo associa al Salmo 23 in cui colui che muore manifesta la speranza di abitare presso il padrone-Dio Yahweh. Cosa che non esiste nel testo ugaritico.

Baldacci prende il Salmo 23, 6 che dice: " Certo, bontà e fedeltà mi spetteranno tutti i giorni della mia vita. Io abiterò nella casa di Yahweh per giorni senza fine". Un passo che esprime la speranza di abitare presso la casa di Yahweh e che denota una persona che ha vissuto la sua esistenza per la gloria di Yahweh In sostanza, un fallito nell'esistenza che spera nell'intervento di Yahweh Baldacci associa questo a una citazione ugaritica di un individuo che mette in atto azioni per alimentare il proprio benessere e per questo nutre la speranza che gli Dèi veglino sulle sue azioni. Ma, anche se gli Dèi non vegliano, comunque egli agisce per il proprio benessere. Infatti, il breve testo ugaritico dice: "Che Ba'lu vegli sul tuo benessere!". Non dice: "Che ti dia la vita eterna".

Lo stesso vale per l'ultima citazione ugaritica "[....] Vive né mai morrà!".

Il giungere nell'eternità, non è un "dono" della divinità, è quanto gli uomini e le donne si conquistano vivendo,

Il fatto di voler piegare la mentalità, o parte della mentalità religiosa, degli ugaritici la cui cultura venne distrutta nel 1200 a. c. dai popoli del mare per costruire una sorta di "mito" dal quale deriverebbe la bibbia è un'operazione culturalmente disonesta anche se le ricerche sulle tavolette Sumere hanno già dimostrato come la bibbia sia stata costruita sui modelli narrativi sumeri (vedi Kramer) che sicuramente contenevano testi o retaggi del mondo accadico e di Ugarit.

Sta di fatto che per costruire la seconda figura di Yahweh che appare nello specchio in cui Yahweh si specchia evocando, di fatto, gli Yahweh che lo hanno preceduto, devo affrontare questo tipo di problemi che significa riuscire a capire come è venuta formandosi la Stregoneria nera e come poté impossessarsi dell'uomo.

[Nota: nel testo ho semplificato alcuni caratteri con segni speciali, credo che segnassero il fonetico, e li ho trasformati in caratteri correnti]

 

 

17 novembre 2022

Continuo con la definizione di Yahweh

"Non sono sempre stato così?" replico Yahweh che stava guardando sé stesso allo specchio.

"Si!" Rispose Yahweh riflesso: "Io sono sempre stato così, ma cambiavo la forma della rappresentazione e cambiavo continuamente le condizioni culturali attraverso le quali descrivermi per permettermi di essere sempre uguale, di ottenere sempre lo stesso fine: alimentarmi attraverso la sottomissione degli uomini; costringere l'uomo a sottomettersi e ad odiare qualcuno che andava sottomesso a lui."

Poi continuò: "Essere sempre uguali non significa necessariamente apparire sempre uguali. La forma inganna, nasconde, illude e quando cessa di ingannare, nascondere e illudere, la forma viene cambiata affinché la sostanza sia preservata da un'altra forma che continui ad ingannare, nascondere e illudere."

Tremò per un attimo la figura di Yahweh sostanziata da Platone attraverso la sua idea demiurgica. Tremò fino a dissolversi e lasciare il posto ad un diverso Yahweh. Un Yahweh che sembrava ancora più antico del precedente per la diversa acconciatura con cui si presentava e con un ghigno di disprezzo con cui fissò il Yahweh che da "fuori" fissava lo specchio.

"Se giochi a scacchi" disse lo Yahweh che dallo specchio osservava lo Yahweh che da fuori lo specchio lo guardava mirando sé stesso: "puoi vincere solo dando fuoco alla scacchiera perché prima o poi i pedoni non solo pretendono di essere uguali al re, magari tagliandogli la testa in quel trionfo, " Shah Mat", ma vogliono essere uguali a Yahweh cogliendo dall'albero della vita eterna e trasformarsi in Dèi. Io sono Yahweh che adirato con gli uomini li terrorizzo con devastazioni dei cui crimini non sono tenuto a rispondere."

----Continua con la definizione di Yahweh----

 

17 novembre 2022

Come spiegano i bibliotecari, un libro fuori posto è un libro perduto. Questa è la seconda fila che copre la prima, Nella prima c'erano libri di chi studia le religioni, in questa ci sono molti testi di "religioni" o "tradizioni religiose" studiate. Nella prima fila ci sono essenzialmente libri del "tizio ha detto", in questa fila "loro dicono". Non è proprio così perché ci sono molti argomenti mescolati, ma l'idea è che con la prima fila cito uno "studioso", con la seconda file cito "ciò che viene studiato".

La domanda che mi pongo è: "Ciò che percepisco e che affermo, è culturalmente corretto?"

La seconda fila di libri copre la prima, ma le foto mi permettono ri ricordare e, soprattutto ricordare come devo ricollocare i libri quando li rimetto a posto.

 

17 novembre 2022

Le due file interne sono coperte dalla terza fila, alcuni libri che sto usando per la Partita Mondiale di Calcio della Filosofia. Alcuni di quelli che uso e che devono essere a portata di mano.

I libri sono armi di distruzione di massa, sia che li usiamo per costruire e dilatare il presente, sia che li usiamo per costruire una demolizione del presente. Sapere dove sono i libri è importante, ma anche sapere dove sono i libri che si accumulano in una vita è un lavoro.

 

17 novembre 2022

Ur e la discendenza di sangue ebraica

Quando si dice che la bibbia, libro che ebrei e cristiani attribuiscono come autore a Dio, è, dal punto di vista religioso, una truffa e un raggiro finalizzato a stuprare la libertà dell'uomo sembra al limite del ridicolo che chi afferma che la bibbia è una truffa debba dimostrarlo mentre, al contrario, chi afferma che la bibbia è il libro del suo Dio, non è tenuto a dimostrarlo.

Gli esempi che dimostrano la truffa sono infiniti anche se la filosofia metafisica ha già dimostrato come i principi, i valori religiosi, espressi dalla bibbia, sono solo odio e terrorismo finalizzati a ridurre l'uomo in uno stato di schiavitù.

Oggi voglio far riflettere su questo esempio tratto dal libro di Pinnock "Ur. La città del Dio-luna".

Scrive Pinnock:

La letteratura relativa a Ur è, ovviamente, assai ricca, a cominciare dai numerosi testi, di carattere prevalentemente economico e amministrativo, venuti alla luce nella città stessa. Si presentano qui alcuni esempi di testi di generi letterari e tematiche diverse. La Lista Reale Sumerica narra come la regalità «discese dal cielo» nelle più antiche città sumeriche nel modo seguente:

Queste sono cinque città [Eridu, Bad-tibiralLarsa, Larak, Sippar, Shuruppak], otto re le governarono per 241.000 anni. [Poi] il Diluvio spazzò [la terra].

Dopo Kish [ ... ] 23 re [pertanto] la governarono per 24.510 anni, 3 mesi e 3 giorni e mezzo. Uruk [chiamata Eanna] [...] Dodici re [pertanto] la governarono per 2.310 anni. [Gilgamesh per 126 anni]. Uruk fu sconfitta in battaglia, il suo regno fu rimosso a Ur. In Ur Mesanepada divenne re, governò 80 anni; Meskiagnunna divenne re, governò per 36 anni; Elili governò per 25 anni; Balulu governò per 36 anni. Quattro re [pertanto] la governarono per 177 anni. Ur fu sconfitta in battaglia.

