Quando le Istituzioni anziché pensare "uomini e donne" pensano alle persone, garantiscono il principio di uguaglianza; quando le Istituzioni pensano alle persone come due categorie distinte "uomini e donne" possono privilegiare uno nei confronti dell'altro istituendo forme di discriminazione (lavoro, mansioni, ecc.).
Ottobre 2022: la Religione Pagana fra filosofia metafisica, psicologia, problemi sociali nelle riflessioni proposte su Facebook.

Ottobre 2022
la religione pagana su Facebook

Claudio Simeoni

Argomenti del sito Religione Pagana

Si annunciano problemi nella società italiana

 

01 ottobre 2022

Le colpe dei padri ricadono sui figli?

"Le colpe dei padri non ricadono sui figli" è un'idea interpretativa della bibbia messa in atto da ambienti laici e comunisti in contrapposizione all'idea cristiana per cui i figli, con problemi fisici o mentali, erano così per punizione di Dio. E' un'idea che deriva da Platone che afferma che nella vita attuale paghi le colpe delle vite precedenti.

In sostanza è un'idea funzionale al dominio assolutista che, attraverso il positivismo, contribuisce a costruire le idee razziste e legittima l'emarginazione delle persone.

Questa idea è sempre stata alimentata dall'attività dei cattolici fra le persone e attraverso il catechismo. Imposta ai bambini, ha supportato gli atteggiamenti razzisti nella società.

L'uomo non è creato da "Dio pazzo cretino e deficiente" con quelle che lui ritiene "colpe dei padri" e non è nemmeno creato da "Dio pazzo, cretino e deficiente" come una "tabula rasa" che, finito il padre e la madre si azzera tutto e si ha una persona diversa.

I figli si nutrono dell'ambiente, costruito dai genitori e fanno propri i modelli socio-ideologici dei genitori anche portando qualche modifica soggettiva. Se il padre e la madre sono appassionati di calcio, il figlio riverserà le sue emozioni seguendo il calcio anche se non necessariamente la squadra di calcio amata dai genitori. Se il padre e la madre sono appassionati di fantasy, anche il figlio farà propria questa passione indirizzandola verso argomenti fantasy personali.

E' l'ambiente in cui nasce che termina la veicolazione emotiva e le aspettative del bambino. Se l'ambiente in cui il bambino nasce è un ambiente le cui categorie mentali e sociali sono mafiose, il bambino farà di quelle categorie gli apriori dei suoi modelli comportamentali anche se nella sua vita diventerà un magistrato o un funzionario di polizia.

Pertanto, non si tratta di dire che "quella tizia" ha colpe perché il padre è stato condannato per narcotraffico, ma si tratta di dire che "quella tizia" è cresciuta in un ambiente in cui la trasformazione delle persone in oggetti a cui vendere droga era un atto meritorio che promuoveva la persona. L'idea di fondo è: trasformare le persone in oggetti d'uso. Che è il senso e il significato dell'ideologia cristiana. Dove lo spacciatore si fa Dio e tutti devono obbedire a Dio.

Di questa idea di fondo ne vedremo le conseguenze se non sarà mediata da altre forme ideali di relazione fra l'uomo e il mondo.

 

01 ottobre 2022

Genitore 1 e genitore 2

Affinché l'assolutismo possa legittimarsi è necessaria la discriminazione.

La discriminazione storica ha lasciato nelle nazioni forme di linguaggio che arrivano ad inquinare anche quando le nazioni sanciscono il principio di uguaglianza fra le persone.

Uomini e donne sono uguali, ma sono uomini e donne. Non sono persone, sono uomini e donne. La legge decide il principio di uguaglianza, ma nell'immaginario rimane l'idea "che sono oggettivamente differenti e, dunque, non uguali". Non parliamo di "persone", ma di "uomini e donne". E non parliamo di "persone" o di "uomini e donne" davanti alla legge", ma di "uomini e donne" che vanno distinti in quanto non uguali nell'immaginario collettivo. Un immaginario collettivo che si fissa nelle persone anche quando queste persone, assumendo ruoli Istituzionali, tendono a categorizzare "uomini e donne" quando dovrebbero pensarli come persone uguali.

Quando le Istituzioni anziché pensare "uomini e donne" pensano alle persone, garantiscono il principio di uguaglianza; quando le Istituzioni pensano alle persone come due categorie distinte "uomini e donne" possono privilegiare uno nei confronti dell'altro istituendo forme di discriminazione (lavoro, mansioni, ecc.).

Il principio di uguaglianza non livella le diversità fisiologiche, ma permette alle diversità fisiologiche di essere protette dalla discriminazione. Sul lavoro, ad esempio, le donne partoriscono figli e il principio di uguaglianza garantisce l'uguaglianza del lavoro salvaguardando questa diversità che è prodotta da esigenze soggettive.

Persone che hanno necessità e che trovano nel principio di uguaglianza la soddisfazione delle diverse necessità soggettive. Necessità soggettive che non possono essere soddisfatte attraverso la discriminazione, la sottrazione al principio di uguaglianza, di altre persone.

Le diverse necessità trovano nel principio di uguaglianza le specifiche risposte.

L'esigenza di uscire dalla cultura discriminatoria costringe la cultura a riformulare, sia pur con le difficoltà del caso, anche le definizioni culturali dei ruoli delle persone. E' il caso della dicitura di "genitore 1" e "genitore 2" che è un modo per uscire dalla cultura socialmente discriminante del pene e della vagina con cui i cristiani hanno fissato la discriminazione sociale.

Sentire che qualcuno riafferma il pene e la vagina per definire le persone nel loro ruolo sociale, significa che sta alimentando un assolutismo religioso antagonista ai principi di uguaglianza degli individui difronte alla legge.

 

01 ottobre 2022

Riflessione notturna sugli Dèi

Se mi chiedo: "Che cosa stanno progettando gli Dèi?" Mi sto ponendo la domanda sbagliata perché dovrei chiedermi: "Come progettano gli Dèi?"

Progettare è una trasformazione mediante scelte messe in atto dai soggetti che vengono coinvolti.

Gli Dèi non dicono che cosa le persone devono o non devono fare, ma costruiscono, facendo coincidere, le condizioni affinché ogni singolo soggetto coinvolto scelga. Le scelte sono sempre fatte fra più opzioni e non sempre la volontà specifica del singolo coincide con le aspettative degli Dèi.

La questione chiave è un'altra.

Ogni singolo individuo, ogni soggetto della Natura, è un crogiolo di quegli stessi Dèi che progettano e sta all'individuo scegliere quali Dèi far emergere alla propria coscienza nel momento delle scelte.

Gli Dèi emergono nella mia coscienza spinti dalla mia necessità, alimentano le mie azioni. La mia necessità è una "cosa" che mi appartiene, ma la mia necessità si adatta alle condizioni oggettive e per farlo apre le porte dell'Ade facendo affluire alla mia coscienza gli Dèi che con le loro necessità alimentano le mie azioni.

Anche la volontà appartiene a me. La volontà è la forza che mette in atto le mie scelte e le mie decisioni. Anche gli Dèi hanno una loro volontà con la quale alimentano la mia volontà o ne smorzano gli impeti.

Ora, gli stessi Dèi non agiscono solo dentro di me, ma sono parte di ogni soggetto della Natura. Ne consegue, che tutte le condizioni nelle quali vivo sono condizioni determinate dagli Dèi uniti alla volontà d'esistenza del singolo soggetto che forma l'oggettività nella quale io scelgo. Nello stesso tempo, gli uomini sono un'oggettività nella quale gli Dèi agiscono e scelgono.

Il come "gli Dèi progettano" è il fine della progettazione divina perché la vita è in essere e manifesta sé stessa.

 

 

02 ottobre 2022

L'uomo e le scelte psichiche

Ora ho 70 anni, ma forse non morirò tanto presto o forse sì. Forse non è ancora ora di dare "lezioni di vita", ma lasciatemi fare una riflessione esistenziale.

Come già ho detto, la nostra coscienza razionale tende a pensarsi come è sempre stata e come sempre, come ora, sarà.

Questo, però, non è per la nostra vita psichica, emotiva, che porta ad una trasformazione continua del nostro essere nel mondo. L'insorgenza emotiva, che è il fiume dell'energia vitale che scorre dentro di noi, viene veicolato nel mondo nelle specificità di ciò che siamo e nelle necessità della nostra esistenza.

La stessa forza emotiva si esprime in "mille modi" nella nostra vita quotidiana apparendo come "varie emozioni" che si presentano alla nostra coscienza (o che la nostra coscienza tende a descrivere in vari modi).

Questo rapporto secondo cui una è l'emozione che insorge in noi e molte sono le necessità della coscienza che usano o interpretano l'emozione in quel momento è una delle relazioni dialettiche che modificano costantemente la nostra struttura psichica e tutto l'apparato fisico che viene coinvolto in quella relazione.

In altre parole, ogni uomo nel corso della sua vita, prima o poi, si trova davanti ad un crocicchio psichico a guardia del quale c'è Ecate e i Lari. Arrivati a questo crocicchio c'è da fare una scelta. Una scelta psico-emotiva che coinvolge la nostra necessità e nella quale, per tutta la vita, investiamo la nostra volontà.

Noi facciamo la scelta e ci trasformiamo partendo da quella scelta. Quel crocicchio, dominato da Ecate e dai Lari, ha solo due strade: una porta ad espandere il nostro corpo in funzione dell'emozione che fluisce costringendo la nostra coscienza a veicolarla nel mondo attraverso il desiderio e le modalità con cui noi la veicoliamo nel desiderio; e l'altra strada porta a comprimere il nostro corpo bloccando il fluire dell'emozione e violentandola mediante condizioni morali che poniamo fra l'insorgenza emotiva e la sua veicolazione nel mondo.

E' indubbio che la società pone delle regole alle emozioni nei desideri espressi dagli uomini e dalle donne, ma qui interviene l'intelligenza perché la regola sociale non vieta la veicolazione dell'emozione, vieta alcune espressioni di veicolazione che potrebbero danneggiare altre persone. Sono di solito regole morali che vietano l'espressione delle emozioni nei desideri. Regole morali che producono sensi di colpa impedendo all'individuo di esprimere i propri desideri.

Quel crocicchio lo possiamo chiamare "il crocicchio di Ecate" dove le strade, protette dai Lari, portano l'uomo all'infinito o all'autodistruzione.

Che ognuno di noi cammini verso l'infinito o verso l'autodistruzione, ci presenteremo sempre orgogliosi davanti al mondo anche quando l'animo dell'uomo sarò sofferente e cercherà una corda per impiccarsi o quando, il giorno prima di morire, fisicamente contenuto in un letto, sta pensando che cosa farà domani.

 

02 ottobre 2022

Trovata in strada. Però ancora non si riesce a capire che il nemico è Dio. Si finisce sempre per indicare le chiese cristiane come nemiche anziché processare il Dio di ebrei e cristiani per delitto.

 

02 ottobre 2022

Domani in Tribunale a Venezia. Speriamo che non ci siano intoppi.

 

02 ottobre 2022

Se vogliamo sapere come sta procedendo la pandemia da coronavirus in Italia è bene non solo leggere i dati che vengono diffusi, ma anche confrontarli con i dati dello stesso giorno della settimana precedente.

Se questi dati sono confermati, come sembra, si sta preparando una nuova ondata di contagi. Per ora i morti sono ancora quelli dell'ondata precedente, ma a breve arriveranno i morti anche di quest'ondata visto l'aumento dei ricoveri ospedalieri.

 

 

03 ottobre 2022

Oggi in tribunale a Venezia, forse faccia a faccia col mio aggressore.

Penso che di questa vicenda giudiziaria ne farò un libro o un circuito di pagine web.

E' una cosa che ha dell'assurdo, del kafkiano.

E' una vicenda che deve chiarirsi in un insieme di fraintendimenti e credenze popolari indotte dai cristiani dove "picchiare chi non è cristiano" è ritenuto legittimo e doveroso in nome della gloria di Dio.

Nello stesso tempo i cristiani cercano complicità nelle Istituzioni per legittimare le aggressioni. La cosa peggiore sono le "assonanze emotive", prodotte dall'educazione cristiana, che tendono a formare delle "complicità aprioristiche" che salvaguarda il cristiano dall'indagine sui suoi atti criminali.

Come quando trenta anni fa i primi bambini, diventati adulti, denunciavano i preti cristiani per stupro e non venivano creduti, spesso derisi, dalle stesse autorità di polizia. Diverso è quando le autorità di polizia o il magistrato analizza e raccoglie le prove e forma il giudizio sulle prove anziché su idee aprioristiche che deve imporre.

Raccogliere le prove e discutere sulle prove è un lavoro. Dare un giudizio partendo da idee aprioristiche è facile, immediato, superficiale e non impegnativo dal punto di vista psicologico della persona che lo fa. Ma non dovrebbe essere accettato dal sistema giudiziario.

 

03 ottobre 2022

Riflessione sulla storia

La storia non è un insieme di avvenimenti, ma è un dispiegarsi di emozioni che entrano in relazione con le emozioni dell'ambiente in cui si esprimono.

La storia sono emozioni che si veicolano nel mondo. Desideri che si esprimono nell'esistenza. Bisogni che chiedono soddisfazione.

Necessità che cercano di raggiungere un intento dove la "moralità "del loro "essere nel mondo" viene interpretata a posteriori in quanto non può essere compresa se non dalle emozioni dei soggetti che entrano in relazione in quella situazione e in quel tempo.

La storia è un effetto di relazioni emotive che modificano la forma del mondo.

Pensare che il mondo si modifica in quanto la forma modifica sé stessa è miopia di storici inetti che si pensano al di fuori del mondo e della vita.

Il Dio dei cristiani non ha emozioni, ma solo forma. Il Dio dei cristiani crea il mondo nella forma perché lui è descritto come l'immaginario umano che modifica la forma della realtà in cui vive dando il via ad una sequenza di forme in modificazione.

