La religione è una scienza: la madre di tutte le scienze. La religione è la scienza che agisce sui bambini. La religione manipola la loro struttura psico-emotiva. Quei bambini saranno gli scienziati di domani. Nessuna idea, nessuna scienza e nessuna società potrà essere pensata e vissuta senza la religione dell'infanzia. Per questo non può esistere una vita senza una religione.

E' un sito di filmati in italiano sulla Religione Pagana. Le idee religiose della Religione Pagana

97 tesi Teologiche

della Religione Pagana.

Religion is a science: the mother of all sciences. Religion is the science that acts on children. Religion manipulates their psychic-emotional structure. Those children are tomorrow's scientists. No idea, no science and no society could ever be conceived and lived without the religion of our childhood. This is why a life without religion can't exist.

This is a site of Italian videos for pagan people. The religious ideas of the Pagan Religion

   LA RELIGIONE PAGANA   

La Religione Pagana è la Religione formata dal complesso teologico definito dalla Federazione Pagana.

Ogni altra forma che si definisce "pagana" non è Religione Pagana.

Le forze divine nella vita

 

Il rito dell'Equinozio di Primavera

 

Il rito del Solstizio d'Estate 2012.

 

Lo Stregone Arlecchino

 

Il rito del Giorno Pagano Europeo della Memoria 2012

 

L'etica Pagana

 

La formazione della conoscenza nella Religione Pagana.

 

Lo Stato Padre e il Ragazzo con la Rana

 

Il rito di commemorazione del Giorno Pagano Europeo della Memoria.

 

Presepe Pagano per il Sol Invicto.

 

Diventare un Dio nella Religione Pagana.

 

Col discorso della caverna nella Repubblica, Platone costruisce le illusioni fra gli uomini.

 

Le religioni dell'Europa precristiana e la comune etica pagana.

 

Dalle Linee di Tensione alla Religione Romana di Numa. Gli Dèi nella religione di Roma.

 

Peppino Englaro: una battaglia per il diritto alla vita

 

Spiegare il Paganesimo e la Stregoneria

 

I Luoghi Sacri della Religione Pagana

 

Come la Religione Pagana vuole la società civile.

 

WCER Atene 2004 Anversa 2005 - Rito Pagano Collettivo

 

Scoprire gli Dèi

 

Scoprire gli Dèi nel mondo in cui viviamo.

 

Il Bosco Sacro in Jesolo Ve come Tempio Sacro

 

Come creano gli Dèi nella Religione Pagana

 

La Stregoneria nella vita del Pagano

 

Come i cattolici si spacciano per atei per circuire i laici

 

Manifestare pubblicamente il pensiero religioso e sociale dei Pagani

 

I dogmi della Religione Pagana

 

Principi filosofici della Religione Pagana

 

Colui che indica ad Alessandro la strada per il tempio di Ammone

 

 

 

Efficacia e realtà del Signum

nella Religione Pagana

 

Per interpretare i signa che si esprimono nel mondo, c’è un modo corretto in cui articolare l’interpretazione e c’è un modo superstizioso con cui interpretarli.

Il mondo ci parla e noi ascoltiamo, interpretiamo e agiamo nel mondo.

La prima cosa da considerare nel signum è che il fatto, l’evento, a cui assistiamo non accade solo per noi, ma accade per sé stesso, in sé stesso. Tutte le donne e tutti gli uomini possono essere spettatori di quel medesimo fatto. Inoltre, attorno a noi si manifestano milioni di fatti, che potenzialmente sono milioni di signa.

Cosa trasforma un fatto in un signum?

Le donne e gli uomini che lo guardano e che vengono travolti dallo stupore, dall’emozione, per quello che stanno vedendo.

Il signum non parla alla nostra ragione, parla alle nostre emozioni, al nostro intento, al nostro desiderio e alla nostra “tensione verso l’azione”. Il signum suscita un’emozione dentro di noi e costringe la nostra attenzione a separare quel fatto da tutti gli altri fatti che vengono relegati nel rumore di fondo degli avvenimenti quotidiani che ignoriamo e presto dimentichiamo.