Tratto da: Frances Pinnock, Ur, la città del Dio-luna, Editore Laterza, 1995, pag, 227

E' quanto meno curioso che questo modo di narrare la genealogia dei governanti di Ur venga acquisito come modello dagli ebrei nello scrivere la bibbia.

Il problema, dal punto di vista religioso, è diverso dal punto di vista culturale. Se esiste un ambiente letterario nel quale la bibbia o parti di essa fa parte, se si vuole pensare la bibbia come la parola di Dio, allora l'intero ambiente letterario deve essere attribuito a Dio.

Da cui si deduce che l'intero ambiente letterario di Ur è stato scritto da Dio.

Oppure, si dice che la bibbia è una versione di quell'ambiente letterario, è pura letteratura e non è la manifestazione di un Dio che ordina delle cose agli uomini e che chi ha imposto quelle cose agli uomini è un criminale che ha fatto di Dio la giustificazione dei suoi crimini. Dal momento che i suoi crimini sono stati giustificati dalla parola di Dio della bibbia, il Dio della bibbia è un criminale e come tale va pensato, considerato e trattato.

Scrive la bibbia ebrea e cristiana:

L'elenco è presentato nella Genesi (5).

La genealogia dei patriarchi andrebbe dalla creazione del mondo al diluvio universale:
Adamo, il primo uomo, creato direttamente da Dio: visse 930 anni (0-930)
Set, terzo figlio di Adamo, dopo Caino ed Abele[Nota 1]: 912 anni (130-1042)
Enos: 905 anni (235-1140)
Kenan: 910 anni (325-1235)
Malaleèl: 895 anni (395-1290)
Iared: 962 anni (460-1422)
Enoch, Dio lo prese con sé anche per evitare che lui, integro, venisse corrotto in una generazione di malvagi: 365 anni (622-987)
Matusalemme: 969 anni (687-1656)
Lamech: 777 anni (874-1651)
Noè: 950 anni (1056-2006)

Nota: schema riassuntivo preso da wikipedia.

Come si può notare, lo schema letterario è molto simile a quello di Ur. Inoltre, esprime la stessa necessità: far discendere tutto da Dio o dagli Dèi.

E' come se gli ebrei avessero detto: "E, che, noi saremmo da meno degli abitanti di Ur? E no, anche noi proveniamo da una discendenza divina.". Hanno preso lo schema di Ur (o di altri simili che giravano sicuramente in Babilonia) e hanno costruito la loro discendenza da Dio. Una discendenza a modo loro perché doveva giustificare la schiavitù e la sottomissione degli uomini attraverso una discendenza di sangue che li separava da ogni altra comunità sociale del tempo.

Mentre lo schema di Ur non è una discendenza di sangue, gli ebrei costruiscono il loro schema per legittimare il razzismo nei confronti di altri popoli. Gli ebrei, dunque, non inventano uno schema letterario ispirato da Dio, ma inventano il razzismo come odio sociale che attribuiscono al volere e alla volontà di Dio che ha generato questa discendenza privilegiata rispetto a tutti gli altri uomini.

Il discorso potrebbe essere ampliato, ma non cambia molto.

Fino all'inizio del 1800 dell'era moderna non si leggevano i geroglifici egiziani come non si leggevano le scritture cuneiformi. Per questo la parola della bibbia poteva essere spacciata come "unica" dai cristiani. Poi è intervenuta l'archeologia che ha dimostrato le menzogne di ebrei e cristiani che anche oggi sopravvivono grazie alla violenza dei manganelli cristiani calati sulla testa delle persone che non si adeguano.

 

 

18 novembre 2022

Il successo della vendita del BTP Italia è un atto di sfiducia nei confronti del Governo Meloni. Una consapevolezza degli italiani che il Governo Meloni giocherà su atti di propaganda che getteranno fumo negli occhi delle persone ma non è né in grado, né vuole affrontare i temi di politica economica che la società presenta. Il meccanismo, inventato negli anni scorsi con un'inflazione sotto il 2%, garantisce la protezione del capitale investito dall'inflazione. Questa formula ha avuto un primo successo in piena era covid e il fatto che oggi l'emissione ha avuto un buon successo, significa che i risparmiatori italiani prevedono un'inflazione in aumento. Significa ritenere che il governo Meloni sia incapace di mettere in atto azioni capaci di contenere l'inflazione: sfiducia nel governo Meloni. Questo governo è nato nella propaganda nell'arrivo del "salvatore" e si sostiene nella propaganda dell'imminenza nell'arrivo del salvatore fino a quando la curva emotiva dell'attesa porterà gli italiani a intravvedere gli interessi di destabilizzazione istituzionale sotto la propaganda degli organi di informazione.

 

18 novembre 2022

Sto intervallando il lavoro di elaborazione col lavoro tecnico di preparazione di pagine web per terminare di recuperare tutti i post del 2017, ma ora smetto perché vado a preparare lo smeriglio al sugo per stasera perché è vero che sono a dieta, ma non a digiuno. Intanto aspetto il rilascio dei dati nazionali sul covid-19.

 

18 novembre 2022

Questi sono i dati della pandemia che ora vengono rilasciati una volta la settimana per occultare gli effetti pandemici e i morti e poter ammazzare meglio le persone. 208000 contagi in una settimana significa una media di 30000 contagi al giorno e i 533 morti fanno circa 80 morti al giorno dei quali, l'informazione non deve più parlare perché devono morire e tacere.

Pensano di sostenere l'economia occultando le condizioni della pandemia e fingendo che la pandemia non esiste.

 

18 novembre 2022

Il tesoro

Sapevano che in quella casa c’era un tesoro.

Il vecchio ne parlava spesso prima di morire.

Ora che era morto valeva la pena di cercarlo, se non altro per pagare il funerale.

Pezzo dopo pezzo, demolirono la casa e, infine, trovarono il tesoro.

Era una mezza bottiglia di grappa che il vecchio teneva nascosta sotto un mattone dietro al letto.

Il dottore gli aveva proibito di bere. Questo a lui, moribondo, avrebbe nuociuto alla salute.

Lui, però, custodiva gelosamente il suo tesoro e ogni volta che ne parlava gli si illuminavano gli occhi.

I suoi eredi hanno trovato il suo tesoro e ora cercano di vendere quella casa semidiroccata per raccogliere qualche soldo.

[2017]

 

 

19 novembre 2022

Condiviso un ricordo del 2013.

C'è sempre una tempesta che ci aspetta dietro ogni angolo di strada.

 

19 novembre 2022

Oggi sono quasi riuscito a fare la pagina dei messaggi in Facebook recuperati del mese di maggio del 2017.

Ho recuperato molti post di quel mese dei blog che ho chiuso. In sostanza, ne è uscito un piccolo libro. Un piccolo libro che fa una pagina web. Troppo grande per essere linkato dai motori di ricerca, ma da domani sarà là per chi vuole. Non sono riuscito a recuperare tutti i post dei blog, alcuni post sono andati perduti. Poco male perché si tratta di argomenti che ho già trattato lungamente.

Domani termino la pagina e la carico in web.

 

 

20 novembre 2022

Praticare Stregoneria

E' da ricordare che nel mondo milioni e milioni di persone hanno costruito la cultura nella quale noi viviamo.