Questo modo di pensare la storia è proprio dell'immaginazione umana che, come prodotto della ragione, è separata dall'emozione e codarda nell'agire nel mondo.

La necessità umana suscita l'emozione e l'emozione alimenta la volontà che spazza via la codardia della ragione sospendendo la ragione dal controllo della coscienza.

Questa è la storia. I fatti descritti di avvenimenti passati sono un prodotto secondario, "ridondante" e irrilevante, della veicolazione emotiva nel mondo. I fatti, quando separati dalle emozioni umane, possono essere interpretati ad uso e consumo della propaganda da chi vuole costringere gli uomini ad impegnare, in quella interpretazione, le loro emozioni nel tempo presente.

 

03 ottobre 2022

Dovrebbe essere una lezione per i sovranisti se non fossi convinto che l'ideologia dei sovranisti è oggi l'ideologia della mafia che fa della società civile una preda da derubare.

Le notizie che arrivano dall'Inghilterra sarebbero sconcertanti se negli ultimi anni l'Inghilterra non ci avesse abituato a vedere scelte autolesioniste in nome di un Impero Coloniale che ora esiste solo nelle fantasie inglesi.

Le tasse sono un beneficio per il Paese. Si può discutere su come quei soldi vengono impiegati, ma diminuirle significa impoverire l'intero paese.

Il più spregevole dei delitti in uno Stato è l'evasione fiscale dove il delinquente non contribuisce alle spese della nazione, ma trae beneficio dai servizi che la nazione organizza per i cittadini con le tasse pagate.

I sovranisti hanno ancora l'idea della monarchia assoluta che ruba i soldi ai sudditi per arricchire la corona. Questa convinzione vogliono imporla anche alle democrazie costituzionali in nome di un'ideologia mafiosa che fa delle società prede di un qualche aspirante monarca o di un capo di un qualche mandamento.

Londra fa marcia indietro su taglio a tasse sui più ricchi

Londra ha annunciato che farà marcia indietro sul taglio dell'imposta sul reddito per i più ricchi che ha mandato in tilt i mercati finanziari.

La rimozione dell'aliquota fiscale del 45% ha fatto fallire il mercato finanziario e ha ignorato le difficoltà del Paese.

[fonte ANSA]

Da Berlusconi a Bossi, da Salvini a Grillo, da Renzi a Tremonti, tutti hanno giocato con i soldi degli italiani foraggiando gli imprenditori, spesso evasori, rendendo più poveri i cittadini italiani.

 

03 ottobre 2022

Questo è il momento in cui il cacciatore parte per darmi una testata (forse di faccia)
sul petto, mi getta a tetta e mi riempie di pugni in testa.

Oggi al Tribunale di Venezia il mio aggressore, tronfio e arrogante, é scappato come un "topo di fogna" che, dopo aver fatto danno, scapa per non rispondere delle proprie vigliaccate.

Se i comportamenti sono attribuibili al singolo, l'idea di comportarsi in questo modo, infame e vigliacco, va esteso a tutti i componenti dell'associazione dei cacciatori perché non è accettabile pensare che uno sia un infame codardo in un insieme di onesti quando molti danni vengono fatti ai cittadini giustificati con l'attività venatoria.

"Vigliacchi", è l'unico appellativo che mi viene in mente per qualificare i comportamenti di queste persone che pretendono di sottrarre la proprietà privata ai cittadini, garantita dalla Costituzione, giustificandola con una "licenza di caccia".

Sia chiaro che io non avevo nulla contro i cacciatori fintanto che questi criminali, per i loro loschi interessi, non hanno pensato bene di mandare un picchiatore per imepedirci di celebrare i nostri riti religiosi sull'Altare Pagano.

Questi codardi, vigliacchi senza morale, senza etica civile, non solo mi hanno aggredito per i loro loschi traffici, ma sono scappati come "topi di fogna" davanti ad un giudice che cercava di capire come si sono svolti i fatti.

La prossima udienza del procedimento penale è fissata per gennaio, ma il marchio d'infamia e di vigliacco rimarrà perenne scolpito, da questo avvenimento, su ogni individuo che qualifica sé stesso come cacciatore.

 

03 ottobre 2022

Come avrete capito, sono tornato dall'udienza del tribunale di Venezia e l'imputato é scappato dopo avermi creato molti problemi dei quali, prima o poi, se sarò ancora vivo, dovrà rispondere. L'udienza è andata bene? Certo, quando le Istituzioni vogliono fare giustizia e non essere usate da criminali che si sentono "furbi".

 

 

04 ottobre 2022

Non era una profezia la mia dichiarazione. Era ciò che stava emergendo dai dati che giornalmente vengono forniti dal Servizio Sanitario Nazionale.

Gli ottomila nuovi contagi di oggi in Veneto fanno parte della nuova ondata voluta dai partiti assolutisti e sovranisti che hanno condizionato, in senso lassista, le scelte del paese.

 

 

05 ottobre 2022

In cosa consiste il "politicamente corretto"?

Consiste nel fatto che le vittime di crimini e di abusi o di una qualche forma di violenza non possono dare del criminale o dei delinquenti ai loro aguzzini fintanto che un Tribunale non decide legalmente stabilendo che quelle azioni criminali, da loro subite, sono dei reati.

Per contro, nel politicamente corretto, l'aguzzino, il criminale può fare qualunque violenza nei confronti delle persone e le persone non lo possono accusare di essere un criminale perché incorrono in sanzioni.

Si tratta, in sostanza, di un trucco cristiano dove le persone uccise o violentate da Dio, o dai suoi rappresentanti, non possono accusare Dio di crimini in quanto, secondo la violenza dei cristiani, Dio è sempre buono.

Questo è il "politicamente corretto". Dio ti può accusare di essere una "merda" ed ucciderti (in quanto afferma che tu sei malvagio) e tu non puoi dire che Dio, o chi lo rappresenta, ha comportamenti da criminale.

Col "politicamente corretto" i partiti della sinistra italiana hanno distrutto i loro militanti socialmente più attivi nella ricerca di giustizia e hanno permesso ai partiti di destra di linciare i militanti di sinistra per permettere alla mafia di rubare e di uccidere i cittadini.

Basta ricordare Marino a Roma. Letteralmente linciato dalla destra fascista e abbandonato dal PD al linciaggio solo perché voleva sistemare le discariche e la raccolta dei rifiuti togliendo alla mafia, quella vera, non quella dei film, una gestione truffaldina dei rifiuti che frutta molto denaro tolto ai cittadini. La distruzione del PCI con una campagna di linciaggio giornalistico orchestrata da Nordio e compagni. Oppure, il linciaggio di Penati.

Chi pratica il "politicamente corretto", non chiede a Gesú di dimostrare come e dove i Farisei sono malvagi, ma parte dal presupposto che Gesù è sempre buono anche quando fa il razzista criminale nei confronti dei Farisei.

 

05 ottobre 2022

La realtà degli Dèi

Io parlato per anni della realtà degli Dèi e della relazione esistente fra gli Dèi e gli Esseri Umani.

Facebook serve per postare l'immediato, ma quello che non è immediato è pubblicato sui domini e io penso che le persone dovrebbero un po' navigare e non solo vivere di immediatezza.

Io devo parlare anche della vita quotidiana, del vivere delle persone che esprimono gli Dèi. Capisco che in questo mi scontro con delle credenze intime e profonde delle persone che leggono, ma io non posso sottrarmi dal segnalare la manifestazione degli Dèi nelle relazioni del mondo anche quando non nomino gli Dèi, ma solo le relazioni o gli avvenimenti nel mondo.

La Religione Pagana non si costruisce attraverso l'imposizione di principi all'infanzia. La Religione Pagana necessita di molto studio e di molto impegno soggettivo.

Io posso parlare all'infinito e dire cose belle, ma rimangono parole fintanto che qualcuno non le fa proprie e nessuno le fa proprie fintanto che in lui non sorge la necessità di farle proprie per usarle nella sua quotidianità.

 

05 ottobre 2022

Riflessione sui social

Un po' alla volta, Facebook verrà abbandonato da molte persone, specie in Italia.

Perché?

E' stata indotta l'idea che su Facebook trovi di tutto e migliaia di persone senza idee, avvolte da deliri immaginari spesso nutriti dalla cinematografia di Marwel e dei super eroi, non ha trovato una sponda per la propria immaginazione.

Facebook è semplice da usare, ma la sua semplicità ha alimentato l'infantilismo mentale del "siamo tutti uguali" e si deve rispettare ogni imbecillità postata.

Le persone che tentavano di postare qualche cosa di culturalmente più intenso subivano le aggressioni di altre persone che non sapevano che farsene della cultura.

Un po' di queste persone che facevano cultura si sono allontanate da Facebook e chi non faceva cultura si è messo a far propaganda di fascismo, tradizionalismo, leghismo, varie forme di assolutismo in nome dell'arroganza di Dio.

Molte di queste persone hanno tentato di usare persone che facevano cultura finendo per essere, da queste, emarginate. "Volete fare gli idioti? Fate e arrangiatevi, ma non coinvolgetemi!"

Molte persone che avrebbero fatto cultura non sono venute su Facebook o, quando sono venute, non hanno postato la "loro cultura" ritenendo che la loro cultura fosse un oggetto da vendere e da commerciare con attenzione.

Ma la botta finale al fanatismo dei frequentatori di Facebook l'ha data le elezioni politiche con la vittoria della destra. Una destra politica che è vissuta di proclami e che ora si vede costretta ad affrontare problemi che è incapace di affrontare e per questo, i loro propagandisti, pensano che sia meglio sfilarsi da Facebook in quanto, non essendo in grado di usare il social, preferiscono pensare che "l'uva non è matura".

Oltretutto Facebook ci ha messo del suo complicando l'uso del social. Facebook, a mio avviso, si è dimenticato che la ricchezza non è data da coloro che vendono, ma dalla massa che compra.

 

05 ottobre 2022

Anche se ho osservato un assoluto disinteresse per la pandemia da covid-19, io continuo a raccogliere i dati di produzione, sviluppo e modificazione dei modi di diffusione.

Osservo i dati giornalmente e accumulo dati di continuo.

Questo mi permette di conoscere le condizioni nel prossimo futuro.

L'Italia è uno dei pochi paesi al mondo in cui la diffusione del covid-19 ha ripreso la sua corsa.

Ovviamente non si sa fino a che punto potrà continuare a svilupparsi e quali conseguenze avrà sulla popolazione.

Io seguo i dati, come seguo i dati sul progressivo fallimento economico dell'Inghilterra dopo la Brexit e come gli USA stanno portando in difficoltà lo sviluppo finanziario dell'Europa.

Io osservo attentamente tutto questo e, quando posso, cerco di proteggere le mie condizioni personali.

Condizioni personali che si difendono con i vaccini, per quanto riguarda il covid-19, con attenzione sugli acquisti ed evitando investimenti che ti possano mangiare le poche risorse che si ho.

Non mi metterò certo a sventolare bandiere a favore delle Russia o dell'Ucraina. Più le televisioni fanno propaganda e più mi allontano perché qui non si tratta della nostra vita personale, come poteva essere per il covid-19, ma si tratta di schierarci per una bandiera o per un'altra allontanando l'attenzione dai problemi reali della nostra vita quotidiana.

Alla fine non è importante se tu tifi Russia o Ucraina. L'importante è che tu tifi e non guardi cosa sta accadendo attorno a te.

 

 

06 ottobre 2022

Riflessione prima dell'alba

Essere prigionieri dell'immaginazione è pericoloso. Si dimentica la realtà in cui si vive e si immaginano cose immaginifiche che finiscono per appropriarsi della nostra attenzione imprigionandola in attesa di desideri che non si soddisfaranno mai.

Chi viene costretto ad identificarsi con Gesù sogna i miracoli e dal momento che i miracoli non arrivano mai, decide di vivere questo sogno identificandosi egli stesso come un profeta che fa miracoli avvolto dalla missione di Dio.

Non è egli stesso "figlio di Dio" come Gesù?

Ci sono veicolazioni di malattia minore. Come coloro che si vestono da "antichi romani" per far propria una gloria che immaginano in un gioco di ruolo che riproduca quell'infantilismo in cui erano felici di giocare ai cowboy e agli indiani inventandosi una quotidianità che potevano padroneggiare a differenza della quotidianità reale della quale si sentivano estranei.

Loro "super uomini", super eroi, in un mondo sconosciuto nel quale erano costretti a vivere, ma che si sentivano estranei.

Loro "decisionisti" a dare ordini a chi doveva risolvere per loro i loro problemi.

Individui smarriti. Individui smarriti che spesso si trasformano in piattole o in sanguisughe di altri individui che timidamente e fra molti sforzi tentano di camminare sul sentiero della quotidianità reale.

Sognano di essere "al comando di armate" e, invece, sono solo vermi che strisciano saccheggiando il corpo putrefatto di una società che con difficoltà cerca degli adattamenti fra mille problemi.

Sono persone come queste che spesso vengono a cercare lo Stregone immaginando che lo Stregone sia come un Gesù che facendo miracoli risolve i loro problemi.

Ma la Stregoneria è lavoro, sudore; come in una fonderia dove si attende il forno per l'imminente colata del metallo fuso; come su campi roventi assetati di pioggia; o come discariche nelle quali gli uomini sono costretti a frugare per poter sopravvivere.

La Stregoneria è lavoro, impegno in una quotidianità senza fine che non ammette illusioni né deroghe alla realtà quotidiana nella quale viviamo.

Non illudetevi, non ci sono miracoli che attendono l'uomo, solo lavoro e scelte che modificano noi stessi e quello stesso lavoro, quelle stesse scelte, possono andare nella direzione della distruzione dell'uomo quando l'uomo non è attento alla realtà ma si immerge nelle illusioni e nelle speranze che con tanta fatica qualcuno gli ha imposto per renderlo schiavo.