L’insorgenza dell’emozione davanti al fatto costringe la nostra ragione a dare una spiegazione. L’insorgenza dell’emozione dentro di noi davanti al fatto trasforma quel fatto in signum. Costringe la ragione a motivare l’insorgenza dell’emozione. Quando dico “è bello!” sto giustificando, definendo “bello” l’oggetto che guardo. Quando dico: “questa statua mi piace” lo dico perché quel simbolo ha fatto insorgere in me un’emozione. Un’emozione che si lega ad un vissuto, ad un desiderio, ad un progetto o ad un intento sul quale ho riversato la mia struttura psichica nella mia attività quotidiana.

Queste sono le premesse per interpretare un fatto come segnale, signum, di una voce che ci giunge dal mondo.

Ora vedremo come interpretarla e come distinguerla dalla superstizione.

Un uomo che vive appassionato trova i segni che lo guidano nelle scelte. La passione si riempie di emozione e l’emozione viene guidata dai Signa nel suo percorrere il mondo. Gli Auguri a Roma erano 3 quando divennero 15, con la riforma di Silla, si posero le basi per la distruzione del collegio. Gli Auguri erano tre uomini (sembra uno per ogni tribù che formava Roma) talmente appassionati e coinvolti nella società Romana che i Signa che incontravano erano relativi ai problemi a cui la società andava incontro. Gli Auguri, e mi riferisco al collegio dei tre Auguri, hanno funzionato per centinaia di anni a Roma con la stessa funzione che in Italia ha il più alto organo di controllo delle leggi: la Corte Costituzionale.

Proviamo a vedere come funziona un Signum.

Io voglio costruire la Religione Pagana; io voglio vincere una vertenza di lavoro; io voglio vincere una causa giudiziaria....

Questo “io voglio” indica un investimento emotivo che faccio all’interno di un’azione che sto intraprendendo o vivendo nel sistema sociale in cui vivo.

L’azione e l’investimento emotivo chiama il mondo a partecipare. La mia tensione psichica che esprimo mediante le mie scelte è la voce che si rivolge agli Dèi e alle Coscienze del mondo che non hanno parola, ma si esprimono mediante l’azione.

Quando io, camminando per strada, mi sto chiedendo: “Sarò in grado di costruire la forma razionale di questo principio religioso in modo da farne comprendere l’importanza?”; “Riuscirò a far si che le mie ragioni sul lavoro vengano condivise dai miei colleghi o dalla controparte con cui tratto?”; “Riuscirò a spiegare in tribunale le ragioni della mia azione affinché il giudice la collochi nell’esatta dimensione giuridica superando le illazioni della controparte?”.

Dall’altra parte della strada, finché io penso questo, c’è un fruttivendolo che sta trattando il prezzo delle arance e davanti ad un cliente che, ad esempio, sta tentando di avere uno sconto sul prezzo delle arance. Improvvisamente arriva al mio orecchio un’espressione del tipo “tu sei tutto scemo...”. Questa battuta del fruttivendolo si colloca chiaramente nella discussione che lui sta facendo. Solo che tutta la discussione del fruttivendolo non arriva alle mie orecchie ed io afferrano solo quella battuta come continuità della riflessione che sto facendo in quel momento.

Io collego ciò che sto pensando alla battuta del fruttivendolo.

Il Signum si presenta in un modo emotivamente forte da penetrare il mio investimento emotivo in funzione di ciò che voglio.

Se io afferro il Signum rianalizzo tutta la strategia d’azione, che ho messo in atto, per ottenere ciò che io voglio. Il segnale dal mondo, in questo caso, è intervenuto per suggerirmi che qualche cosa nella mia strategia non funziona o può non funzionare in maniera ottimale. Mi segnala delle falle.

Se correggo le falle, la mia azione va a buon fine.