Persone che ci hanno preceduto nei secoli e milioni di persone, che oggi ci circondano, continuano a sviluppare cultura.

Potete distinguere chi pratica Stregoneria da chi non pratica Stregoneria, ma dice di praticare Stregoneria, dalla relazione che ha con la cultura.

Chi pratica Stregoneria si misura con la cultura, non solo con la cultura del passato, ma soprattutto con la cultura di oggi.

Con la cultura degli uomini e delle donne del mondo in cui viviamo.

Chi non pratica Stregoneria, ma afferma di farlo, crea una separazione fra la cultura degli uomini e delle donne e sé stesso considerando sé stesso al di sopra della cultura degli uomini e delle donne del mondo in cui vive.

La cultura, del mondo in cui si vive, può, e spesso lo è, nemica di chi pratica Stregoneria che percepisce tale cultura come aggressiva, deleteria, per la vita delle società, ma non altra da sé.

Chi pratica Stregoneria non si separa dalla cultura, la affronta, la critica, ne esalta alcuni aspetti e ne censura altri, ma non solo non nega la necessità della cultura, ma esalta la cultura come uno strumento con cui agire nella società in cui vive e nella sua pratica quotidiana.

Chi non pratica Stregoneria, ma afferma di farlo, si pensa al di sopra della società; si pensa in possesso di poteri particolari; spesso ha idee di onnipotenza con relazioni speciali con spiriti, con Dio e quant'altro di cui lui è il tenutario della relazione privilegiata.

I meccanismi che si usano per praticare Stregoneria sono gli stessi meccanismi che, quando sono fuori controllo, producono la malattia mentale, il delirio.

Solo un forte ancoraggio nella cultura sociale permette a chi pratica Stregoneria di veicolare la propria percezione e le modificazioni della propria percezione controllando i limiti e i modi delle modificazioni della propria coscienza e della propria consapevolezza.

Fuori dalle condizioni culturali della società non c'è qualche cosa di superiore, c'è solo il delirio al di là della forza con cui il delirio coinvolge il delirante e al di là delle modalità con cui il delirio di onnipotenza (perché sempre di delirio di onnipotenza si tratta) si esprime.

Per contro, chi combatte chi pratica Stregoneria vuole imporre al praticante di essere "umile" e di sottomettersi, riconoscendo uguale a lui chi non pratica Stregoneria.

Chi pratica Stregoneria non è "umile" è un individuo che ha combattuto, ha modificato la propria percezione esponendo le sue emozioni serrando pugni e denti nelle tempeste della quotidianità.

Ha scalato una montagna. Ogni volte che raggiungeva un risultato sentiva di essere arrivato in vetta anche se subito dopo si presentava una nuova montagna da scalare.

Ma, intanto, in quell'attimo, gioiva: "Ce l'aveva fatta!". Si sente forte perché non è più quello di prima. E' un altro che si appresta a nuove scalate perché la vita quotidiana viene affrontata giorno dopo giorno, ogni giorno di tutta la vita.

 

20 novembre 2022

Maggio 2017, la religione pagana su Facebook

Tutto quello che sono riuscito a recuperare dei post su Facebook e dei blog (oggi chiusi) del maggio del 2017.

Di queste pagine, una per ogni mese, ho caricato sui domini federazionepagana.it e su religionepagana.it quasi 6 anni di recupero post.

Poco meno di 70 pagine web, ognuna delle quali è un piccolo libro e nell'insieme costituiscono una sorta di "diario" di proposte.

Questa pagina ha come "sovratitolo" l'introduzione ad un articolo di blog recuperato:

"La carità è l’atto con cui il Dio padrone, per estensione ogni padrone di persone, elargisce ad ogni schiavo che, agendo in suo nome e per suo conto, obbedisce ai suoi ordini manifestando, con questo, l’amore per il padrone.
Essere nelle condizioni di fare la carità è imperativo per il cristiano. Gli altri devono essere poveri, il cristiano deve essere ricco, deve appropriarsi della ricchezza che ruba agli uomini."

Queste pagine non saranno mai linkate dai motori di ricerca. Troppo lunghe, corpose e con argomenti disparati. Possono essere utili solo per un ricercatore molto motivato e molto appassionato, sia se dovessero piacerli sia se fosse intenzionato a demolirne i contenuti ideologici.

Io continuo a recuparare il materiale e a organizzare queste pagine (dovrei recuperare materiale fino al 2009) intervallandolo con altri lavori.

 

20 novembre 2022

Domanda ai cristiani: ai mercatini di natale, celebrate il natale o i commercianti che espongono in quell'occasione?

 

20 novembre 2022

Solo una riflessione:

Per favorire l'economia sarebbe necessario spegnere l'illuminazione pubblica nelle città e nei paesi.

Se si spegnesse l'illuminazione pubblica le persone temerebbero i ladri e quanto dal buio potrebbe emergere che alimenta le loro paure sulle quali gioca molta cinematografia.

Solo che dopo un po' di tempo le persone non avrebbero più paura del buio ma, soprattutto, potrebbero non aver più paura di quanto emerge dallo sconosciuto dell'esistenza da cui sono circondate.

Le luci nelle strade hanno anche questa funzione, fare da coperta di Linus alle paure. Ed è la coperta di Linus che mantiene vivo l'effetto delle paure. Se togli la coperta di Linus o le persone affrontano le loro paure o cercano una nuova e diversa coperta.

Ovviamente non è solo questo e io ho fatto un ragionamento su dati limitati, ma, in fondo, mi piacerebbe se le luci dell'illuminazione pubblica venissero spente per un certo periodo e le persone iniziassero a pensare: "che cosa si nasconde nel buio?" e iniziassero ad attrezzarsi.

 

 

21 novembre 2022

Gli ostacoli in Stregoneria

Le affermazioni di Castaneda sui 4 ostacoli degli Stregoni sono, in realtà, le quattro tappe di sviluppo della coscienza nei percorsi di Stregoneria.

Il primo nemico da affrontare e vincere è la paura.

Non la paura nelle cose, ma la paura di affrontare in prima persona i problemi quotidiani della vita. La paura si vince quasi sempre nell'infanzia o nella prima pubertà. Oppure, se preferite, si è sconfitti dalla paura nell'infanzia o nella pubertà. L'individuo diventa adulto fisicamente, ma rimane psicologicamente immaturo come un bimbo mai cresciuto.

Chi supera questo nemico può affrontare tutte le questioni dell'esistenza, si organizza per farlo e valuta correttamente costi e benefici di ogni scelta.

Essere sconfitti dalla paura porta la persona a rifugiarsi in ambienti psico-emotivi sicuri. Si ritrova fra le braccia della chiesa cattolica e supplica Dio che la conforti nelle sfide della vita quotidiana.

Chi non ha paura mette in atto azioni con le quali affronta la quotidianità; acquista conoscenza che si accumula dentro di lui.

La sua attività lo porta a comprendere ogni cosa e in quel momento, il suo vissuto è nella lucidità.

Le persone che vengono sconfitte dalla lucidità si rifugiano nell'arroganza e esprimono la necessità di schiacciare chiunque sia lucido come loro.

Chi riesce ad accumulare conoscenza e a sconfiggere l'arroganza arriva al Potere.

Il Potere in Stregoneria consiste nella consapevolezza delle proprie trasformazioni in relazione con le trasformazioni del mondo in cui l'individuo vive.