Gli altri, quelli che si appropriano del lavoro di altre mani, attendono solo la morte, scarafaggi alla ricerca di disperati dei quali nutrirsi per sopravvivere.

Il mondo in cui viviamo ci chiede di adattarci, ma come ci adattiamo, così modifichiamo noi stessi scegliendo di affiancarci a persone che si adattano a loro volta o scegliendo degli scarafaggi che nutriamo distruggendo noi stessi.

Guardatevi da "cosa vuoi che sia". Il "cosa vuoi che sia" vengono indotti comportamenti sociali distruttivi perché il "cosa vuoi che sia" allontana l'attenzione dell'individuo dalle conseguenze delle sue scelte.

Ora è l'alba.

Un'altra realtà che chiede di essere vissuta e interpretata per quello che è, anche se siamo limitati dalla nostra soggettività, e non per quello che noi vorremmo che sia per sfuggire da essa.

 

06 ottobre 2022

Riflessioni condivise su Facebook nel mese di settembre 2017

Cosa ho condiviso su Facebook nel settembre del 2017?

Ho condiviso certamente molte riflessioni, in particolare relative alla Teoria della Filosofia Aperta.

Riflettere sulla filosofia metafisica per costruire la Religione Pagana.

Ho impiegato un'enorme quantità di tempo per ricostruire questa pagina, ma non avevo alternative.

Ora ho caricato pagine che documentano, mese per mese, gli ultimi 5 anni di post su Facebook.

 

06 ottobre 2022

La consapevolezza

Essere circondati dagli Dèi, non comporta "potere" su di loro, comporta la consapevolezza di una realtà alla quale ci si deve adattare.

Se sei cosciente di essere circondato da un immenso numero di Dèi presti attenzione alle forze che concorrono a formare il presente in cui vivi e i fenomeni che devi affrontare quotidianamente.

Se non hai tale consapevolezza parti dal presupposto che "tu sai" e il fenomeno che si presenta non lo tratti per le dinamiche che compartecipano alla sua espressione, ma in quanto forma che esprime il fenomeno.

Gli Dèi sono prima del fenomeno che si presenta; gli Dèi sono all'interno del fenomeno che si presenta; gli Dèi sono gli effetti che il fenomeno produce.

Gli Dèi sono dentro di te e percepiscono il fenomeno in arrivo prima che la tua coscienza ne sia consapevole; gli Dèi dentro di te sono gli Dèi che formano il fenomeno; gli Dèi dentro di te sanno anticipare gli effetti che il fenomeno produce.

Far affluire questa consapevolezza alla coscienza sotto forma di "conoscenza intuitiva" è possibile solo se le persone concepiscono l'immenso formato da Dèi e vivono le dinamiche del mondo che abitano.

Quando si cammina nelle strade ci sono sempre angoli o incroci nei quali scegliamo. Lo stesso vale anche per i momenti della vita. Spesso la scelta, economicamente vantaggiosa per la nostra vita la facciamo oggi mentre i benefici li abbiamo fra dieci anni.

In quel momento abbiamo risposto ad una sollecitazione degli Dèi scegliendo ciò che ci sembrava giusto anziché ciò che era immediatamente vantaggioso.

Noi viviamo il tempo, ma non vediamo gli effetti che le azioni producono nel tempo. Però, se siamo consapevoli dell'immenso in cui viviamo allora, prima o poi, riusciamo anche ad ascoltare quell'immenso.

Qualcuno chiama questo potere, in realtà è solo consapevolezza.

E' forse un potere il saper leggere e scrivere? Un tempo lo era e in molti ambienti anche oggi lo è.

Ebbene, la consapevolezza dà lo spesso potere che dà il saper leggere e il saper scrivere anche se l'ambiente in cui quel potere si esprime è diverso.

 

06 ottobre 2022

Le armate del covid-19

Sono tutte schierate le armate del covid-19. Battaglioni di virus hanno messo a punto nuovi tipi di armi e si stanno apprestando a sferrare un altro colpo all'umanità.

Gli uomini non sono riusciti a trasformare il problema in una risorsa affrontando compatti la minaccia. Si sono divisi, si sono fatti gli "sgambetti" per essere migliore l'uno dell'altro.

Il risultato è che il coronavirus si è adattato, trasformato e ha avuto il tempo di modificarsi costruendo nuove armi con cui modificare l'ambiente in cui vive: l'uomo.

Mentre gli uomini suonano le "campane" per la fine della pandemia, il covid-19 è pronto per una nuova battaglia.

E gli uomini? Abitano inconsapevoli un pianeta che non conoscono e che non hanno imparato a rispettare.

 

 

07 ottobre 2022

Ottobre nero

Ho l'impressione che si stia iniziando a parlare di "ottobre nero" per le fosche nubi che si stanno profilando all'orizzonte.

Non si tratta solo della pandemia, o dell'economia nella quale si profilano difficoltà.

Si tratta di uno stato d'animo, di una componente psicologica delle persone che sta disgregando la società civile dove il conflitto non ha più una finalità ma si chiude in un puro cannibalismo autodistruttivo.

Si sta profilando una situazione sociale nuova. Una situazione di vuoto emotivo in cui l'insofferenza non è rivolta nei confronti di chi produce problemi sociali, ma contro chi propone una qualche soluzione perché disturba quel vuoto emotivo che permette alle persone di lamentarsi e giustifica il crimine che immaginano come unica soluzione alla loro condizione.

Un "Ottobre nero" con una pandemia in ripresa, un'economia che aumenta le difficoltà, un inverno più freddo, un aumento della criminalità nei comportamenti quotidiani e con licenziamenti che si profilano in centinaia di aziende piccole o medie che per varie cause dovranno chiudere.

Io mi auguro che nuovi fattori intervengano a cambiare il corso delle cose, ma credo che in questo momento anche l'Europa, con i suoi valori sociali, sia in pericolo.

Se sarà così, non sarà un buon 2023. Probabilmente invidieremo il 2022.

 

07 ottobre 2022

Continua la pandemia in Veneto

Anche il Presidente della Regione Veneto si è preso il covid-19. Ovviamente non è grave, però è sintomo dell'enorme diffusione del covid-19 in Veneto che oggi conta altri 6650 nuovi contagiati e altri 6 morti.

In sostanza, in Veneto oggi è morto di covid-19 una persona su un milione e più di una su 1000 si è contagiata.

Quasi 52000 sono i malati di covid-19 in Veneto e crescono i ricoverati per covid-19 sia nei reparti ordinari che nelle terapie intensive.

Speranza, col governo dimissionario, non ha poteri per intervenire sulla pandemia. Le decisioni saranno prese dal governo entrante composto da coloro che, negando la gravità del covid-19, hanno fatto pressioni continue, violente e sistematiche per togliere le precauzioni.

Questo ha impatto sull'economia e l'economia ha impatto su questo. Non serve a nulla "pregare gli Dèi" se non vi siete organizzati per le modificazioni del mondo.

D'altro canto, dovete sempre tener presente che secondo i cristiani il loro Dio ha inviato loro la pandemia per punirli dei loro peccati. I cristiani sono convinti di dover morire per volontà del loro Dio, ma almeno lasciamoli morire da soli mentre noi ci organizziamo per proteggerci dalle modificazioni che stanno avvenendo nel mondo.

 

07 ottobre 2022

Elezioni di metà mandato negli USA

Fra un mese negli USA ci saranno le elezioni di metà mandato, quelle che determinano il gradimento del Presidente USA eletto due anni prima.

Biden ha vinto le elezioni sfruttando il disastro covid organizzato da Trump. Nel frattempo ha aumentato la conflittualità con tutti i paesi del mondo e gli USA hanno scoperto di non aver paesi amici, ma solo alleati di convenienza.

Nel frattempo Biden non ha saputo far fronte alla crisi economica che si è innestata.

Avrebbe potuto farlo alleandosi con la Cina e sviluppare la via della seta e i commerci internazionali, ma ha preferito seguire la via dell'egemonia USA distribuendo armi a tutti coloro che volevano creare conflitti.

L'inflazione USA si sta avvicinando al 10% il che significa che il dollaro rischia di perdere la centralità come moneta di riferimento mentre la crisi economica negli USA, che vivono con le carte di credito e pagano interessi, sta erodendo salari distruggendo, ulteriormente, la classe media.

Biden ha dichiarato che la pandemia non c'è più, ma i cinquantamila nuovi contagi al giorno negli USA raccontano una storia diversa.

In queste condizioni Biden si presenta agli elettori.

 

07 ottobre 2022

Problemi che coprono altri problemi

Questa mattina ho parlato di "Ottobre nero", stasera la borsa di New York ha chiuso a -2,11 e il Nasdaq ha chiuso a -3,80.

Date queste premesse il lunedì nelle borse Europee non appare roseo.

E' sufficiente l'abbassamento di 3-4 gradi di temperatura in Europa perché iniziano i problemi per i cittadini.

Problemi che coprono altri problemi come l'aumento dei prezzi nei negozi per tutto quello che riguarda i beni di prima necessità.

 

 

08 ottobre 2022

Il Vangelo di Tommaso Didimo

Il vangelo di Tommaso Didimo: Gesù e i segreti uditi da proclamare sui tetti

Ho ripreso l'analisi ideologica del Vangelo di Tommaso Didimo in relazione ai vangeli ufficiali dei cristiani.

Sto tentando di limitare il lavoro tecnico di recupero dei mesaggi su Facebook a poche ore di lavoro al giorno.

Io non mi ricordo qual è stata l'ultima pagina che ho condivido del lavoro di analisi di Tommaso Didimo e pertanto condivido l'ultima pagina che ho bubblicato sul sito di religionepagana.it.

Questo lavoro lo avevo già fatto, ma avevo assunto il punto di vista della Stregoneria che riempie dei suoi contenuti e significati quanto incontra.

Nella riscrittura dell'analisi del Vangelo di Tommaso Didimo sto assumendo il punto di vista della filosofia metafisica classica che fa, degli effetti dell'affermazione, il significato dell'affermazione stessa.

La pagina di analisi del Vangelo di Tommaso Didimo che condivido ora è relativa al:

Scrive Giuda Tommaso Didimo nel trentatreesimo paragrafo:

Gesù disse: "Ciò che udrai in un orecchio, proclamalo sui vostri tetti nell'altro orecchio. Nessuno, infatti, accende una lucerna per metterla sotto il moggio, né la pone in luogo nascosto, bensì la mette in un candeliere affinché quelli che entrano e quelli che escono vedano la luce".

Le affermazioni del Vangelo di Tommaso Didimo appaiono logiche: ciò che senti, raccontalo e racconta quello che senti. Il segreto non ha senso e più persone conoscono quello che sai e minore è la fatica per conservarlo.

---continua nella pagina linkata----

 

08 ottobre 2022

Cristianesimo e infanzia

Le persone non saranno mai in grado di sviluppare una qualche forma di pensiero filosofico se non faranno i conti con le idee che sono state loro imposte nell'infanzia dal cristianesimo.

La visione del mondo attraverso categorie mentali di possesso e di sottomissione imposta dal cristianesimo è come un tarlo velenoso che si appropria di tutto il modo di pensare dell'individuo che finisce per dividere il mondo in chi possiede, in nome di Dio, e chi è posseduto, in nome di Dio, pretendendo che nessuna persona metta in discussione la volontà di Dio.

Il mondo è uscito, generalmente, da questi modelli mentali, eppure questi modelli mentali continuano ad agire nell'individualità delle persone creando molti problemi sociali.

L'analisi sul Vangelo di Tommaso Didimo, al di là della frequenza con cui sarò in grado di lavorarci, ha lo scopo di riflettere sui fondamenti ideologici cristiani e i loro effetti nella società.

 

08 ottobre 2022

Questa è la situazione dello sviluppo pandemico in Italia oggi con gli ultimi dati forniti. La cosa più "strana" è che in tutto il mondo la pandemia sembra rallentare mentre l'Italia è il paese in cui la pandemia sta crescendo molto. 60 morti in un giorno non sono proprio pochi.

 

08 ottobre 2022

Luna e Giove. E' proprio dei Pagani osservare il mondo in cui vivono.

 

 

09 ottobre 2022

Il razzismo e la religione

Essere una persona religiosa significa esprimere delle idee sul mondo, sulla qualità del mondo, mettendo quelle idee a guida delle proprie scelte nella vita quotidiana.

Avere delle idee non significa avere delle opinioni. L'opinione appartiene al pensiero con cui noi descriviamo il mondo nel momento stesso in cui una forma del mondo appare alla nostra coscienza. Per esempio, "Lui è buono", nel momento che la forma della sua azione appare alla nostra coscienza e la forma dei nostri desideri si allineano con la forma che ci appare. L'idea è un'elaborazione delle emozioni che spingono per esprimersi nelle forme che manifestiamo nel mondo ed è una costante che si manifesta in infinite forme.

L'idea razzista non è un'opinione di discriminazione, è un'espressione emotiva che, esprimendosi nell'individuo, si veicola in infinite forme, sempre, venendo fermata solo quando manca il consenso sociale pronta a manifestarsi in tutta la sua forza quando incontra approvazione.

L'idea "antirazzista" non esiste. Parliamo di "antirazzismo" solo perché esiste il razzismo e vari gradi di razzismo e di discriminazione. Contrastare le forme di razzismo è un'opinione e di solito si contrasta questo o quell'espressione discriminatoria, mai l'idea di discriminazione in sé.

Il razzismo è veicolazione dell'idea di superiorità. Qualcuno deve essere inferiore. Non ha importanza se io sono un miserabile e lui è culturalmente o economicamente "superiore a me". Il razzista dice "però io sono bianco e lui è nero" oppure "a me piacciono le donne e lui è gay".

E' facile trovare le radici culturali che generano l'idea razzista, l'idea di discriminare, l'idea di umiliare le persone perché sono.

