Il rito commemorativo del
Giorno Pagano Europeo della Memoria
2009 - 2010

I filmati della Religione Pagana

Claudio Simeoni

La Religione Pagana è la religione di chi vive nelle tempeste della vita.

 

Il 24 febbraio ricorre il Giorno Pagano Europeo della Memoria. Il 24 febbraio del 391 fu spento a Roma il fuoco di Vesta che per 1000 anni fu il simbolo di Roma. Circa 1000 anni dopo fu spento in Lituania l'ultimo fuoco Sacro di una religione Pagana ad opera dei cristiani. Nel frattempo milioni di persone vennero massacrate per imporre il dio unico dei cristiani e il messaggio di Gesù che diceva: "O fai quello che voglio io o io ti ammazzo!". Da allora miglioni di individui morirono massacrati o furono deportati come schiavi nelle Americhe dai cattolici. Milioni di individui si ribellarono, molti furono ammazzati come Eretici, altre come Streghe, altri come "ribelli sociali". E' il loro sacrificio che vogliamo ricordare. Vogliamo commemorarli tutti per la moneta che offrirono per costruire la ricchezza umana che oggi noi celebriamo attraverso la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo e le Costituzioni Occidentali.

Il significato che la Religione Pagana attribuisce alla parola "Paganesimo" è diverso dal significato di "paganesimo" elaborato dai cristiani finalizzato ad offendere il sistema religioso di uomini che non condividevano il loro.

Quando abbiamo iniziato ad affrontare i problemi religiosi, partendo dalle pratiche di Stregoneria, pensavamo di aver scoperto qualche cosa di molto importante e ci siamo illusi che, diffondendo i risultati delle nostre scoperte, molte persone avrebbero capito.

Ben presto abbiamo scoperto che non è questo il meccanismo di costruzione della Religione Pagana.

La Religione Pagana non si costruisce su dei concetti religiosi unitari o unificanti. La Religione Pagana è un respiro, un'onda emotiva di necessità soggettiva che nasce negli uomini e nelle donne che affrontano la loro quotidianità.

La prima espressione della Religione Pagana negli uomini che sono educati in un ambiente cristiano è la nascita di un desiderio di inconsapevolezza, desiderio di ignorare la realtà dei loro "libri sacri". Una volontà di ignorare che il cristianesimo, la religione nella quale sono educati, non è solo il male, ma la fonte di ogni problema e di ogni perversione umana.

In questo modo, alla realtà fattuale oppongono l'immaginazione di una realtà religiosa desiderata. Gesù non è il personaggio dei vangeli, il mandante degli assassini che ordinando di dividere il grano dal loglio ordina di far funzionare i forni crematori, ma è il loro "papà buono che li assiste e li consola" nei problemi della vita.

Solo che i forni crematori di Gesù funzionano e nella consolazione gli adepti cristiani bruciano la loro struttura emotiva attendendo che il padrone giunga con grande potenza dalle nubi.

Nel frattempo, nelle famiglie educate cristianamente, l'uomo uccide l'ex moglie che lo ha lasciato, oppure picchia i figli che non obbediscono, oppure, ancora, distrugge il futuro dei propri figli perché lui è "Dio" e "Dio", per il cristiano, non può essere sottoposto a critica.

La Religione Pagana emerge come bisogno della collettività, il bisogno degli uomini, perché ciò che si esprime a livello individuale viene esteso a livello sociale e ciò che viene fatto a livello sociale si riproduce nei comportamenti individuali per essere riprodotto nel tempo. E' Gesù che macella gli uomini ed è l'uomo che si fa Gesù che pretende il diritto di macellare gli uomini.

Per questo ricordiamo:

1) Celebrazione del Giorno Pagano Europeo della Memoria 20 febbraio 2010;

2) La Magia del rito del Giorno Pagano Europeo della Memoria febbraio 2009;

3) Ricordare i martiri della fine delle Antiche religioni febbraio 2009;

Il rito, che ricorda i martiri Pagani massacrati dall'odio cristiano per imporre il loro dio padrone, non comprende solo i morti che idealmente seguivano un sistema religioso precristiano, ma anche i macellati dagli ebrei in nome del loro dio padrone.

Il rito ricorda l'odio della bibbia contro i sacerdoti di Baal

Il rito ricorda l'odio della bibbia, di cui gli ebrei si vantano di essere il braccio armato, contro i popoli di una diversa religione.

Ricorda i macellati dal colonialismo cristiano.

Ricorda gli eretici bruciati dall'odio cristiano.

Ricorda ogni respiro di libertà che nel corso della storia ha portato l'umanità fuori dall'orrore cristiano.

 

 

 

 

 

 

Prima ell'arrivo degli ebrei e dei cristiani, non c'era la miseria. Prima dell'arrivo di ebrei e cristiani non c'era il razzismo. Prima dell'arrivo di ebrei e cristiani non c'era l'odio religioso.

Prima dell'arrivo di ebrei e cristiani non c'era il controllo degli uomini mediante il controllo della loro sessualità.

Prima dell'arrivo di ebrei e cristiani non c'era la violenza sull'infanzia per controllarne la sessualità e la morale.

Prima dell'arrivo dei cristiani non c'era la "schiavitù per volontà di dio".

Prima dell'arrivo dei cristiani le leggi erano fatte affinché "il povero avesse giustizia rispetto al ricco", col cristianesimo la legge divenne atto di legittimazione giuridica della volontà di "Dio", del padrone, di violentare e possedere gli uomini.

Prima dell'arrivo di ebrei e cristiani gli Dèi erano al servizio degli uomini; con gli ebrei e i cristiani gli uomini vennero costretti ad essere sottomessi alla volontà del loro "Dio", criminale e inumano.

Per questo motivo ricordiamo coloro che ci portarono fuori da questo orrore. Li ricordiamo per ricordare a noi stessi che uscire dall'orrore è una strada che noi stessi dobbiamo continuare a costruire e percorrere.

 

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell’Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

Indietro

<<---->>

Avanti

La Religione Pagana

La Religione Pagana è la religione che riconosce il mondo come un insieme di Dèi. Conduce uomini e società a vivere fra gli Dèi portandoli essi stessi a diventare Dèi.