Non vi dico cosa questo comporta perché non voglio alimentare illusioni e immaginazioni in quanto il significato delle parole che userei vengono usate anche per indicare altri significati e altre situazioni che nulla hanno a che vedere con la Stregoneria. Il Potere consiste nel vivere nella trasformazione, nel tempo che sta fra un prima e un dopo di sé stessi e del mondo in cui si vive.

Infine c'è il quarto ostacolo: la morte del corpo fisico.

La morte del corpo fisico non si sconfigge. La morte del corpo fisico si supera dopo aver vissuto con passione. Dopo aver superato la paura di vivere, dopo aver sconfitto l'arroganza e dopo aver avuto il potere di indirizzare le proprie trasformazioni soggettive.

Pertanto, i nemici veri dell'uomo sono la paura, l'arroganza e l'inconsapevolezza di trasformarci giorno dopo giorno e sono questi tre nemici che impediscono all'uomo di affrontare la morte del corpo fisico.

 

21 novembre 2022

Brexit

Io ero molto contento quando il Regno Unito uscì dall'Unione Europea con la Brexit. Il Regno Unito aveva sempre creato problemi chiedendo per sé privilegi particolari che l'UE doveva concedergli per tenere unita l'Unione. Poi, finalmente l'Inghilterra è uscita. E' uscita sull'idea della "grande impero inglese". Poi, giorno per giorno ha preso coscienza di essere una pulce. Un paese economicamente isolato con pretese di onnipotenza. Offrirono 500mila passaporti agli abitanti di Hong Kong che si guardarono bene dall'andare a fare gli schiavi in Inghilterra preferendo migliorare la loro vita in Cina. Il disastro economico inglese fu offuscato dal covid-19 dove la morte di oltre 200mila inglesi fu favorita da scelte scellerate e poi la crisi fu offuscata dai venti di guerra in Ucraina mentre ora esplode con inflazione e miseria che sta galoppando in un paese isolato dal resto del mondo e con i magazzini pieni di armi retaggio di una potenza che sta implodendo su sé stessa. Ci sono difficoltà nell'Unione Europea, ma qualche equilibrio, sia pur con sovranismi galoppanti, si può ancora trovare.

Ora l'Inghilterra vorrebbe ritornare nell'Unione Europea e non sa come fare senza perdere la faccia, ma la faccia l'ha già persa nell'incapacità di valutare le conseguenze di scelte ottenute con una propaganda che alimentava l'illusione negando la realtà economica e sociale del paese.

 

21 novembre 2022

Ho terminato di scrivere l'incubo di Yahweh, fra oggi e domani farò la pagina web. Ho lavorato sulla trasformazione dei contenuti ideologici del "Diluvio Universale" passando dai resti delle tavolette sumeriche del 3000 (circa) a. c. al diluvio come descritto nell'epopea di Gilgames della tavoletta trovata nella biblioteca di Assurbanipal del 7-600 a. c. e come gli ebrei hanno trasformato la storia manifestando idee proprie della monarchia assoluta attraverso l'onnipotenza del loro Dio. E' l'incubo di Yahweh!

 

21 novembre 2022

L'incubo di Yahweh

Per descrivere l'incubo di Yahweh son stato costretto a ricorrere alle antiche tavolette Sumere e Assire cercando una storia nella versione Sumera, Assira e che fosse riportata anche nella bibbia ebrea e cristiana.

Individuare la sostanza della realtà del corpo di Yahweh come soggetto delegato ad arbitrare la partita mondiale di calcio della filosofia.

E' stato un lavoro abbastanza complesso. Ora devo rimettere in ordine i libri e prepararmi per il prossimo personaggio.

 

 

22 novembre 2022

Era da molto tempo che non vedevo una giornata così bella. Mi spiace per le persone che sono costrette ad affrontare la pioggia per il lavoro, ma io attendevo da molto una giornata così. E anche la terra.

Vento, pioggia forte e acqua alta a Venezia.

 

22 novembre 2022

E' morto un uomo che merita disprezzo e che ha usato il "paganesimo" per imporre il crocifisso.

Un uomo che ha insultato le persone del meridione d'Italia.

Un delinquente che proclamava "Roma ladrona", Che ingannava gli italiani con "l'indipendenza della padania" e con "prima il nord" o il "federalismo fiscale", farneticazioni che coinvolgevano solo buffoni che si mettevano corna di vacca in testa pensandosi "Celti" e derubavano gli italiani con le "quote latte" che non rispettavano.

Era un povero malato e l'Italia ha dovuto sopportare questo criminale, violento con le persone deboli, privo di cultura e di senso della Patria.

Un malato che ha scaricato la sua malattia sul paese ed è stato uno dei responsabili della crisi del 2009 (quelli che la crisi non c'è perché i ristoranti risultano pieni), ministro degli Interni, quel disastro al quale dovette intervenire il Governo Monti per salvare il salvabile.

Solo chi ha tratto profitto dalla sua inettitudine può rimpiangere un simile individuo.

 

22 novembre 2022

In Veneto oggi altri 7411 nuovi casi di covid-19 e altri 9 morti.

Per i dati nazionali dovremmo aspettare venerdì. Intanto tutti a guardare il mondiale di calcio e a parlare di una manovra finanziaria che aumenta il debito, fa regali agli industriali, distribuisce mance e comprime le pensioni, Una manovra finanziaria che nelle linee generali segue il solco di Draghi, ma nello specifico mette le premesse per lo sfascio della società italiana.

Non male come prima manovra.

I meccanismi del mondo in cui si vive vanno analizzati, descritti, vagliati. Solo in questo modo si salvaguarda il nostro sentimento e le nostre emozioni e non si lasciano in balia di eventi contingenti di cui non si vuole vedere la causa e l'origine.

Chi pratica stregoneria mescola il proprio Crogiolo.

Un crogiolo può contenere: analisi, deduzione ed emozione.

Un crogiolo può contenere: illusione, credenza, fede e sentimento.

I due crogioli non sono uguali: generano un individuo diverso.

 

22 novembre 2022

Se vogliamo ricordare chi è morto oggi, ricordiamo Hebe Bonafini delle donne di Plaza de Mayo.

Contro i sovranismi e le dittature. Per ricordare il coraggio delle donne. Quelle donne che non hanno il potere politico e che oppongono la dignità ad un potere politico dispotico fatto di dittatori e sovranisti.

Ora l'Argentina piange la sua morte. Lei piangeva la morte dei suoi figli uccisi da un Polizia di Stato che si riteneva "servitore dello Stato" anziché al servizio dei cittadini.

[foto da web]

 

22 novembre 2022

Ho trovato un vecchio filmato in cui racconto come il cristianesimo sia il costruttore dell'ideologia che porta alla miseria sociale. E' un filmato di 15 minuti. Se riesco ad elaborarlo, lo carico sia in YouTube sia in Facebook, magari sulla pagina di federazionepagana.

 

22 novembre 2022

L'ideologia cristiana per costruire la miseria nelle società

Il video è stato recuperato e postato su YouTube. Quando ho libero il computer, stasera, lo carico anche su Facebook, magari sulla pagina di federazionepagana.

 

22 novembre 2022

I ristoranti ti fanno pagare per farti ingrassare.

I dietologi ti fanno pagare per farti dimagrire.

I produttori di vino vogliono farti ubriacare e gli spacciatori di droga vogliono farti diventare un drogato.