Più difficile è estirpare l'idea di discriminazione nella società perché è un'idea religiosa nella quale le persone riversano tutte le loro pulsioni emotive anche quando dicono di non essere razziste perché le affermazioni "io non sono razzista" copre e protegge l'idea razzista nelle persone.

Il razzismo è la veicolazione emotiva della veicolazione culturale imposta all'infanzia secondo cui "io sono nelle grazie di Dio". Io in quanto io. E se io sono nelle "grazie di Dio" per la forma di ciò che sono, ogni forma diversa, uomo, donna, gay, nero, giallo, ecc. non può essere nella "grazia di Dio" e deve essere sottomesso a me che sono nella "grazia di Dio".

"Dio mi ama!" Ama questa forma e se ama questa forma, come io sono convinto, non può amare forme diverse che devono sottomettersi a me e io le devo umiliare affinché si sottomettano a me che sono nelle "grazie di Dio".

Questa è la forma culturale base che genera l'idea razzista al di là del soggetto che viene discriminato a seconda dei momenti storici o geografici.

Il razzista Lombroso discriminava le forme del cranio, non solo uomini con un diverso colore della pelle. Durkheim discriminava per idee religiose come superiorità dei cristiani, ecc.

Oggi non è diverso. Educate dal cristianesimo le persone sono tutte razziste pur avendo vari gradi in cui esprimere il loro razzismo perché il razzismo è un'idea educazionalmente imposta dalla quale l'individuo non è in grado di prescindere ma può solo limitare a seconda dell'ambiente sulturale in cui vive.

 

09 ottobre 2022

Bella la vita!

Commenti

M.C.

Gente che conoscevate?

Claudio Simeoni

No! sono andato in un paese del veronese e c'era questo enorme manifesto. Colpiva in mezzo alla piazza come se fosse stata la pubblicità di una sagra del cocomero. Mi ha colpito molto specie per il fatto che io non c'ero... si, lo so, domani è un altro giorno, un'altra opportunità non solo per me, ma anche per altri.
E' come se avessero detto: "Guardate quanta felicità e che belle cose in questo paese!".

 

09 ottobre 2022

Quando due rapaci litigano, o forse è un corvide e un rapace o forse qualcos'altro, non si è mai abbastanza veloci con la macchina fotografica e la macchina fotografica non è la più adatta. Però ho fissato per un attimo il ricordo di ciò che stava avvenendo nei cieli

 

09 ottobre 2022

Il vangelo di Tommaso Didimo: Gesù cieco guida di ciechi

Qui ragioniamo su un aspetto del Vangelo di Tommaso Didimo che troviamo il corrispettivo anche nei vangeli cristiani, in particolare nel Vangelo di Luca.

Si tratta della frase "Se un cieco guida un cieco, cadono ambedue in una fossa".

Ci si chiede: che significato ha questa frase nei vangeli cristiani? Esiste un significato immediato che ognuno di noi vuole attribuire a questa frase, ma qual è il suo significato che vi attribuisce il cristiano?

Come il cristiano spaccia questa frase al bambino?

Cosa il cristiano vuole indurre le persone a pensare usando questa frase?

Questo è l'oggetto di riflessione di questa pagina web.

 

 

10 ottobre 2022

E' da ricordare che la pandemia continua anche se a meno di cinquecentomila contagi al giorno e a millecinquecento morti al giorno, stando alle cifre ufficiali.

Appare meno aggressiva e meno mortale. I vaccini, il miglioramento delle cure mediche, l'attività preventiva, stanno contenendo la diffusione del covid-19 che continua a farsi veicolare dalle persone sane uccidendo persone fragili.

In Italia, in particolare, sembra che il virus stia intensificando i contagi e anche il numero dei morti che sembrava scendere e ora torna a risalire.

La pandemia ha distrutto progetti sociali e, insieme, ha alimentato deliri fantastici che stanno dominando le scelte delle persone.

Lo stesso capitale finanziario appare in difficoltà e gli equilibri politici mondiali si stanno modificando introducendo elementi di caos nelle progettazioni sovranazionali.

I 34444 nuovi contagi in Italia di ieri e i 41 nuovi morti, oltre che all'aumento dei ricoverati negli ospedali, non promette nulla di buono e rende il futuro un po' fosco.

 

10 ottobre 2022

Dai lavori che ho ripreso...

Scrive il Vangelo di Tommaso Didimo:

Gesù disse: "Non siate ansiosi da mattina a sera e dalla sera al mattino su come vi vestirete".

La frase, messa in questo modo, appare un invito alla morigeratezza. Come diceva qualcuno: per dormire ho bisogno di un solo letto.

L'uomo ansioso sul come vestirsi è un uomo indigente che deve presentarsi, in una determinata occasione, col vestito giusto.

Come ad esempio, nel Vangelo di Matteo:

Il re entrò per vedere i commensali e lì scorse un uomo che non indossava l'abito nuziale. Gli disse: «Amico, come mai sei entrato qui senza l'abito nuziale?». Quello ammutolì. Allora il re ordinò ai servi: "Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti». Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti".

Vangelo di Matteo 22, 11 - 14

Aveva ben ragione questa persona ad essere in ansia per l'abito che avrebbe dovuto o potuto indossare, almeno stando alle interpretazioni dei vangeli cristiani.

Perché non si deve essere ansiosi se esistono motivi d'ansia? Si eliminino i motivi d'ansia e non si sarà ansiosi.

----continua nella pagina di prossima pubblicazione------

 

 

11 ottobre 2022

Gli atei come fondamentalisti cristiani

Un modo per preservare l'orrore sociale prodotto dalle religioni è quello di evitare di parlare dei contenuti ideologici di una religione, ma trasformando la religione in una sorta di squadra di calcio dove i suoi seguaci si comportano come i tifosi contro i tifosi della squadra avversaria, di chi ha "una diversa religione".

In questo modo vengono rafforzati i legami fra i tifosi che non si chiedono per quali contenuti tifano, ma tifano a prescindere.

Spesso questa operazione la fanno coloro che si dichiarano atei.

Per loro la religione, contro la quale si schierano, è solo una forma esteriore, come nel milleottocento, e non contenuti di pensiero che regolano e interferiscono nella vita quotidiana.

Parlare dei contenuti di una religione, sia nella lettera che nella sua attività nella storia e nella società, è più difficile, richiede impegno, richiede lavoro, richiede quella specifica cultura legata alla vita che altro non è che un'altra espressione religiosa; un altro modo per affrontare la quotidianità e il suo presente.

Una cultura religiosa che implica una diversa attenzione per il mondo in cui si vive perché il potere di una religione è quello di determinare il modo che noi assumiamo nel camminare nella vita.

Gli atei italiani sono dei cattolici fondamentalisti che affiancano la religione cristiana in tutte le peggiori manifestazioni antisociali.

Avete mai sentito un ateo che condanni il macellaio di Sodoma e Gomorra per delitto contro l'umanità? "Dio non esiste!" dice l'ateo. Ma esiste il "diritto al genocidio" che l'ateo non condanna non condannando il Dio che afferma non esistere.

In questo modo l'ateo, non condannando il Dio cristiano perché non esiste, finisce per non condannare il genocidio come pratica che, al contrario esiste.

L'ateo si schiera in difesa del Dio dei cristiani ed è pronto a dichiararsi "contro i musulmani" in nome di un "occidente" che è stuprato e violentato in ginocchio davanti al Dio dei cristiani.

L'ateo entra nelle armate del Dio cristiano per combattere ogni altro principio religioso perché "tutte le religioni fanno schifo", ma lui si schiera con l'occidente cristiano che stupra bambini in nome del crocifisso.

Il comportamento degli "atei" va censurato come squallido, vergognoso ed infame perché ha il solo scopo di negare all'uomo le emozioni con le quali l'uomo si lega al mondo e alla vita in difesa del Dio padrone del quale nega l'esistenza ma ne riafferma i contenuti ideologici di possesso dell'uomo sull'uomo.

Per rimuovere il possesso dell'uomo sull'uomo è necessaria la nascita di una diversa religione che, anziché affermare il diritto di Dio sull'uomo, affermi il diritto dell'uomo nei confronti di Dio: anziché affermare il diritto dell'autorità sugli uomini, affermi i diritti degli uomini nei confronti di un'autorità che abbia SOLO doveri nei confronti degli uomini.

Questa tensione, che porta a modificare la relazione fra "uomo e autorità", fra "uomo e Dio", fra "gli uomini e le intelligenze del mondo", ecc. è propria della Stregoneria.

 

11 ottobre 2022

Io amo gli animali, però mi crea dolore quando li vedo esposti in cattività. Anche gli uomini in cattività creano dolore. Infatti, ogni regime sociale evita di far vedere ai cittadini le condizioni di vita degli uomini tenuti in cattività.

E' indubbio che questo gufo è molto bello, ma che cosa sta pensando questo gufo? Cosa desidera? Come osserva il mondo?

L'uomo si ferma alla forma e viene educato a non pensare che dentro a quella forma c'è un sé stesso che veicola il sé stesso nel mondo in maniera diversa e che, prigioniero, à costretto ad adattarsi a condizioni che non ha scelto e che gli vengono imposte con la violenza da alcuni uomini.

Io mangio carne e non contesto che gli animali possano essere uccisi per mangiarli anche se vorrei che possano vivere al meglio prima, ma la cattività per la cattività mi è assolutamente incomprensibile.

Diverso è, ovviamente, per gli animali che vivono in simbiosi con alcuni uomini.

 

11 ottobre 2022

Segnali dell'ottobre nero 2022

Oggi in Veneto si segnalano 8873 nuovi contagi di covid-19 con altri 12 morti. Sempre nel Veneto vengono segnalati altri 89 ricoverati in più in area medica e 3 ricoverati in più in terapia intensiva.

Questa sera vedremo il rapporto medico a livello nazionale.

 

11 ottobre 2022

Capire il cristianesimo e, nello specifico, il cattolicesimo

Lo sforzo per capire il cristianesimo lo iniziai nel 1990. Inizialmente, come potete leggere nel "Il libro dell'Anticristo" la mia era un posizione generica di negazione del cristianesimo.

Negli anni è crescita l'esigenza di conoscere, approfondire e nalizzare sia la teologia che la relazione fra principio teologico e società.

Col tempo ho scoperto che nella storia nessuno aveva fatto questo.

Nessuno si era erto a teologo che mettesse in discussione il cristianesimo nei suoi elementi fondanti.

Ci furono gli "eretici", bruciati. Ma gli eretici non hanno mai condannato il cristianesimo, si limitavano a mettre in discussione questo o quell'aspetto dell'interpretazione dottrinale non il cristianesimo in sé stesso.

Galileo non fu condannato perché sosteneva la teoria eliocentrica, ma perché sostenendo la teoria eliocentrica si elevava a teologo in contrapposizione ai teologi cattolici.

L'attività di ammazzare le persone che contestano i principi teologici la chiesa cattolica l'ha portata avanti fino al 1950 semnado terrore per chi avesse osato dire che Gesù era un criminale e il suo Dio un assassino.

Il mio sforzo di analizzare i principi sociali prodotti dai vangeli e dai testi "sacri" della chiesa cristiana, è assolutamente originale.

E' una novità nella storia.

Il lavoro di analisi teologica del cristianesimo io lo porto avanti dal 1995.

Quello che sto facendo con Tommaso Didimo, altro non è che una continuazione dei lavori precedenti che puntualizzano aspetti vari dei vangeli,

 

11 ottobre 2022

Oggi in Italia 65925 nuovi contagiati da covid-19. 80 nuovi decessi. Inoltre sono 272 in più le persone ospedalizzate nei reparti normali oltre che ad un aumento di 8 persone nelle terapie intensive.

Oggi in Italia 42 persone sono state ricoverate nelle terapie intensive.

 

11 ottobre 2022

Se non interpreto male le parole della Meloni, da oggi chi non rispetta le regole, manganelli e olio di macchina.

Non ha precisato, però, se il trattamento è riservato ai cittadini o se è riservato alle Istituzioni.

 

 

12 ottobre 2022

Tommaso Didimo, Gesù entra in una casa, lega le mani al proprietaio e la saccheggia

In questa pagina si ragiona sul significato di una frase del vangelo di Tommaso Didimo che ha il suo corrispondente nei vangeli della chiese cristiana e cattolica, nel nostro caso.

Ho spesso detto che la maggior parte della Bibbia e i Vangeli sono manuali di guerra per la distruzione del presente e la conquista, sia di seguaci che di nazioni o settori di nazioni.

La tecnica di entrare in una casa, legare le mani a chi si può opporre e saccheggiare la casa, è una tecnica militare tipica del cristianesimo adottata fin dal 400 d. c. e usata fino ad oggi sia dai cattolici che dagli evangelici.

In passato, questa tecnica è stata adottata anche dall'islam.

L'idea generale è che, se invadi la casa che vuoi saccheggiare, i saccheggiati si sottomettono, ma prima devi legare le mani "all'uomo forte" che potrebbe opporsi alla tua volontà di saccheggio.

Normalmente, nel corso della storia, i cristiani tendevano a legare le mani al re del paese che volevano conquistare, mostrandogli la convenienza a diventare cristiano, per poi costringere con la violenza il resto della popolazione a sottomettersi.

Si osservano i grandi movimenti della storia, ma i cristiani non si comportavano in maniera diversa nella quotidianià, nei confronti delle singole persone per violentarle e sottometterle.

 

12 ottobre 2022

Oggi in Italia ci sono stati 47763 nuovi contagi registrati da covid-19 e si sono contati altri 69 morti.

Sono aumentati i ricoveri ospedalieri di 225 persone nei ricoveri ordinari e sono aumentati di 4 unità il totale dei ricoveri in terapia intensive nelle quali, fra l'altro, oggi sono entrate 40 nuove persone.

Sono convinto che il nuovo governo, questo non può fare più nulla, sistemerà questa situazione. Se non sbaglio, la Meloni disse che sarà costituita una commissione per valutare i danni dei vaccini.