Cosa significa “andare a buon fine”? Significa che l’investimento emotivo che è stato fatto nel progetto va a buon fine; non significa che il progetto razionale vada a buon fine: che la Religione Pagana si costruisca; che si vinca la causa in giudizio; che si ottengano i risultati nella vertenza di lavoro.

Il Signum ha questa caratteristica. E’ un segnale emotivo, un’intuizione soggettiva, che viene richiamata da una voce, da un evento, da un fatto, da un suono, da un odore, ecc. in relazione all’investimento emotivo fatto dal soggetto. Non riguarda, se non in modo parziale, la situazione razionale, la causa, la vertenza, la costruzione, che il soggetto sta progettando; riguarda l’investimento emotivo che il soggetto sta facendo al di là di come lo sta veicolando nella razionalità.

Il fatto che l’investimento emotivo e il risultato razionale spesso coincidono non deve trarre in inganno né costruire l’ossessione di ricerca di “segni magici” che, senza l’azione e l’investimento emotivo del soggetto che persegue l’intento, si trasforma in superstizione. Diventa superstizione la pratica dei tarocchi o la pratica di astrologia che è solo ricerca ossessiva di risultati esistenziali senza capacità d’azione e investimento emotivo. E’ solo attesa passiva dell’accadimento provvidenziale.

A Roma avevano l’esigenza di individuare il Signum che confermasse che tutto era a posto per condurre una guerra. L’investimento emotivo era molto alto, ma non è necessario avere problemi gravi come la guerra per cercare il Signum capace di confermarci che tutto è a posto per affrontare il futuro o per cercare il signum che ci indichi che siamo carenti nella nostra organizzazione.

Cogliere il Signum significa aver aperto le nostre emozioni al mondo e permettere alle nostre emozioni di guidare la nostra attenzione.

La differenza fra la percezione di un Signum e una condizione emotiva illusoria è data dal nostro agire. Che ci siano o non ci siano i Signa noi dobbiamo vivere, agire e progettare; proprio perché viviamo, agiamo e progettiamo in un mondo formato da un insieme infinito di soggetti che vivono, agiscono e progettano i Signa sono una rappresentazione delle relazioni emotive fra il soggetto e i soggetti del mondo.

Il Signum si manifesta all’interno dell’arte dell’agire; il soggetto che agisce si fa DIO in un mondo che riconosce composto da Dèi che agiscono. Solo chi agisce incontra i Signa che lo accompagnano nella sua azione e alimentano i suoi progetti.

08 marzo 2014

Marghera, 14 gennaio 2013

(Leggi i testi sulla formazione della coscienza)

---

La Religione Pagana. Nell'arte alla 53^ Biennale d'Arte di Venezia.

Altri testi di religione Pagana(e osservazioni sulla 54esima biennale di Venezia)

La Religione Pagana. Nell'arte alla 55^ Biennale d'Arte di Venezia 2013.

---

Questo sito non ha nessun scopo di lucro, nessuna pubblicità, nessun secondo fine. Questo sito è fatto da un disoccupato senza reddito (a pochi anni dalla pensione, espulso dal mercato del lavoro che lo considera "vecchio" per lavorare e giovane per avere la pensione). Né trae reddito da questa attività, ma mette a disposizione la sua esperienza , diventata "via alla Conoscenza della Stregoneria" maturata nelle esperienze e nelle scelte della propria vita. Questo sito, come gli altri, hanno lo scopo di far discutere le persone della società civile dei principi religiosi, etici, morali e civili, della Religione Pagana in base agli ordini ricevuti dall'art. 4 comma secondo della Costituzione della Repubblica. In altre parole, questo sito, come i siti collegati, hanno esclusivamente funzioni didattiche. Se qualcuno ritiene che qualche diritto possa essere stato violato è pregato di rivolgersi alla Corte Costituzionale e far abrogare l'articolo 4 comma secondo della Costituzione della Repubblica. Nota: so perfettamente che nessun articolo della Costituzione è abrogabile. Ma troppe persone abrogano gli articoli della Costituzione adducendo spesso diritti amministrativi. Queste persone, per mia esperienza, trovano spesso magistrati (e Istituzioni) complici che ritengono che la Costituzione sia solo qualche cosa da deridere e impedirne la fruizione.