C'è del cristiano in tutto questo (volevo dire "diabolico", ma poi mi sono corretto perché rendere l'uomo dipendente è l'attività del Dio cristiano).

 

 

23 novembre 2022

Penso che sia arrivata l'ora di rimettere le mascherine, non solo per il covid-19, ma anche per l'influenza.

Io mi sono vaccinato anche contro l'influenza, ma la prudenza non è mai troppa.

Si tratta sempre di virus aerei e la mascherina è un'ottima difesa come è una difesa in primavera contro le allergie da polline.

Certo, ogni persona ha il diritto di prendersi l'influenza, come ha diritto di prendersi il covid-19, comunque sto pensando di ritirare fuori le mascherine in particolare nei luoghi pubblici.

 

23 novembre 2022

Il mondo in cui viviamo non cambierà. Non in quanto il mondo non cambia, ma non cambia per quello che noi vorremmo che cambiasse. In questo senso il mondo non cambia. Il collega di lavoro "stronzo" rimarrà sempre "stronzo" anche se cessa di essere villano e si mette a fare i sorrisi. Il mondo in cui viviamo cambia solo se noi lavoriamo per costruire un cambiamento. Solo se noi facciamo delle scelte.

La speranza della fine del mondo, che i cristiani impongono agli uomini, gioca sulla pulsione psicologica di un desiderio di cambiamento e, nel farlo, costruisce uno stato psicologico d'attesa che impedisce all'individuo di agire. Impedisce all'individuo di percepire le possibilità che si presentano perché lo stato d'attesa è una barriera che si erge fra la persona e il mondo.

Se io dico "Domani vado a Roma!". Un conto è se io ho acquistato il biglietto del treno e ho preparato i bagagli e un altro conto è se io desidero andare a Roma ma non ho messo in atto nessuna azione per andarci. Sono due stati d'attesa diversi: uno è attivo, l'altro è un desiderio. Uno spinge all'azione, l'altro ferma non solo l'azione per il desiderio di andare a Roma, ma ferma ogni altra azione per dar spazio a un desiderio che noi non realizziamo.

 

23 novembre 2022

Cosa dice la gallina al viandante che si è perso?

Commenti

Manuela Simeoni

Cose che non si possono dire, altrimenti facebook ti censura

 

23 novembre 2022

Anche lui. E' un amico che ci ha accompagnato nei riti per tanti anni.

 

23 novembre 2022

è la vita

 

23 novembre 2022

Non tutte le scene si possono descrivere nel miglior modo e non sempre si è in grado di scattare la giusta foto.

 

23 novembre 2022

In Veneto oggi, 5248 nuovi contagiati da covid-19 e altri 11 morti.

L'allarme maggiore è suscitato dai ricoveri ospedalieri con più 31 ricoverati in area medica (in totale sono ora 12729 E Più 10 in terapia intensiva che sono ora 59 (ricordo che 1/3 dei ricoverati in terapia intensiva muoiono).

 

 

24 novembre 2022

La pentola della vita

E' stata messa una pentola sul fuoco
è stata messa da poco
In questa pentola ci sono molti ingredienti
alcuni erano già caldi, altri freddi
alcuni dovevano esserci, altri potevano non esserci.
Ora da poco il fuoco è stato acceso.
Il fuoco della quotidianità brucia
sotto la pentola chiamata "governo"
Dove l'illusione di alcuni si è mescolata a necessità.
Si scalda lentamente quella pentola
mentre vengono raccontate storie sulla magnificenza di quel minestrone
farcito di arroganza e di presunzione.
Si sta attendendo che bolla quella pentola
mentre la fame si sta impossessando di stomaci voraci
bocche fameliche che attendono la bollitura
ma non sanno se da quella pentola uscirà un minestrone
o una società trasformata in un polpettone
buono solo per nutrire porci seduti sulle loro poltrone.

 

24 novembre 2022

Entrare in luoghi pericolosi inconsapevoli del pericolo.

 

24 novembre 2022

Attori

L'attore recita una parte sul palcoscenico. Molti politici avrebbero voluto essere degli attori e prendono la politica come un'opera teatrale per tentare di stupire spettatori che dall'attore attendono indicazioni per la propria vita.

L'attore recita.

Lo spettatore si chiede: davvero recita? Oppure c'é qualche cosa di vero in ció che dice?

Lo spettatore é un attore che, anziché recitare la propria vita, preferisce applaudire chi, recitando su un palcoscenico, gli dice come deve vivere.

Lo spettatore applaude perché il palcoscenico é magia e la politica é l'apoteosi del politico sul palcoscenico.

 

24 novembre 2022

Gli alleati del Coronavirus

Le armate del coronavirus stavano iniziando a perdere terreno.

Speranza aveva diffuso il vaccino impedendo al coronavirus di diventare letale.

Tuttavia, le brigate dei coronavirus, la Azov e la Wagner, erano riuscite a superare le barriere vaccinali e riuscivano ad infliggere notevoli perdite ad un nemico che appariva scettico sulla realtà della loro missione militare.

Poi, gli alleati umani del coronavirus abbatterono Speranza riducendo l'attività vaccinale fra gli uomini che così potevano essere attaccati con più efficacia raggiungendo gli Esseri Umani più deboli e porre fine alla loro vita.

Fu in quel momento che alle armate del coronavirus si affiancarono le armate degli Orthomyxoviridae.

Le armate degli Orthomyxoviridae invasero il paese e gli umani non sapevano se chi dovevano affrontare erano Coronavirus o Orthomyxoviridae.

Ora la campagna vaccinale era ferma. Il nuovo governo degli uomini fermò anche la campagna vaccinale contro l'influenza con la convinzione che "ciò che non ti uccide ti rafforza" e rafforzare la razza italica era l'obiettivo di un governo in cui un suo rappresentante dichiarava che umiliare serviva alla crescita dei ragazzi esattamente come il Dio dei cristiani affermava che bastonare i figli significa amare i figli mentre, non bastonarli significava non amarli.

E allora, viva il manganello e l'olio di macchina da far ingurgitare, perché questo serve per la crescita dei ragazzi.

Fu in quest'ottica che il governo degli uomini accolse e favorì le armate del coronavirus perché riteneva che i deboli andassero soppressi e il coronavirus faceva il lavoro per loro.

 

 

25 novembre 2022

Nell'ottica secondo cui non basta avere una visione del mondo, ma questa visione deve circolare ed essere discussa, ho deciso di promuovere alcuni post specifici. Ho promosso l'ultimo filmato che ho caricato. Mi sembrava buono per impostare discussioni e per suscitare indignazione fra i cristiani. Il cristianesimo non tollera che si discuta dei suoi testi sacri, che si metta in discussione l'assolutismo del suo Dio come non tollera che Gesù venga indicato come un criminale. Ho fatto la promozione attraverso la pagina federazionepagana. Iniziata ieri sera alle otto, a questa mattina è riuscita ad avere un buon coinvolgimento di persone, Purtroppo le persone non sanno che cos'è la filosofia metafisica e cosa comporta, o la teologia. E questo, purtroppo, è una grave lacuna sociale che alimenta la violenza sull'infanzia, sulle donne e su ogni persona che, considerata "debole" deve sottomettersi privandola dei diritti sociali. Soprattutto si vuole distruggere la società come diritti del singolo uomo e donna e trasformarla in una società dittatoriale in cui i diritti sono del dittatore Dio e i doveri di obbedienza imposti agli uomini.