Trunp fu a capo delle armate del covid e gli USA hanno avuto, fino ad ora, un milione e 63 mila morti.

Ma tanto, era gente fragile, inadeguata. Si, quella che Hitler condannò nei campi di sterminio (e non solo Hitler anche altri Stati come la Svezia).

 

12 ottobre 2022

Conosco me stesso!

Non sono andato a Delo
E' così lontana che le mie gambe non reggono il cammino.
Ma i suoi Leoni Guardiani
Sono giunti, prigionieri, a Venezia fra mercanti, trafficanti, ruffiani e puttanieri.
Nessuno ascoltava le loro voci.
Un Giorno, passando dall'Arsenale, il gigante mi sorrise dicendo:
"Conosci te stesso?"
Alzai lo sguardo incrociando il suo sorriso e risposi:
"Certamente!"
"E cosa sei?"
"Sono un crogiolo di emozioni che ribolle sul fuoco della vita.
Sono il mago che modifica continuamente la sua coscienza.
Sono una percezione di una realtà che muta continuamente.
Sono mutamento e trasformazione dove la forma è solo un frammento di un apparire che subito muta."
Il Leone guardiano sorrise:
"Nessuno conosce sé stesso perché il mutare annulla ogni sé stesso.
Solo i folli pensano che quanto si presenta nell'attimo presente sia l'eterna verità di loro stessi."
Dopo di che, il Leone Guadiano di Delo continuò ad essere muto.

 

 

13 ottobre 2022

Agosto 2017, la religione pagana su Facebook

Che cosa condividevo nell'agosto del 2017 su Facebook in relazione alla Religione Pagana?

Ho raccolto quanto potevo raccogliere. Era un mese in cui mi sono dedicato alle riflessioni su Platone e pagine del Libro dell'Anticristo venivano tradotte in lingua Portoghese.

La pagina è presentata con una riflessione presa da una pagina della Teoria della Filosofia Aperta:

"Piaceva tanto l'ideologia nazista alla Hannah Arendt, ma dovette scappare negli USA. Hannah Arendt condivideva l'ideologia nazista, ma l'ideologia nazista escludeva la sua razza e dovette scappare. Si immaginava padrona in un mondo assolutista, ma quel mondo assolutista, se non fosse scappata, l'avrebbero rinchiusa nei campi di sterminio."

E anche questa pagina relativa ad agosto 2017 è fatta.

 

13 ottobre 2022

Il mondo...

 

13 ottobre 2022

Esistono avvocati che lavorano in funzione dei propri clienti ed esistono avvocati che lavorano solo per farsi pagare, il più possibile, dai propri clienti anche favorendo la controparte quando questa è palesemente criminale.

Guardatevi da questo tipo di avvocati. Raggirano il proprio cliente che considerano "l'imbecille che è caduto nella tela del ragno".

Sicuramente l'avvocato serio è meno appariscente. Non deve recitare scene personali davanti all'assistito, ma è più efficace nel seguire leggi e norme assistendo il proprio cliente.

 

13 ottobre 2022

Per il momento ho perso 26 chili di peso alla faccia di tutti i dietisti e i dietologi che si fanno pagare per le loro ricette.

20 chili li ho persi nei primi quattro mesi, poi ho rallentato la discesa perdendo 6 chili nei seguenti 4 mesi.

Dall'armadio stanno uscendo vestiti che portavo trent'anni fa. Il taglio dei vstiti è vecchio, ma io ho anche 70 anni ed è comprensibile che io abbia vestiti datati. Semmai, la cosa straana è che sono ancora quasi nuovi.

 

13 ottobre 2022

Il vangelo di Tommaso Didimo: Gesù dice alle persone di non pensare al domani sociale perché devono morire.

Il vangelo di Tommaso Didimo: Gesù dice alle persone di non pensare al domani sociale perché devono morire.

Si tratta di un passo abbastanza famoso nei vangeli cristiani nei quali Gesù invita a non pensare con che cosa vestirsi perché, tanto, Dio provvede ai vestiti e, in fondo, che cosa serve preoccuparsi per il domani se sta arrivando la fine del mondo?

Gesù dice che sono i pagani che si preoccupano per il domani, per il futuro, il cristiano non ha futuro perché è imminente la fine del mondo.

Ma dal momento che la fine del mondo non arriva e il cristiano non ha provveduto? O vive di miseria e indigenza, o va a rubare a chi ha provveduto per il futuro.

In fondo, lo fa per la gloria di Dio.

Da qui le guerre di religione che piacciono tanto ai cristiani per coprire gli intenti di rapina per la gloria di Dio (e la loro).

 

 

14 ottobre 2022

La nostra attenzione può qualificare l'essere dell'individuo nel mondo quotidiano.

Ci sono persone che hanno l'attenzione rivolta al passato; ci sono persone che hanno l'attenzione fissata nel presente; ci sono persone che hanno l'attenzione rivolta al futuro.

Ricordo, per chi conosce il Crogiolo dello Stregone, che l'attenzione è tutta la persona. La persona come soggetto che abita il mondo e a seconda di "dove" la persona fissa la sua attenzione ha un approccio diverso davanti ai problemi quotidiani.

Nei prossimi post cercherò di sviluppare questo tema che dovrebbe aiutare le persone a guardare all'insieme del mondo in cui vivono.

 

14 ottobre 2022

Ho perso tutta la giornata concentrato per migliorare delle pagine e, al contrario, ho lavorato pasticciandole. Persa una giornata, ma almeno ho imparato qualche cosa: ciò che funziona sul computer non è detto che funzioni sullo smatfone.

Tutto per scoprire che per gli smartphone non si possono fare pagine web organizzate su due colonne.

Una giornata per imparare a dividere la pagina in due colonne parallele e scoprire, una volta imparato, che era inutile

E ora devo perdere tempo per rifare tutto.

 

 

15 ottobre 2022

Le persone che hanno lo sguardo rivolto al passato

Le persone che hanno l'attenzione rivolta al passato sono persone che non amano il presente in cui vivono e proiettano i loro desideri su un passato che ritengono migliore del presente in cui vivono.

Non si tratta solo di persone melanconiche o tristi, si tratta di persone sconfitte dal presente che cercano nel passato ragioni per sopravvivere in un presente che crea loro angoscia.

Ci fu un tempo in cui eravamo bambini. Un tempo in cui i problemi posti dalla società erano affrontati da altri che non si sono preoccupati di fornirci i mezzi per affrontarli a nostra volta.

Molti di noi sono vissuti nelle favole, in storie romanzate, che hanno costruito dei mondi nei quali spaziava la nostra fantasia.

Qualcuno si è preoccupato che la nostra fantasia continuasse ad essere prigioniera di quei mondi e quando abbiamo dovuto affrontare la vita reale abbiamo preferito creare frammenti di quei mondi per cercare un sollievo dalle fatiche della quotidianità.

Tutte le scelte fatte in quelle condizioni erano scelte frenate. Scelte che scansavano la realtà dei problemi. Scelte rinunciatarie giustificate da processi di adattamento psicologici che trovavano nel buon tempo antico, nel desiderio di "una vita semplice" quella negazione delle dinamiche dei problemi che tanta angoscia porta.

E' il successo della cinematografia che offre sollievo nel divertimento.

Mentre gli adulti cercavano di portare il pane in tavola, con tutti i loro problemi, i bambini giocavano agli indiani con le penne sulla testa e hanno finito per giocare agli alpini bullizzando le persone più fragili.

Queste persone, fallite nell'esistenza, le troviamo a riprodurre situazioni cinematografiche scambiandole per storia. Si sentono esercit conquistatori o tanti prodi cavalieri che tremano davanti al caporeparto o capufficio che li rimprovera per aver perso tanto tempo al gabinetto.

Si riuniscono in bande, gruppi e sette che mettono a punto sistemi di regole, semplici ed elementari, tendendo a separarsi da una società troppo complicata per il loro vivere.

Nel loro mondo Dio opera a colpi di bacchetta magica. Il futuro si può leggere e interpretare, le malattie si superano con gli interventi miracolosi, e Dio, qualunque ne sia la forma, è buono e giusto nei loro confronti perché loro sono buoni e sottomessi a Dio.

Sono così buoni e sottomessi che sono pronti a costituire bande per promuovere il linciaggio dei "diversi". Sono pronti a bullizzare chi è diverso da loro; chi non si sottomette alla loro autorità.

La società, per loro, diventa la preda da rapinare o da saccheggiare. Un mondo da saccheggiare in quanto diverso e nemico.

Vanno in cerca di "divise" per riconoscersi. Possono essere tatuagi o vestiti da "antichi" di qualunque cultura perché loro non coltivano, non arano, non affrontano i problemi collettivi della società, è la società che, secondo loro, deve risolvere i loro problemi.

Queste sono le persone che hanno lo sguardo rivolto al passato e non gireranno mai lo sguardo verso il futuro perché, come il presente le angoscia, così il futuro le terrorizza.

[e non pensate che la corregga]

 

15 ottobre 2022

Il crocifisso e la società

Le persone non hanno mai messo a fuoco la relazione che esiste fra crocifisso e politica. Non sono abituate a pensare al crocifisso come come fonte ideologica e base di tutti i problemi sociali.

Si invitano le persone a guardare ai problemi, ma non a chi genera i problemi sociali. In questo modo i problemi si riproducono perché non viene individuata la fonte dei problemi.

E' il pensiero dell'uomo "creato ad immagine e somiglianza di Dio" che non pensa che i problemi abbiano un'origine in Dio, ma pensa che il problema vada risolto solo per quello che lo riguarda.

La forma ideologica che vuole che l'uomo sia asservito, non si tocca. E' la parola di Dio. Che c'entra Dio col fatto che il tuo "datore di lavoro" non riconosce i tuoi diritti sociali?

Questa relazione sfugge alle persone.

Eppure, prima o poi, le persone saranno costrette dalle circostanze a prendere atto della relazione.

Dio è lo schiavista di tutti gli schiavisti, qualunque sia il grado di schiavitù, di sottomissione o, al contrario, di arroganza superiore manifesta dall'uomo.

Perché la relazione schiavo-possessore di schiavi è una condizione imposta dall'educazione su modello di Dio, non è una condizione naturale. Non ti ha creato Dio così. Sei stato educato ad essere così e le condizioni sociali ti hanno permesso o costretto (dipende dai punti di vista) ad essere così.

Dio, il Dio dei cristiani, è il nemico dell'umanità. Troppe persone usano il Dio dei cristiani per stuprare l'umanità.

Questa supremazia dona loro conforto nello smarrimento della loro esistenza.

 

15 ottobre 2022

Oggi iniziano le giornate di salvataggio dei lavori. Nel 2008 un virus mi distrusse il computer. Da allora salvo tutto e ritengo di non aver mai salvato abbastanza.

 

15 ottobre 2022

Claudio Simeoni ha modificato la sua immagine di copertina.

 

15 ottobre 2022

Il lavoro di oggi non appare. ma per me è necessario salvaguardare non solo i lavori che faccio, ma anche il processo "storico" in cui quei lavori sono maturati e si sono sviluppati.

 

15 ottobre 2022

Fantasy

Se Totò Reina e Bernardo Provenzano vengono eletti in parlamento e l'uno, assieme all'altro assumo il governo dell'Italia, i metodi, i modelli e l'ideologia della mafia verrebbe assunta come metodo per gestire la cosa pubblica.

All'inizio andrebbero molto d'accordo. L'Italia è un paese da saccheggiare, sia nella sua parte economica che nei suoi istituti sociali.

Proteste si leverebbero dall'Italia contro provvedimenti che toccano gli interessi dei "picciotti", mentre i cittadini tenteranno comunque si sopravvivere.

L'opposizione non reagirebbe perché un conto è lo Stato che combatte la mafia e un altro conto è la mafia che gestisce lo Stato e, dunque, combattere la mafia significa combattere lo Stato. In fondo, l'opposizione ha sempre pensato che lo Stato fosse cosa diversa dalla mafia e ha sempre finto di non vedere le connessioni (Andreotti, Mangano, ecc.).

Poi, quando le cose si assestano, un capo mandamento inizia a combattere un altro capo mandamento per contendersi il dominio.

Ma questo è un altro discorso...

Ovviamente vi ricordate che Totò Reina e Bernardo Provenzano sventolavano orgogliosi il crocifisso rivendicando, con orgoglio, il loro essere cristiani?

E la cattolica fondamentalista Pivetti, non si è forse dedicata al crimine?

 

 

16 ottobre 2022

Le persone con l'attenzione fissa nel presente

Le persone che hanno l'attenzione rivolta al presente vivono il presente come "generatore del presente stesso".

Il presente manca di passato. Non è il risultato di un processo storico o di un processo di trasformazione, ma appare nella storia per come appare nella loro quotidianità.

Se discutete con una persona che ha l'attenzione nel presente, vi dirà che il presente è nato da fatti storici. Culturalmente è cosciente delle trasformazioni, ma psicologicamente, emotivamente, per lei queste trasformazioni non esistono.

E' come se le trasformazioni che hanno prodotto il presente siano, per lei, relegate nel rumore di fondo di un presente percepito in sé e divenuto da sé.

Questa condizione psico-emotiva cancella la complessità dei processi di trasformazione. Per queste persone tutto deve essere semplice, se non è semplice va rifiutato perché la semplicità e l'ovvietà dirige ogni loro scelta e ogni loro decisione.

Non c'è nulla di più violento della pretesa di semplificare la complessità del mondo in cui viviamo. Se qualcuno va da queste persone a parlare loro della complessità del mondo e dei processi di trasformazione, queste persone sono pronte a linciarlo, a bruciarlo vivo: come si permette di dire che il mondo non è semplice come loro vogliono che il mondo sia?

E' la soggettivazione che si esprime in alcuni passi dei vangeli e che costringe le persone a far propria la provvidenza divina perché è più semplice pensare all'intervento magico-provvidenziale che non comprendere la relazione esistente fra le azioni fatte oggi nell'insieme in cui si vive e gli effetti che si produrranno domani come risultato di quelle azioni.