Per chi vuole le idee della Religione Pagana in un libro.

 

 

 

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

P.le Parmesan, 8

30175 Marghera - Venezia

E-MAIL: claudiosimeoni@libero.it

 

Per chi vuole le idee della Religione Pagana in un libro.

Per chi vuole le idee della Religione Pagana in un libro.

 

Difendersi dai diffamatori.

Per chi vuole le idee della Religione Pagana in un libro.

Il lavoro per costruire la Religione Pagana non finisce mai. Non basta avere un'idea o un sentimento, è necessario che tali idee e tali sentimenti siano veicolati all'interno delle cultura del tempo in cui viviamo. Costruire la Religione Pagana è una trasformazione continua del nostro modo di guardare il mondo e la vita. Per questo motivo è necessario attrezzarci adeguatamente.

Per chi vuole le idee della Religione Pagana in un libro.

Questo è il primo volume. Il secondo è pronto e di prossima pubblicazione. Il terzo volume è, ad oggi, da poco iniziato. Per leggere le idee della filosofia degli ultimi 200 anni e costruire le idee della Religione Pagana ho capovolto il modo con cui la cultura fino ad oggi ha affrontato i filosofi. Mentre la cultura monoteista va alla ricerca dei meriti del filosofo io sono andato alla ricerca dei demeriti e della "vigliaccheria" con cui i filosofi classici hanno omesso la loro responsabilità nel mondo e hanno tradito la società umana in funzione di un padrone assoluto al quale hanno sottomesso gli uomini. La Religione Pagana è una Religione di LIBERTA' a differenza di ebraismo, cristianesimo, islamismo e buddhismo che sono religioni di schiavitù (o di verità, se preferite).

Il Pagano e le forze universali della vita

 

Zona industriale Marghera ridotta a cimitero

 

Fermare il dialogo interno e ascoltare il Bosco

 

Le illusioni della ragione

 

Il significato dell'accensione del fuoco

 

La Religione Pagana senza fede come patologia psichiatrica

 

La religione Pagana e impastare la vita

 

Gesu il delirio di onnipotenza e lo Stregone

 

Gesu e la richiesta di legittimazione del suo delirio e lo Stregone

 

Il discorso della montagna e i danni sociali prodotti da Gesu: risponde lo Stregone

 

Federazione Pagana e Claudio Simeoni al Congresso WCER

 

MTR - Renato del Ponte al congresso WCER

 

Progetto per il film: Gesù e lo Stregone

 

Costruire il corpo luminoso nella Religione Pagana

 

Il rito religioso della Devotio

 

La via alla Stregoneria davanti al fallimento di Marghera

 

I Mondi in cui agiscono Pagani e Stregoni

 

Papiro di Derveni - Trasformarsi in Dèi

 

Quando si diventa Stregoni.

 

Il rito Pagano della Memoria 2010 e 2009

 

Lezioni di Stregoneria

 

The Gods in Ancient Religions

 

Celebrazione della nascita: il rito dell'Equinozio di Primavera

 

Il Bosco Sacro e i riti del giorno Pagano della memoria

 

I riti sacri nella religione Pagana

 

Atei appassionati a volte non si chiedono che cos'è una religione

 

Il senso dell'archeologia nella religione Pagana

I Mondi: emozione, azione, ragione.

Il trionfo della morte come trionfo della vita.

 

Colui che aiuta Odino

 

Federazione Pagana

Archivio delle trasmissioni di Radio Pagana

Stregoneria Pagana

Giorno Pagano Europeo della Memoria

(ultima modifica il 08 marzo 2014. Tutti i diritti Claudio Simeoni)