 

25 novembre 2022

La strage da continua, ma ora abbiamo un governo che nasconde i morti. Nasconde la dignità umana in nome del suprematismo della razza.

In questo modo la pandemia sta accelerando supportata da un'influenza che era sconosciuta negli anni scorsi. Il governo italiano mette in atto l'ideologia della super razza italica dove le persone deboli e fragili devono soccombere in nome della razza superiore, ma soprattutto non devono essere presentate dall'informazione per non turbare Dio … Altro...

 

25 novembre 2022

Finiti i tempi delle proteste di piazza.

Finiti i tempi in cui la gente scendeva in piazza per aiutare il Governo facendosi spaccare la testa a manganellate.

Le persone che scendono in piazza non ottengono nulla, ma il governo ha bisogno delle persone che scendono in piazza per legittimare la sua violenza individuando in un "ceto sociale" o in "idee sociali" il nemico da aggredire.

Fate pure i danni sociali; finirete per far danno solo nei confronti di chi vi ha votato.

 

25 novembre 2022

Il Ministero della Sanità, a controllo sovranista, ha rilasciato i dati sulla diffusione della pande... Oltre 30000 contagi al giorno e oltre 80 morti al giorno.

Io capisco che secondo certe ottiche non siamo nei 500 morti al giorno che il Ministero retto da Speranza doveva affrontare, ma non è tollerabile che oltre 80 morti al giorno passino sotto silenzio per non disturbare l'evasione fiscale e le transazioni in nero dalle quali lo Stato non può recuperare i soldi per la Sanità.

 

25 novembre 2022

Ho sempre dei problemi a citare qualche filosofo o qualche pensatore in positivo.

Il problema non è dovuto al fatto che non ci sia qualche persona che non ha detto cose positive, ma è dovuto al fatto che quelle cose positive sono circoscritte all'interno di una visione creazionista dell'esistenza.

Prendiamo ad esempio Marx che è uno dei maggiori pensatori degli ultimi 2000 anni.

Tutti i suoi errori sono dovuti ad una visione creazionista del mondo.

In fondo Darwin doveva ancora venire e Marx ha letto qualche cosa di Darwin poco prima di morire.

Darwin fu usato esenzialmente dalla "destra" per legittimare il suprematismo della razza bianca e fu inserito in un'ottica di supremazia colonialista. Quando io parlo di evoluzionismo darwiniano mi riferisco alle teorie dell'evoluzione biologica maturate negli ultimi 50 anni.

Quando Marx si rese conto che servivano altri strumenti, ricorse al "divenire della storia". Il presente come risultato di un processo storico.

Tuttavia non fu mai, proprio per la visione creazionista, di comprendere che l'uomo nasce come merce e diviene in quanto prodotto di una società che lo modella in funzione di sé stessa.

L'uomo e la donna sono la prima merce della società.

L'uomo e la donna sono costruiti in funzione dei bisogni di dominio della società in cui quegli uomini nascono.

Pensare l'uomo come creato da Dio; o pensare l'uomo come un soggetto che diviene pone l'accento, l'uno sull'uomo in sé e l'altro sulle condizioni nelle quali l'uomo diviene e che costringono l'uomo a plasmarsi in funzione di esse.

Ovviamente tutta la visione sociale d'insieme, cambia.

Il creazionismo ha dominato fino ad oggi il pensiero umano e, ancor oggi, assistiamo all'attività violenta dei creazionisti al solo scopo di reiterare i principi del creazionismo in funzione antievoluzionista.

Solo che se si vuole praticare Stregoneria è necessario abbandonare il creazionismo.

 

 

26 novembre 2022

Black Friday, un trucco dei commercianti per vendere fondi di magazzino fingendo prezzi scontati. Come facevano con i saldi. Ma vuoi mettere, questo è inglese, anzi, molto americano!

 

26 novembre 2022

Cerchiamo di fare un ragionamento sulla violenza

Creiamo una situazione per tentare di capire che cos'è la violenza.

Esiste un campo di sterminio nel quale c'è un prigioniero e un aguzzino il cui compito è quello di far funzionare la camera a gas girando l'interruttore.

Per ora prendiamo le cose così, poi farò un altro discorso.

L'aguzzino non ha la necessità di usare un linguaggio violento. Noi lo vediamo camminare in tutta calma, raggiungere il rubinetto del gas e, sorridendo, gira il rubinetto del gas uccidendo il prigioniero.

In una rappresentazione filmica, non c'è nessun atto di violenza.

Ha girato il rubinetto del gas come gira il rubinetto dell'acqua nel lavandino dove, come ogni mattina, si lava la faccia prima di andare al lavoro.

Pur non essendoci una rappresentazione di violenza, il prigioniero muore.

Pensate, invece, a quanto è violento il prigioniero. Batte i pugni sui vetri, prende a calci le sbarre della cella, impreca e bestemmia contro il povero aguzzino che, in fondo, fa solo il suo lavoro.

Nella rappresentazione, il prigioniero è un soggetto violento mentre l'aguzzino non è un soggetto violento.

Perché il prigioniero batte i pugni, impreca e bestemmia?

Perché esiste una convinzione (quasi una speranza) di essere ascoltato. La convinzione che manifestando rabbia, bestemmiando e battendo i pugni, si possa essere ascoltati. Magari attrarre la compassione dell'aguzzino.

Ma l'aguzzino cammina in tutta calma, raggiunge il rubinetto del gas e, sorridendo, gira il rubinetto del gas uccidendo il prigioniero.

Quando il prigioniero cessa di imprecare?

O quando si rassegna di morire, oppure quando intravede la possibilità di una strategia per uscire da quella situazione.

La porta è stata forzata e il prigioniero sta scappando. Il prigioniero non bestemmia più, non batte più i pugni e assume un diverso atteggiamento. Diciamo un atteggiamento propositivo finalizzato a raggiungere il suo obbiettivo.

In quel momento cambia anche l'atteggiamento dell'aguzzino che mette in atto azioni volte a ricatturare il prigioniero.

Nella rappresentazione i termini della violenza cambiano. Non è più l'aguzzino davanti al rubinetto del gas, ma è l'aguzzino alla caccia dell'uomo.

Se la violenza apparente è interpretata nelle azioni, la violenza reale sta nei ruoli: aguzzino e prigioniero.

Il fatto che possano esistere l'uno e l'altro è la violenza di tutte le violenze.

La violenza di tutte le violenze consiste nell'idea dell'esistenza di un Dio che possa, quando desidera, girare la chiavetta del gas uccidendo tutti gli uomini.

La violenza non è solo un gesto, ma la violenza è una situazione che impone dei rapporti di forza tra gli individui.