Questo tipo di persone sono le persone "mafia" dove arraffare ora, adesso, è l'unica cosa che sanno fare. Essere furbi rispetto ad un mondo in cui non è furbo, ma che pensa a cose diverse dal rubacchiare. Chi lavora per costruire è l'idiota, non come loro che sono furbi appropriandosi del presente.

L'essere furbi è la caratteristica delle persone che hanno l'attenzione inchiodata nel presente. Gli altri stanno sopra o stanno sotto in una situazione gerarchica che fissa, socialmente, il loro presente.

L'attenzione fissata nel presente non è solo l'attenzione fissata nel presente temporale, ma è anche l'attenzione fissata nel presente spaziale. L'individuo non vede altri, rispetto alle sue necessità, oltre sé stesso. Lui è il sé stesso che si presenta al mondo e parla di sé stesso presupponendo che il mondo parli solo di sé stesso.

Si sente la centralità del mondo: perfetto creato così ad immagine e somiglianza di Dio che immagina perfetto come sé stesso. Quando queste persone hanno problemi sia di natura fisica che di natura sociale, sentono quei problemi non come delle condizioni da affrontare e tentare di risolvere, ma come delle offese alla propria divinità: Dio li ha premiati o Dio li ha puniti. E in questo contesto, queste persone non cercano le cause ma criminalizzano le persone che vivono nei problemi creando nelle persone sensi di colpa o problemi psichici in modo che siano sottomesse alla loro divinità.

 

16 ottobre 2022

L'aria che respiri è un Dio.

Ti metteresti in ginocchio davanti all'aria che respiri?

Eppure, senza l'aria che respiri, non vivresti.

Vuoi aggredire quel Dio?

Inquina l'aria!

Vuoi onorarlo?

Respira a pieni polmoni.

Quel Dio gli antichi lo chiamavano Zeus, Giove e mille altri nomi e lo hanno sempre onorato respirando a pieni polmoni.

 

16 ottobre 2022

Discorso sulla democrazia

Si chiama Democrazia quel regime sociale in cui l'interesse esistenziale dei cittadini è prevalente, diventa dovere, per le Istituzioni che governano quella società.

Per esempio: l'economia è uno strumento della società.

In Democrazia l'economia è in funzione degli interessi esistenziali dei cittadini.

In uno Stato dittatoriale i cittadini sono oggetti d'uso dell'economia.

Se in uno Stato, pur di garantire gli interessi dei cittadini, si comprime o si ristruttura in loro favore l'economia, si dice che siamo in una democrazia.

Se in uno Stato si sacrificano le condizioni di vita dei cittadini in favore dell'economia e del suo sviluppo, siamo in una dittatura.

La democrazia è indipendente dalla "libertà di opinione" perché la libertà di opinione riguarda i cittadini, la democrazia riguarda la relazione fra cittadini e Istituzioni. Questo anche se i regimi cristiani hanno sempre represso la libertà di opinione perché temevano che le opinioni dei cittadini mettesse in discussione l'esistenza di Dio e, per conseguenza, il loro diritto a dominare e a vessare i cittadini.

Mettere una crocetta su un simbolo di un partito politico che presenta i suoi candidati a cariche Istituzionali è un mezzo con cui si manifesta un regime, ma non qualifica, da solo, quel regime come democratico.

Certamente, il mettere una crocetta su un simbolo è l'unico mezzo che conoscono le società che si identificano con la creazione di Dio per affermare una parvenza di democrazia senza mettere in discussione l'autorità di Dio o delle Istituzioni nei confronti dell'uomo.

Se il mettere una crocetta su un simbolo politico non modifica il diritto di dominio di Dio o delle Istituzioni sull'uomo, siamo sempre in un regime dittatoriale.

Esistono altri mezzi per organizzare un regime democratico anche senza mettere le crocette su un simbolo politico una volta ogni quattro o cinque anni. Questo perché il mezzo non qualifica il regime, ma è il regime che utilizza un mezzo per affermare la relazione fra Istituzioni e cittadini.

La disaffezione al voto nei paesi occidentali è dovuta a questo. Si mette una crocetta, ma non si modifica la struttura sociale. Si cambia soltanto chi riceve uno stipendio occupando una funzione pubblica.

 

16 ottobre 2022

Il significato del simbolo ella croce.

Ho modificato un po' di pagine che trattano dei simboli in relazione alla Religione Pagana.

Sono pagine che avevo trascurato per la loro complessità nel dare una formattazione diversa, oggi ne ho modificate un po'.

 

16 ottobre 2022

Ogni persona è un mestolo che uscendo dalla porta di casa entra nel paiolo della polenta della sua quotidianità.

Si passa la giornata infilati nel paiolo a mescolare la polenta e ogni volta che si rientra a casa si è diversi, con tante croste di polenta appiccicata addosso.

Giorno dopo giorno usciamo di casa, mescoliamo la polenta e poi rientriamo in casa. Ogni giorno un po' diversi del giorno prima.

Siamo solo mestoli infilati nella polenta bollente della nostra quotidianità e, ogni volta che torniamo a casa con tante scottature sulle emozioni, raccontiamo ai nostri vicini dell'eroe che è in noi e il mescolar della polenta si trasforma in un fatto eroico.

Siamo solo mestoli infilati nella polenta bollente.

 

16 ottobre 2022

Dopo aver saputo che l'avvocato ha fatto i passi previsti dai procedimenti, mi sento un po' più leggero.

Come se delle preoccupazioni si fossero sciolte.

Il cammino è ancora lungo, ma non cammino più in una intricata foresta di minacce e ricatti, ora cammino in orizzonti aperti.

 

 

17 ottobre 2022

Quelli che

Quelli che fino ad ieri esaltavano Putin hanno vinto le elezioni e si sono accorti che per gestire lo Stato Italiano è necessario essere schierati con la Nato.

Quelli che erano contro i vaccini e il lockdown (ma non dovevano dirlo troppo forte) hanno vinto le elezioni.

Quelli che sono contro l'Unione Europea, che ammiravano la Brexit e che ora, con l'Inghilterra in pieno fallimento economico e sociale, fingono di non vedere, hanno vinto le elezioni.

Quelli che "bisogna mettere in galera i consumatori di droga", i gay, e sparare sui barconi dei poveri, hanno vinto le elezioni.

Quelli che, in piena crisi economica, "i ristoranti sono pieni", hanno vinto le elezioni.

Hanno celebrato come se fossero una squadra di calcio che ha vinto lo scudetto fra persone plaudenti e gaudenti convinte che ora possono partecipare al grande banchetto dei vincitori.

 

17 ottobre 2022

Lo Stato

Se vogliamo essere schematici, lo Stato si presenta ai cittadini in due forme distinte.

Da un lato le cariche Istituzionali elette dai cittadini sia in maniera diretta che in maniera indiretta, dall'altra parte una struttura dello Stato per "cooptazione" che va dall'assegnazione di cariche ai concorsi pubblici per funzionario e ruoli direttivi nella macchina statale.

Si tratta di due strutture distinte dove la parte eletta dai cittadini dovrebbe avere il controllo dello Stato, ma la parte dello Stato che si afferma per "cooptazione" ha fatto in modo che gli eletti dai cittadini fossero persone incompetenti, smarrite, costrette a chiedere aiuto allo Stato che si regge per cooptazione per poter sopravvivere e non incorrere nei rigori di una legge che spesso ignorano.

Ai cittadini si dice che gli eletti cambieranno lo Stato o "faranno le riforme" di una realtà che appare ai cittadini come opprimente.

Nella sostanza, gli eletti dai cittadini non faranno nulla perché l'unica cosa che possono fare è aggravare le condizioni di vita dei cittadini, ma non migliorarle.

Gli eletti dai cittadini sono talmente dipendenti dai funzionari dello Stato da non poter far altro che obbedire alle direttive dei funzionari.

Da cos'è composta questa struttura?

Da funzionari del Ministero degli Interni, da funzionari del ministero della Giustizia, da funzionari del ministero della Funzione Pubblica, dal ministero dell'economia e della Finanza, del ministero della Pubblica Istruzione e poi, funzionari sparsi nei vari dicasteri sia a livello Statale che a livello locale.

Ognuno di questi funzionari ha un margine di manovra per i propri progetti personali che però non devono mai oltrepassare i limiti imposti dai funzionari di riferimento né mettere in discussione progetti e direttive dei funzionari superiori.

Qualche volta si può individuare la gerarchia di questa struttura, altre volte la gerarchia non è né verticale, né territoriale, è una gerarchia di adesione ideologica che sfugge alle logiche con la quale i cittadini pensano alle gerarchie.

Davanti a questa gerarcha, ogni politico eletto si mette sull'attenti ed è pronto a dire "signorsì Signore" qualunque sia la richiesta che da questa gerarchia proviene.

Qualcuno può sentirsi offeso, ma che si tratti del Presidente della Repubblica (intesa come carica Istituzionale) o che si tratti dell'ultimo deputato o ancora dell'ultimo consigliere comunale del più sperduto paese dell'Italia, quando questa struttura chiama o suggerisce, si è pronti ad obbedire.

E' questa struttura che dice alla stampa quali sono le notizie da mettere in rilievo e quali notizie mettere ai margini o ignorare.

La stampa dice immediatamente "Signorsì Signore!".

E' questa struttura che dice alla stampa "Del discorso del Presidente della Cina dovete sottolineare che la Cina non rinuncia alle armi per riunificare Taiwan e dovete ignorare tutti i progetti della cina per eliminare le sacche di malessere in Cina. Dovete soprattutto ignorare che la Cina è stata pronta a sacrificare la ricchezza economica pur di salvare i cittadini dal covid-19!" la stampa, la Rai e Mediaset con Sky e la 7 eseguono. Se non lo fanno, alla prossima riforma, potrebbero avere difficoltà con le frequenze TV.

Come oggi la Meloni (ieri Berlusconi) serve per un progetto immaginato, domani, che cambia l'immaginazione di nuovi e diversi progetti, la Meloni farà la fine di Grillo, Fini, Berlusconi, letta, Renzi ecc.

Potete sognare il ventennio fascista, come Nigel Farage, ma i vostri sogni si scontrano con una struttura dello Stato che segue direttive internazionali di persone che gli elettori Europei non eleggeranno mai.

A volte questa struttura favorirà i vostri progetti, altre volte vi strangolerà perché i vostri progetti contrasteranno con i suoi.

Voi non saprete mai chi comanda questa struttura perché nemmeno chi comanda in questa struttura ha consapevolezza di chi lo comanda.

 

 

18 ottobre 2022

Le persone con l'attenzione rivolta al futuro

Nessuno capisce le persone la cui attenzione è risolta al futuro.

Il futuro prende forma nell'immaginario delle persone che vivono nel presente tensioni emotive che la ragione tende ad ignorare perché considerato materiale ridondante rispetto all'"analisi scientifica e razionale" dei fatti.

I fatti, le azioni, le decisioni, nel presente in cui viviamo hanno due livelli di rappresentazione. Il livello del fatto che si esprime come forma nell'oggettività e le strutture emotive e desideranti dell'insieme delle persone che partecipano al fatto e interpretano quel fatto in base ai propri desideri.

Il fatto, come forma e rappresentazione, può essere descritto soggettivamente e interpretato, ma l'insieme emotivo dei numerosi soggetti che partecipano a realizzare il fatto, può essere soggettivamente vissuto e percepito, ma non può essere descritto.

Quando un soggetto tenta di descrivere la compartecipazione emotiva che produce quel fatto, la sua descrizione è incomprensibile perché non descrive un fatto come forma, ma tenta di descrivere le forze che hanno partecipato al fatto e le trasformazioni di quelle medesime forze anche in base alla realizzazione di quel fatto.

Per chi ha lo sguardo rivolto al futuro, il fatto non è importante in sé, ma è importante perché il fatto, l'avvenimento, esprime un punto d'arrivo delle forze che hanno concorso alla sua manifestazione e costituisce un punto di partenza per quelle forze verso fatti diversi che modificano il presente vissuto.

Quella modificazione del presente vissuto è l'oggetto su cui, chi ha lo sguardo rivolto al futuro, fissa la propria attenzione. Un'attenzione che non è fissa su un punto, ma che spazia fra possibilità che si modificano continuamente in base al concorso di necessità che si esprimono nel presente come fatti, punti di arrivo, di necessità passate.

In chi ha l'attenzione rivolta al futuro, tutto è dinamico, nulla è stabile, nulla è falso e nulla è vero perché tutto si modifica continuamente compreso colui che guarda al futuro che spesso non è il futuro dell'oggettività in cui vive, ma è il futuro delle proprie trasformazioni soggettive, della propria persona, in un'oggettività che si trasforma.

Questo modo di essere delle persone è spesso afferrato dal desiderio e le persone che avrebbero la capacità di far oscillare la propria attenzione nel "futuro possibile" sono afferrate dalla "malattia mentale" quando la disperazione nel vivere il presente li costringe a proiettare il desiderio su futuri desiderati dove il fantastico diventa forma del desiderio.

Chi ha lo sguardo rivolto al futuro oscilla fra un futuro da costruire e un desiderio da realizzare.

I fatti sono proiettati nel futuro. Fatti che possono realizzarsi col lavoro o con voli pindarici di una fantasia fuggita da un presente doloroso.

Colui che guarda il futuro ara la terra e semina in previsione della realizzazione del raccolto; oppure sogna l'apparire di un raccolto che realizzi i suoi desideri.

Nella nostra quotidianità non possiamo distinguere chi lavora per costruire un futuro da chi sogna un futuro vendendo i suoi desideri come speranza ai disperati. I disperati del presente tendono ad aggrapparsi e si aggrappano a coloro che vendono speranze a buon prezzo. Tanto più sono disperati, tanto più fortemente si aggrappano a realizzazioni fantastiche prospettate da falliti che si sono rifugiati nel fantastico.

