Rito collettivo Pagano
al congresso WCER di Anversa del 2005

I filmati della Religione Pagana

di Claudio Simeoni

La Religione Pagana è la religione di chi vive nelle tempeste della vita.

 

Nel 2005 la Federazione Pagana, nel tentativo di capire in che cosa credevano coloro che chiamavano sé stessi "pagani" in Europa, partecipava al convegno del WCER tenutosi ad Anversa.

La domanda a cui noi volevamo una risposta era: per voi, che cos'è il Paganesimo? Che cosa significa essere "pagani"?

Cosa, di noi stessi in quanto individui religiosi, possiamo mettere in comune per fare dei cammini comuni?

Ora, se non si può discutere delle "singole credenze" perché se si discute di questo si mette in discussione la credenza dell'altro; se non si può discutere dei singoli Dèi, perché altrimenti si rischia di non riconoscere gli Dèi che l'altro proclama; di che cosa si può discutere?

Cosa ci unisce?

Ci unisce il fatto che siamo degli emarginati rispetto ad un insieme sociale legato all'ideologia cristiana?

Le differenze appaiono chiare nel rito. Il rito di Anversa mostra quali sono le reali differenze fra tutti i gruppi che hanno partecipato al rito.

Quelle differenze sono rimaste. Da allora molte posizioni si sono radicalizzate e dal WCER si sono allontanati tutti i gruppi che volevano fare solo religione e non politica nazionalista o filo nazista.

Il rito religioso ha la capacità di svelare le intenzioni dei partecipanti e il rito religioso tenuto ad Anversa, nell'ambito del congresso del WCER, non è da meno.

 

 

Dal Congresso WCER di Anversa iniziò quel distacco progressivo della Federazione Pagana dal WCER.

Appariva chiaro che il WCER aveva tradito le premesse religiose e si stava avviando lungo una strada più politica che religiosa e che l'ideologia cristiana, anche nel sincretismo col neoplatonismo, era l'elemento centrale sia nella formazione dell'ideologia nazionalistica che in quella nazista.

Il distacco divenne definitivo quando il WCER si trasformò in ECER.

La questione è semplice. Si tratta di stabilire se si considera che l'uomo diviene in sé e per sé in quanto soggetto di diritto sia in ambito divino che in ambito sociale, o se l'uomo è un soggetto che deve obbedire ad una volontà esterna sia in ambito divino (un dio che impone una morale) o in ambito sociale (uno Stato che si fa dio padrone nei confronti dell'uomo).

Possiamo articolare culturalmente la questione in maniera diversa a seconda delle diverse esigenze di uomini o popoli, ma se non si discute e non si risolve questa questione nella pratica quotidiana, nelle scelte quotidiane, nelle definizioni religiose, non ci può essere un camminare assieme perché tutto diventa ambiguo.

 

I filmati presentati da questa pagina sono:

1) Il rito religioso collettivo durante il Congresso del WCER ad Anversa nel 2005;

2) Il significato del rito della Devotio;

3) Il rito pagano del passaggio nel fuoco;

4) Il rito religioso dell'Equinozio di Primavera (2007);

5) Il rito religioso del Solstizio d'Estate (2008);

6) L'invocazione nel Solstizio d'Inverno;

 

Torna all'indice dei riti

 

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell’Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

Indietro

<<---->>

Avanti

La Religione Pagana

La Religione Pagana è la religione che riconosce il mondo come un insieme di Dèi. Conduce uomini e società a vivere fra gli Dèi portandoli essi stessi a diventare Dèi.