 

26 novembre 2022

Covid-19 e propaganda politica

Questa è la situazione mondiale dello sviluppo della pandemia. Lo sviluppo dei contagi si era abbassato a circa 300000 nuovi contagiati ogni giorno. Ora è salito e inizia ad avvicinarsi a 400000 contagi al giorno. In Italia avvengono 2000 morti al mese con una media, durante la settimana, di 33000 nuovi contagi al giorno e negli ultimi 28 giorni ha superato i 2000 morti. Per contro, in Italia è attiva una campagna denigratoria nei confronti della Cina che effettivamente negli ultimi giorni ha toccato i 30000 contagi al giorno (su una popolazione di 1miliardo e 400milioni di abitanti), ma negli ultimi 28 giorni ha contato 300 morti da covid-19, in pratica 10 al giorno contro gli oltre 80 morti al giorno dell'Italia. In questa campagna propagandista si dice che i vaccini cinesi non sono efficaci eppure con i loro vaccini i cinesi hanno fermato la mortalità anche se questa ultima variabile, che si diffonde più velocemente delle variabili precedenti è meno grave dal punto di vista della mortalità. Poi vengono mostrate scene di proteste di operai nelle fabbriche dell'Iphone e si vuole associare queste proteste al covid-19. Forse in parte può essere vero, ma il motivo è che l'iphone non paga regolarmente gli stipendi e questo è il motivo reale delle proteste che la propaganda tace (però si trovano le notizie nella stampa specializzata come il Sole 24ore).

Mi sembra evidente che lo Stato italiano si stia dando da fare per nascondere i morti e la propagazione della pandemia per non dover affrontare il problema.

 

 

27 novembre 2022

La sfida per perdere peso non inizia quando decidi di perdere peso. Quella è una condizione razionale. Entra nella coscienza e sei consapevole dei gesti che devi fare o non devi fare per perdere peso.

La sfida inizia dopo quando il corpo ha perso una buona dose di peso e a parità di bo e di comportamenti il peso non cala più.

In quel momento il corpo si difende ricorrendo ad un'antica risorsa quella della sopravvivenza. Si sente una dose inferiore di fame, e una condizione psicologica di trionfo per aver raggiunto l'obbiettivo e la sensazione dell'inutilità di continuare la dieta.

E' in quel momento che si pensa che qualche grammo in più di pasta, non fa nulla. Una spalmata di maionese sulle uova sode. E perché no una patata? E' solo una patata con un po' di olio. Ma mentre versate l'olio ne versate un po' di più.

In poco tempo ci si accorge di aver aumentato il peso, ma cosa vuoi che sia, è solo un kilo e mezzo.

Il "cosa vuoi che sia" diventa la trappola; non è forse nel "cosa vuoi che sia" che si è iniziato a prendere peso fino alla necessità di fare una ferrea dieta?

Guardatevi dalle diete che vi promettono di perdere 18 chili in quattro mesi, io nei primi quattro mesi ne ho persi 20 e altri 7 negli altri quattro mesi e ora devo stanare questo "che vuoi che sia" perché è facile riprendere lo stesso peso in pochi mesi.

Ma chi organizza le diete non ve lo dice, così, dopo un po' di mesi ritornate da lui a chiedere un'altro programma dietetico. Ovviamente, pagando.

 

 

28 novembre 2022

Ho voluto promuovere questo video perché chiarisce molto sulle differenze fra paganesimo e religione cristiana e più in generale con tutte le religioni che hanno l'idea del dominio di Dio sull'uomo. Non è certo diventato un video virale ma se non altro sottolinea che quasi tutti i nostri problemi sociali hanno la loro origine nel dominio dell'ideologia cristiana sulla necessità di libertà dell'uomo nella società. I poveri non sono poveri per sfortuna o per volontà di Dio, ma perché la religione cristiana organizza scientificamente la povertà e l'indigenza per la gloria di Dio.

 

28 novembre 2022

Aprile 2017, la religione pagana su Facebook

E anche questa pagina, relativa alle riflessioni dell'aprile del 2017 è stata preparata e caricata sui siti web.

Sono pagine molto grandi che riprendono un mese intero di messaggi, siflessioni, proposte di discussione pagana infarcite con attività personali di vita quotidiana.

La Stregoneria e la Religione Pagana intessuta nella vita delle persone.

Ho messo in rete quasi sei anni di riflessioni con pagine che comprendono un mese e divise, al loro interno per giorni; quasi fosse un diario.

La pagina si presenta in questo modo:

"Quando un individuo si trasforma perché ha fatto delle scelte, non si rende conto di essersi trasformato. La cancellazione dei tratti emotivi che caratterizzavano il suo "essere" prima della trasformazione vengono cancellati e sostituiti dai nuovi tratti emotivi ed egli appare alla propria ragione come se fosse stato sempre così."

 

28 novembre 2022

Nella Partita Mondiale di calcio della Filosofia, mentre Yahweh all'inizio della partita di calcio vive l'incubo della scoperta che non è sempre stato; Allahu Akbar vive il sogno di diventare nel ricordo antico delle sue origini.

Quando l'operaio punta il dito contro Allahu Akbar questi ricorda le dita puntate contro l'idea che potesse dar forma alla sua esistenza.

Il sogno con cui perpetrare la propria esistenza non è diverso dall'incubo di Yahweh. Entrambi sono figli della necessità umana di dominio dell'uomo sull'uomo. Entrambi si appropriano degli uomini combattendo gli Dèi. Entrambi iniziano e finiscono la loro esistenza nelle illusioni di onnipotenza ed eternità dell'uomo.

Entrambi si nutrono cannibalizzando la vita degli uomini.

Nel farlo creano conflitti in modo che il gregge dell'uno sia maggiore del gregge dell'altro e il gregge dell'uno domini il gregge dell'altro.

Una sorta di competizione a chi ce l'ha più lungo. Due maschietti che si misurano il pene nel bagno della scuola.

Solo che mentre Yahweh e Allahu Akbar si misurano il pene, gli uomini vengono macellati per conto di quel pene.

 

 

29 novembre 2022

E' buffo. Con la promozione del video che ho fatto, mi sembra di essere tornato ai tempi di Radio Gamma5 quando i cristiani erano scatenati per difendere il loro Dio dai loro stessi testi sacri e chiamavano buono il loro Gesù che ordinava di sgozzare chi non si metteva in ginocchio davanti a loro.
La circolazione di questo video ha messo in moto la reazione del fanatismo cristiano. Questo mi fa riflettere.

 

29 novembre 2022

Fra poco inizia Dicembre e con Dicembre inizieranno i preparativi per il rito del Solstizio d'Inverno al Bosco Sacro in Jesolo.
Sono numerose le festività Pagane in Dicembre. Vale fra tutte ricordare i Saturnali, feste del cibo e del sesso dove Opi dispensava ricchezza e benessere a tutti. O vale ricordare la Dea Strenua dispensatrice di doni ai bambini.
Ma soprattutto c'è quel prigioniero da liberare dentro ogni persona che non è altro che un Sole che riprende i propri giorni iniziando il cammino che lo porta ad allungare le giornate.

 

29 novembre 2022

Miseria e povertà

La miseria e la povertà sono due cose diverse. La povertà riguarda la condizione economica dell'individuo nell'ambiente sociale in cui vive. Essere povero significa non accedere alla media dei beni necessari per vivere secondo la media degli individui di quella società.
La miseria è uno stato psico-emotivo dell'individuo. Coinvolge la cultura e la consapevolezza dell'individuo nell'ambiente sociale.
Si può essere poveri, ma non miserabili. Si può essere ricchi e miserabili.
Essere poveri e miserabili è la peggiore delle condizioni perché la miseria legittima la propria condizione e se si è poveri la miseria impedisce alle persone di uscire dalla propria condizione di povertà.
Se si è ricchi, la miseria incita le persone a derubare i poveri alimentando la paura che i poveri possano ambire a diventare ricchi.
La povertà è presente in quasi tutte le società, ma solo l'ebraismo, il cristianesimo e le ideologie che hanno fatto proprie i loro modelli ideologici seminano nelle società miseria al fine di legittimare repressione ed emarginazione di una parte di individui.