Seminare e arare è fatica. E' facile far credere, a chi fatica, che qualche cosa si realizza senza fatica. Ed è questo che porta alla distruzione la società.

La speranza è il segreto della distruzione sociale.

La speranza distruttiva non è intesa come "la realizzazione di ciò che si fa"; ma è intesa come "evento per poter fare".

L'evento che non si realizza, perché non esistono condizioni affinché si realizzi, ma esiste solo il desiderio della sua realizzazione perché penetrare la realtà vissuta in un futuro possibile risulta troppo doloroso.

Le persone che indicano un futuro possibile sono sconfitte da coloro che fantasticano su un futuro glorioso.

Meglio sventolare bandiere che arare la terra. Dopo aver sventolato bandiere per tanto tempo, il solo pensiero di dover arare la terra diventa dolore.

Così si prende una bandiera, una nuova bandiera, da sventolare per il nuovo profeta che annuncia un futuro che sta per realizzarsi deridendo colui che ara la terra perché viene considerato l'imbecille, l'incomprensibile.

Arare la terra diventa atto di "pazzia". Chi lo fa viene bullizzato: "chi ti credi di essere?".

 

18 ottobre 2022

Considerazione

Xi Jinping al congresso del Partito Comunista Cinese ha fatto delle dichiarazioni sconvolgenti per i paesi occidentali.

Ha detto che la riorità dell'azione politica è quella di aumentare il livello di benessere della apopolazione cinese e in particolare delle aree che ancora non sono sviluppate.

E' un discorso che ha sconvolto l'occidente dove le aree sottosviluppate sono così per volontà di Dio e gli Stati non vogliono interferire con il libero arbitrio di Dio.

Per il cristiano occidentale Xi Jinping appare come il male che sfida l'ordine voluto da Dio.

Anche nei paesi occidentali, come l'Italia, si dice che bisogna intervenire nelle aree depresse del paese. Ma questo significa migliorare l'estetica dell'area non fornire occasioni alle persone per aumentare il loro personale benessere che è un insieme di cultura e consapevolezza di cittadini.

Un esempio si è avuto in Tibet dove il forte aumento di benessere sociale ha emarginato, dal punto di vista sociale, il lamainismo imperiale.

Nessun giornalista occidentale ha sottolineato gli aspetti del discorso di Xi Jinping se non in quella parte che parla della riunificazione della Cina che gli USA hanno impedito schierando le flotte navali contro una Cina che stava uscendo dalle condizioni medioevali in cui l'occidente, per spacciare oppio, l'aveva costretta.

Quando e se la Cina riuscirà ad aumentare il livello di benessere sociale, diventerà il più grande mercato di beni di consumo al mondo.

Il progetto comunista della Cina è questo: aumentare talmente tanto il benessere interno da diventare la maggiore potenza di consumo al mondo.

Con quanto questo comporta, specialmente se pensiamo che nei paesi occidentali, per salvaguardare i pochi ricchissimi, si aumenta la platea dei poveri e degli indigenti. Questo comporta una compressione dei consumi e un conseguente indebolimento sia della struttura economica che dell'intero paese.

 

18 ottobre 2022

Propaganda

La propaganda, per essere efficace, non deve mai apparire come propaganda, ma deve essere inserita come un "episodio" casuale o conseguenziale all'interno di una sequenza episodica la cui rappresentazione gioca da preambolo, sottofondo e seguito, di ciò che si vuole propagandare.

La diffusione del'alcool non avviene perché si fanno spot a favore di questo o quel super alcoolico, ma perché nelle rappresentazioni cinematografiche si fa passare l'idea che il protagonista beve senza avere conseguenze per il suo bere.

Bere alcol diventa un modo per "passare la serata" e impedisce di rendersi conto che il bere alcol diventa l'unico modo attraverso il quale passare la serata.

E' inutile fare uno spot sui danni da alcol se il protagonista del film preferito si beve, senza conseguenze, una dose di super alcolico quanta è l'acqua che una persona versa in un bicchiere.

Questo vale anche per la droga. Nei film USA è normale trafficare o consumare droga. E poi ci si stupisce della diffuione delle droghe.

Si è fatto della droga un argomento comune e si fa in modo che le persone la consumino. Gli stessi camionisti la usano per eliminare il sonno e aumentare le ore di guida perché costretti e ricattati dai committenti.

Come ha tentato di raccontare McLuan che ha tentato di spiegare come la propaganda non è data solo dall'oggetto propagandato ma il mezzo è propaganda che fa della propaganda il fine con cui guidare le scelte e le decisioni delle persone.

E' il messaggero che subdolamente propaganda l'oggetto, non lo spot relativo all'oggetto da propagandare. Si propaganda la droga condannando l'uso della droga e si propaganda l'alcol esecrando chi consuma alcol in un contesto in cui allo spettatore appare innocuo l'alcol consumato dai protagonisti delle sue storie preferite.

 

18 ottobre 2022

Alfabetismo e analfabetismo nell'informazione

Siamo in un sistema in cui è tollerato un solo punto di vista: Dio ha creato gli uomini e dunque sono uguali come sono e come sono sempre stati perché gli ha creati Dio.

Così, ogni rappresentazione del passato altro non è che una rappresentazione del presente collocata in un passato immaginario.

Può essere una rappresentazione più o meno "buona", ma è sempre il cristiano che immagina un passato di sé stesso in quanto Dio non può aver creato uomini diversi da come è lui.

Si tratta di un problema di comunicazione e di percezione soggettiva della comunicazione prima ancora di ciò che viene comunicato.

Scrive McLuhan in "gli strumenti del comunicare":

Le nostre società ad alto livello d'alfabetismo si smarriscono ogni volta che incontrano le nuove strutture d'opinione e di sensibilità derivanti dall'informazione globale e istantanea. Sono ancora prigioniere dei "punti di vista" e dell'abitudine a occuparsi di una cosa per volta. Sono abitudini paralizzanti in qualsiasi struttura elettrica del movimento d'informazione, ma saremmo in grado di controllarle se ci rendessimo conto da che cosa derivano. Le società alfabete considerano però i loro artificiosi pregiudizi visivi un fatto naturale e innato.

L'alfabetismo è ancora oggi la base e il modello di tutti i programmi di meccanizzazione industriale, ma rinchiude il cervello e i sensi dei suoi adepti in quella matrice meccanica e frammentaria cosi necessaria al permanere della società meccanizzata. E' per questo che il passaggio dalla tecnologia meccanica a quella elettrica è per noi lutti così violento e traumatizzante. Abbiamo a lungo adoperato come armi le tecniche meccaniche con il loro limitato potere. Ma le tecniche elettriche non possono essere usate aggressivamente, se non per troncare bruscamente la vita, come accade quando si spegne una luce. La presenza contemporanea di queste due tecnologie è il dramma del ventesimo secolo.

McLuhan, Gli strumenti del comunicare, Il saggiatore, 1979, pag. 365

Il museo rappresenta ciò che viene trovato degli antichi; le rappresentazioni teatrali trasmettono l'interpretazione che alcuni ne danno degli antichi.

Se il primo aspetto è onore e gloria del museo; il secondo aspetto è offensivo perché non rappresenta ciò che gli antici erano, ma ciò che qualcuno crede che gli antichi fossero.

In sostanza, si usa il muso per spacciare un'opinione che, in ultima analisi, è propaganda cristiana dove il cristianesimo, bubbone purulente che ideologizza lo schiavismo elevandolo a ordine di Dio, viene, di fatto, fatto passare come continuità di "antiche tradizioni", "antichi comportamenti", "antichi modelli" attraverso i quali l'uomo affrontava la vita.

Il reperto archeologico è una cosa, l'interpretazione del reperto archeologico è sempre una rappresentazione teatrale che veicola messaggi di propaganda.

 

18 ottobre 2022

E' indubbio che la pandemia in Italia sta dando qualche accenno di rallentamento, ma con questi numeri non c'è nulla da scherzare.

Non siamo nelle condizioni della strage da pandemia di 2 anni fa, tuttavia il problema sussiste. Potrebbe andare bene, come potrebbe aprirsi ad un nuovo "disastro".

Credo che il principio di prudenza andrebbe considerato.

 

 

19 ottobre 2022

Troppa stampa e troppa informazione è impegnata a dirci che cosa succederà quando il nuovo governo verrà sulle nubi con grande potenza mentre le stelle cadranno sulla terra. E' talmente impegnata a fare previsioni che ha dimenticato di raccontarci come va il presente, quali accadimenti stanno condizionando la nostra vita ora, adesso.

 

19 ottobre 2022

Sono quelle sorprese che non ti aspetti; vorresti che non fossero, ma brillano con una luce accecante chiamando le persone ad una realtà che non può essere ignorata.

 

19 ottobre 2022

Un giorno o l'altro, terminerò anche i procedimenti penali che picchiatori al soldo di Bergoglio impongono ai cittadini per conto del Dio dei cristiani.

E' indubbio che i magistrati stanno accertando i fatti, ma dubito che avranno la volontà di cercare i mandanti come quel Moraglia che, in quanto adoratore del Macellaio di Sodoma e Gomorra, è sospetto come mandante diretto o, quanto meno, ispiratore morale dell'aggressione come quel Scola che lo ha preceduto.

Penso che la magistratura voglia circoscrivere l'accadimento ad uno "scontro occasionale" evitando di allargare le indagini: troppa fatica!

 

19 ottobre 2022

Il vangelo di Tommaso Didimo Gesù e il violentare bambini promettendo come ricompensa il "regno dei cieli".

Io leggo i testi sacri dei cristiani, li analizzo e traggo delle conclusioni.

Io indico degli intenti. Anche i teologi cristiani leggono i testi sacri e molti di loro, punta di un fenomeno ben più vasto, sono imputati per stupro di minori.

L'uomo non è creato da un Dio pazzo, cretino e deficiente, ma si adatta all'ambiente ideologico in cui nasce e in cui è costretto a vivere.

 

 

20 ottobre 2022

Sulla scacchiera della vita
Il re ordinò d'essere un pedone.

Sulla scacchiera della vita
i pedoni corsero per prendere il posto del re.

Sulla scacchiera della vita
la regina fuggì dalla torre incantata.

Sulla scacchiera della vita
il cavaliere è subito pronto a rendere omaggio a chi prenderà il posto del re e della regina.

Sulla scacchiera della vita
solo un pedone continuò ad essere un pedone.

Sulla scacchiera della vita
il pedone aprì la partita ma non ne vide la fine

Sulla scacchiera della vita
Fu un pedone ad iniziare la partita in cui il re ordinò e la regina fuggì.

 

20 ottobre 2022

Non vi preoccupate signori: mentre giocate ad Herry Potter, qualcuno usa la magia nel Grande Gioco.

Costruisce in ogni persona l'illusione di essere onnipotente per prepararlo affinché diventi una vittima.

E' la magia del Grande Gioco che deve costruire affanni nella vita perché rapinare è più facile che costruire, commerciare e discutere.

La magia del Grande Gioco per distruggere il rispetto per l'uomo e il desiderio di uguaglianza fra cittadini.

E' da tempo che il Grande Gioco è iniziato, ma il suono delle sue trombe sembra che si stia avvicinando.

 

20 ottobre 2022

Riflessione su un passo del vangelo di Matteo

La gerarchia sociale è accusata da Gesù di: "25 Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pulite l'esterno del bicchiere e del piatto mentre all'interno sono pieni di rapina e d'intemperanza. 26 Fariseo cieco, pulisci prima l'interno del bicchiere, perché anche l'esterno diventi netto!" (Matteo 23, 25-26)

Si tratta di illazioni vuote che sfiorano l'insulto. "Guai a voi Ratzinger e Bergoglio, ipocriti, che pulite l'esterno del bicchiere e del piatto (vi presentate in abiti sfarzosi), ma all'interno siete pieni di rapina e d'intemperanza. Ratzinger e Bergoglio ciechi, pulite prima l'interno del bicchiere, perché anche l'esterno diventi netto," Oppure ancora potrei dire: "Guai a te Dio ipocrita che pulisci l'esterno del bicchiere e del piatto mentre all'interno sei pieno di rapina e di intemperanza. Dio cieco, pulisci prima l'interno del bicchiere, perché anche l'esterno diventi netto." Questa modalità d'approccio, si adatta a qualsiasi cosa le persone vogliono intendere.

E' un modo per ingannare violentando il giudizio delle persone mediante l'enfasi.

 

 

21 ottobre 2022

Tutta la mattina in Tribunale a Venezia.

Ma almeno ho portato a casa la fotocopia di tutto il fascicolo processuale del procedimento penale contro il cacciatore.

La prossima udienza a gennaio e stiamo per arrivare alla fine del procedimento, almeno in Primo grado.

 

21 ottobre 2022

Oggi si è abbassata un po' la temperatura.

L'autunno sembra che si stia facendo strada in un'estate che sembrava non finire.

E' l'era di Ragnarok che si sta affacciando nella vita delle persone. Oggi 36000 nuovi contagi e 91 altri morti.

I contagi sono in calo, ma l'Italia sta diventando uno dei paesi a maggior diffusione covid-19 al mondo.

 

21 ottobre 2022

Riflettendo su alcune affermazioni di Gesù

Dice Gesù nel vangelo di Matteo:

La gerarchia sociale è accusata da Gesù di: "29 Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che innalzate i sepolcri ai profeti e adornate le tombe dei giusti, 30 e dite: Se fossimo vissuti al tempo dei nostri padri, non ci saremmo associati a loro per versare il sangue dei profeti; 31 e così testimoniate, contro voi stessi, di essere figli degli uccisori dei profeti. 32 Ebbene, colmate la misura dei vostri padri!"