 

29 novembre 2022

Anche oggi, contagi e morti da covid-19

In Veneto oggi sono stati segnalati altri 7246 nuovi contagi e altri 7 morti.
Sono aumentati i ricoverati in area medica di altre 69 unità (in totale sono ora 1412).
In terapia intensiva ci sono oggi 10 ricoverati in più.
Il Governo Meloni può nascondere i morti finché vuole, ma è una strage continua che ormai, ascoltando l'informazione, sembra non interessare più a nessuno.

 

29 novembre 2022

Credere a Babbo Natale

I bambini attendono Babbo Natale per avere dei doni.
Quei banbini diventano adulti e, anche se hanno spiegato loro che Babbo Natale non esiste, passano la loro vita nell'attesa che Babbo Natale porti loro doni.
Un nuovo lavoro, meglio pagato, una nuova condizione amorosa.
Poi Babbo Natale prende la foma di Gesù bambino e l'adulto spera che arrivi Gesù a risolvergli i problemi.
Quando qualcuno gli dice: "Gesù non esiste". Questi bambini adulti si ribellano. Per la prima volta dicono al malcapitato: "E' una questione di fede e tu non puoi mettere in discussione la mia fede!".
Già, ma mentre tu speri, non crei danno solo a te stesso, ma a tutta la società.
Appare bello agli adulti guardare con superiorità questi bambini cretini che credono in Babbo Natale mentre, loro, adulti, consultano la cartomante per conoscere il futuro.
Vuoi mettere quanto sono maturi, questi adulti? Stanno ancora credendo in Babbo Natale!

 

 

30 novembre 2022

Io ho provato a cancellare, almeno una parte, le illusioni con cui le persone affrontano la vita.
Quando ci si confronta col credere, si è tanti Don Chisciotte che combattono contro i mulini a vento.

Claudio Simeoni ha condiviso un ricordo di 9 anni fa.

L'uguaglianza non sta nell'oggetto in cui si crede, ma nel fatto di credere...SE UNO CREDE E' NECESSARIAMENTE UN CRISTIANO.
Come tale può pensare al mondo come un insieme di oggetti perché l'unico agente è l'oggetto che manifesta ciò in cui lui crede. Per pensare al mondo come un insieme di soggetti che manifestano la loro volontà, il loro desiderio, il loro progetto e la loro intelligenza , è necessario non essere cristiani che attendono l'accadimento di ciò in cui si crede.

 

30 novembre 2022

Libertà di espressione

Una volta si lottava per la libertà di espressione e il diritto di parola.
Quando la legge iniziò a garantirlo si pensava di poter denunciare errori e mala gestione della vita sociale.
Prima usarono i manganelli per spaccare la testa adducendo il fatto che quanto manifestavi non era una denuncia delle condizioni sociali, ma sovversione.
Poi iniziarono a coprire di complottismo, farneticazioni, deliri, l'intera società in modo che chi denunciava distorsioni sociali fosse coperto da tanto di quel liquame che risultava difficile e fuorviante la ricerca della verità delle cose.
Nel contempo provvidero ad aggredire ogni persona che non farneticava accusandola di farneticare.
La libertà di parola continua ad esistere, ma si è trasformata in libertà di dire "cassate", di farneticare della realtà di assurdi, di spargere illusioni legate a speranze danneggiando la società civile.
La libertà di parola si è trasformata in libertà di offendere e ingannare.
La satira si è trasformata in bullismo contro le persone che amano la Patria in nome di assolutismi che hanno il solo scopo di sottoporre le persone sociali attive a dei parassiti che millantano idee da super-uomo mentre sono solo degli scarafaggi umani.

 

30 novembre 2022

Guerra Russia Ucraina

Voglio ricordare che la guerra fra la Russia e l'Ucraina è una guerra fra ideologie naziste. Al di là delle ragioni che l'uno e l'altro presentano, l'Ucraina stava macellando i russi nell'est del paese e quei russi venivano macellati perché cercavano l'indipendenza, come i curdi, i palestinesi e altre minoranze "etniche" nei vari paesi come gli indios in Brasile, i nativi nord-americani, i neri statunitensi.
Il concetto che regola questi conflitti è il riconoscimento di sé stessi come popolo eletto, come "razza superiore" che cerca un autogoverno contro tutti gli altri che devono sottomettersi.
In questo conflitto di Ucraina-Russia non c'è il concetto di "uguaglianza" di persone o gruppi di persone, ma solo il concetto nazista di suprematismo. Lo stesso concetto che ha insanguinato l'Europa nella seconda guerra mondiale.
Il concetto di uguaglianza dei cittadini, non solo fra di loro ma soprattutto con le Istituzioni è il concetto chiave dell'Unione Europea. Un valore fondante che spesso i politici europei dimenticano in un'ottica ideologica di sovranismo cristiano che non fa altro che reiterare i disastri conflittuali generando un'esistenza precaria.

 

30 novembre 2022

Cristiani e furore fondamentalista

Il video che ho promosso ha avuto 100 messaggi. Quasi tutti di cristiani che legittimavano l'attività del loro Dio. Non una sola citazione. Non un solo concetto riconducibile alle loro fonti letterarie. Solo ed esclusivamente farneticazioni di desideri psicologici.
Appare evidente che il cristiano ama il suo Dio a prescindere.
Quando io tento di comprendere il Dio dei cristiani, non entro nella psicologia del cristiano.
Io non sono lo psichiatra che psicoanalizza il cristiano nella sua fede.
Io vado nelle fonti lettarie. E' dai libri sacri cristiani che io deduco la qualità del Dio dei cristiani e del loro Gesù.
I cristiani devono mettersi in testa che io non discuto di psichiatria e il fatto che loro si siano costruiti un Dio a loro immagine e somiglianza, si contrappone alla loro dottrina.
E' come se ogni cristiano fosse un eretico rispetto ai suoi testi sacri e viene a spacciarmi la sua personale eresia negando, di fatto, valore ai suoi stessi testi sacri.
Ovviameente, l'educazione comune vorrebbe che questo cristiano vada dai suoi referenti e chieda loro di bruciare i testi sacri cristiani e di riscriverli secondo la sua personale visione.
Al cristiano non gli frega niente della correttezza nei comportamenti. Al cristiano importa solo che le persone si mettano in ginocchio ed è disposto a contraddire il suo Dio e il suo Gesù per ottenere questo.
Io mi sono scaricato tutti i messaggi e li analizzerò, se ho tempo, un po' con comodo.

 

30 novembre 2022

In Veneto abbiamo tanti morti quanti ne ha la Cina giornalmente, solo che in Veneto siamo 5milioni di abitanti, la Cina 1miliardo e 400milioni. Si ammazzino pure le persone, tanto al governo ci sono i cristiani fondamentalisti.

 

 

Vai alla presentare pagine mensili di discussione Facebook

 

Torna agli argomenti del sito Religione Pagana

Home Page Religione Pagana

 

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Membro fondatore
della Federazione Pagana

Piaz.le Parmesan, 8

30175 Marghera - Venezia

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

Iside con bambino - Museo di Napoli prestata a Torino!

 

 

Questo sito non usa cookie. Questo sito non traccia i visitatori. Questo sito non chiede dati personali. Questo sito non tratta denaro.