Vangelo di Matteo 23, 29 - 32

Anche questa frase è un insulto, privo di contenuto e alimentato dall'enfasi di una sorta di "capopopolo" che incita al linciaggio di coloro che vuole sostituire. C'erano dei profeti? Gesù evita di dire quali, dov'erano e che cosa profetizzavano. Poi, Gesù rasenta il ridicolo quando accusa i farisei e gli scribi di essere "figli degli uccisori dei profeti". Il ridicolo consiste nel fatto che Gesù si spaccia per "figlio di Dio" quell'assassino che si vanta di aver macellato l'intera umanità col diluvio universale e che ordina di ammazzare ogni persona di una diversa religione. Le colpe di Dio ricadono su Gesù? Per la logica dei cristiani, sì. Per la logica della NOSTRA società civile, i figli non devono risentire delle colpe dei padri. Quando si entra nella logica del cristianesimo si devono giudicare i cristiani secondo le categorie del cristianesimo e, in questo caso, Gesù è responsabile di tutti i delitti commessi o commissionati da Dio contro i popoli sia quando a commettere i delitti, secondo i testi sacri, è Dio stesso, sia quando a commettere quei delitti sono altri, come gli ebrei o i cristiani, per ordine di Dio.

 

 

22 ottobre 2022

Le persone sono convinte che la "venuta di Gesù dalle nubi con grande potenza con le stelle che cadono sulla terra" possa risolvere i loro problemi aprendo splendidi e nuovi orizzonti nella loro vita.

In questo modo, applaudono a ogni nuovo Gesù comunque presentato e comunque confezionato.

Solo che ogni nuovo Gesù arriva sulle nubi, distrugge la società in cui vivi facendo cadere le stelle (come tanti missili) e risolve i propri personali problemi creando nuovi e più grandi problemi a chi lo aveva applaudito e invocato.

Poi, si supplicano altre persone a ricucire alla meglio quel disastro e si alimenta nelle persone la speranza nell'arrivo di un nuovo messia che "arrivi dalle nubi con grande potenza mentre le stelle cadranno sulla terra" che venga a risolvere i propri problemi personali alla faccia di masse plaudenti.

Chissà dove hanno imparato questa tecnica di "gestione delle masse".

 

22 ottobre 2022

Tu dicevi: "Evviva, evviva"
Quando la brezza iniziò ad accarezzare l'arsa terra delle tue emozioni.

Tu dicevi: "Evviva, evviva"
Quando l'onda iniziò a sbattere con più forza sulla riva.

Tu dicevi: "Evviva, evviva"
Quando il mondo in cui vivevi stava cambiando.

Aveva già corazzato le sue emozioni, prima dell'arrivo della prima brezza che le avrebbe scosse.
aveva già rafforzato gli argini, prima dell'arrivo della prima onda.
Aveva cambiato la sua posizione nel mondo, prima che il mondo cambiasse.

Prima.

Abbiamo raccolto le vele quando il vento era calmo.
Abbiamo alzato il muro quando l'onda era bassa.
Abbiamo cambiato la nostra posizione nel mondo, prima che il mondo cambiasse.

Nuovi e diversi problemi?
Non sappiamo se siamo pronti, ma abbiamo fatto il possibile.
Fortuna ha tolto la benda mentre correva sulla sua ruota.

 

22 ottobre 2022

Anche la Partita Mondiale di Calcio della Filosofia sta per essere conclusa.

Iniziata, aprossimativamente, nel marzo del 2018 ho lavorato per 4 anni e mezzo.

Ora sto scrivendo il discorso di commiato di Atropo agli arbitri:

"Atropo si rivolse a Yahweh e Allahu Akbar dicendo: "Non posso tagliare il filo della vostra esistenza perché voi siete avvenimenti, rappresentazioni senza vita né trasformazione. Esistete solo in questo mondo, nel mondo del tempo, permanendo come un'idea priva di sostanza e di rappresentazione. Voi rimarrete all'infinito nel mondo del tempo mentre gli Esseri della Natura mutano e si trasformano. Siete prigionieri e vi rappresentate come "un'idea" che prende forma nei desideri di alcuni Esseri. "Un'idea" che alcuni Esseri portano nella loro esistenza e che muore con loro quando taglio il filo della loro vita. Siete come dei parassiti che attendono di invadere un qualche corpo per illudersi di essere ancora nell'esistenza."

Tratto dall'ultima azione della Partita Mondiale di calcio della filosofia.

Devo riuscire a trovare le parole per descrivere gli avvenimenti che portarono ad organizzare questa partita mondiale di calcio della filosofia perché in quel giorno molti raccontarono che qualcuno stava arrivando.

 

 

23 ottobre 2022

Atropo e i filosofi rinascimentali contro dialettici, fase n. 10, azione 52

Ho impiegato 4 anni e mezzo per terminare questo ciclo della Partita Mondiale di calcio della filosofia.

Se volessi pubblicarlo in cartaceo sarebbero necessari almeno due anni per sistemare i vari passaggi integrando la partita pura e semplice con la visione che gli Dèi hanno dato dello scontro di idee.

Mi sembra superfluo dire che io non mi ero preparato uno schema di lavoro. Tutto il lavoro è venuto costruendosi a mano a mano che progrediva e questo ha prodotto una differenza di impostazione fra le prime pagine del 2018 e come si è modificata la struttura della pagina negli anni successivi.

Fintanto che il lavoro rimane in internet nel dominio di religionepagana.it, può anche rimanere così. Ogni pagina ha una sua autonomia. Se, invece, dovessi produrlo in stampa allora sarebbe necessario armonizzare le pagine attraverso un filo logico che leghi le prime pagine alle ultime pagine.

In ogni caso sono contento perché con oggi posso dire di aver terminato questo lavoro.

Quella che linko è l'ultima pagina della sequenza, il cinquantatreesimo capitolo.

Ora posso mettere al loro posto i libri di filosofia, sempre che ci sia ancora un posto e non sia stato occupato da altri libri che, nel frattempo sono arrivati.

Siamo in un periodo in cui intere biblioteche vengono dismesse e molti libri o vanno al macero o vengono regalati. Occasioni da non perdere, ma lo spazio in casa è limitato.

 

23 ottobre 2022

Alla Meloni hanno fatto capire che per governare è necessario essere "alleati NATO".

In questo modo il governo è passato dalle forti simpatie filo Puttin a posizioni ferocemente anti Puttin.

Dal momento che il cambio di posizione non è dettato da convinzioni, infatti Meloni, Berlusconi e Salvini hanno chiesto voti in funzione anti-Nato e anti-UE (Europa è finita la pacchia con l'Italia!), è facile che partano sgambetti contro la Nato.

Poi, oggi, sono state fatte altre dichiarazioni fortemente illegali da parte di questo esecutivo.

Però vale la pena di aspettare perché quelle dichiarazioni, fintanto che rimangono chiacchiere, non hanno peso.

In ogni caso, appare sempre più evidente come il nemico della società civile sia il crocifisso e i suoi forni crematori in cui infilarci le persone ridotte a loglio.

 

23 ottobre 2022

Ricordate che avvocati e politici non danno valore alle parole che proferiscono.

Poi qualcuno ricorda loro che hanno detto quella cosa e loro dicono che non è vero o che quella cosa appartneva ad un contesto specifico.

Quando qualcuno ricorda loro che credevano in quelle parole. gli rispondono che le condizioni li hanno costretti ad assumere altre posizioni.

In altre parole: "Fesso! Hai creduto alle fesserie che ti raccontavo? Dovevi andare a cercarti l'informazione. Non sono io che ti ho ingannato, sei tu che hai voluto essere ingannato, illudendoti!"

E' lo stesso meccanismo delle promesse del Dio dei cristiani che truffa Giobbe che credeva in lui e gli ammazza figli, la famiglia riducendolo in miseria.

Il fesso.

 

 

24 ottobre 2022

Il vangelo di Tommaso Didimo Gesù dice che lo cercheranno ma non lo troveranno

In questo commento al passo del Vangelo di Tommaso Didimo è associato un modello di comportamento ideologico molto diffuso nella società.

Le persone non si presentano per quello che fanno o per quello che dicono, ma come facce, come persone.

Non si induce ad "amare" una persona per le cose che dice, ma in quanto quella persona è. I politici si presentano con la faccia, non con il loro modo di gestire la cosa pubblica.

Spesso non conoscono nemmeno la cosa pubblica, ma come tanti Gesù dicono: "Credi in me che io sono figlio di Dio!"

E' un modello imposto dall'educazione cristiana che priva i cittadini non tanto della cultura, ma della capacità d'uso della cultura nell'analisi del mondo in cui vivono.

Serve a trasformare le persone in bestiame di un gregge privato della capacità critica; un gregge che accusa altri di essere gregge per legittimare il proprio essere gregge che crede nell'uomo del destino di turno.

 

24 ottobre 2022

repubblica. it /economia /2022/ 10/ 24/ news/ immigrati _decreto _flussi _agricoltura

Quando mancano le persone ridotte in schiavitù da sfruttare in un precariato che sa di crimine, chi ha organizzato una struttura economica incostituzionale è responsabile della crisi che si ta attraversando.

Si è voluto fare guerra agli immigrati, ma anziché aggredire chi delinque, si è preferita la via razzista che ha finito per colpire chi tentava di inserirsi nel paese e arricchire la società italiana.

In questo modo gli immigrati hanno preferito trasferirsi in altri paesi e da noi è rimasto chi non ha nulla da perdere facendo quei lavori che spesso oscillano fra emarginazione e piccola delinquenza. Un lavoro necessario per sostenere questo tipo di società che un tempo, e anche oggi, fanno molti italiani emarginati che si trovano a dover oggi, affrontare la concorrenza proveniente da altri paesi.

Pessima cosa è quando in un paese si discrimina per razze e non per comportamenti.

 

24 ottobre 2022

Una birra in mano per festeggiare l'aver perso 27 chili di peso, la settima sinfonia di Beethoven nelle orecchie e la riflessione sulla relazione fra i mondi che si manifestano nel sogno e il mondo del tempo da cui siamo separati per le imposizioni del mondo della ragione.

 

24 ottobre 2022

Stornelli a Marghera.

 

24 ottobre 2022

Come iniziò la Partita Mondiale di Calcio della Filosofia

https://www.religionepagana.it/nascita-partita-mondiale-calcio-filosofia.html

Ho terminato di scrivere gli scontri della partita di calcio della filosofia.

Ora che sto rivedendo un po' tutto cerco di tornare con la memoria alle origini del progetto. Cosa successe che impose quel progetto?

Ho voluto raccontare la storia dell'origine dell'idea di mettere insieme questo lavoro.

La nascita di quest'idea è un po' più complessa di come la racconto, ma ho voluto dargli una forma di storia romanzata.

Allo stesso modo darò una sorta di forma romanzata alla vicenda della ricerca degli arbitri della partita mondiale di calcio della filosofia.

Non fu facile costringere Yahweh, Allahu Akbar, Fanes, Beppi di (o da) Lusiana a fare da arbitri in questa contesa. In fondo, loro, erano i veri oggetti del contendere.

 

 

25 ottobre 2022

Negli anni scorsi avremmo dovuto accendere il riscaldamento da dieci giorni. Senza riscaldamento in casa ci sono 23 gradi e c'è caldo.

 

25 ottobre 2022

Quali sono le pagine più viste nel dominio web:

Religione Pagana

nel mese di ottobre 2022 (fino ad oggi 25)

 

25 ottobre 2022

Quali sono le pagine più viste nel dominio web:

Stregoneria Pagana

nel mese di ottobre 2022 (fino ad oggi 25)

 

25 ottobre 2022

Quali sono le pagine più viste nel dominio web:

Federazione Pagana

nel mese di ottobre 2022 (fino ad oggi 25)

 

25 ottobre 2022

Esperimenti per tentare di fotografare l'eclissi con i miei pochi mezzi

 

25 ottobre 2022

Per riprendere l'eclissi parziale sono stato costretto a fabbricare dei filtri con le cose che avevo.

Fotografare il Sole non è facile con la mia piccola macchina fotografica.

Nei vari tentativi ho ottenuto delle foto abbastanza suggestive, ottime per sfondi e per dare un'idea delle trasformazioni del cielo.

Questa foto è quella che rende l'idea dell'eclissi. E' un'eclissi appena accennata, un'eclissi parziale, che vedrete meglio nelle fotografie professionali che vi presenterà la stampa.

 

25 ottobre 2022

Davanti ad una birra, seduti al bar in Piazza Mercato, i due anziani si chiesero:

"Com'è accaduto che siamo giunti a questo punto?"

"Iniziò con gli industriali, gli imprenditori, che si lamentavano per la mancanza di manodopera."

"Sì! E poi arrivarono i fascisti che per garantire loro la manodopera ebbero la bella idea di togliere il "reddito di cittadinanza". Sembrava una buona idea, senza reddito avrebbero dovuto cercarsi un lavoro e gli imprenditori avrebbero potuto avere manodopera a basso prezzo."

"Si, sembrava una buona idea ma quella manodopera non era fatta da operai o da dipendenti in difficoltà, era composta da imprenditori falliti che il "reddito di cittadinanza" teneva ai margini della società!"

Questo è il motivo per cui la criminalità prese a dilagare.

L'anziano raccolse il borsello dalla sedia accanto alla sua un attimo prima che lo scippatore, un libero imprenditore, glielo portasse via.

 

25 ottobre 2022

Questo potrebbe essere uno degli ultimi bollettini sulla diffusione del covid-19 in Italia.

Il governo Meloni sembra intenzionato a nascondere il più possibile il problema favorendo l'omicidio dei cittadini.

E' una tradizione fascista, che sembra essere ripresa dal governo Melon,i al fine di iniziare a negare la trasparenza. Il "popolo" non deve conoscere la volontà di Dio. Ed è solo l'inizio.

 

 

26 ottobre 2022

Finito il nocciolo centrale della Partita Mondiale di Calcio della Filosofia che per tanto tempo mi ha impegnato, si tratta ora di raccontare chi ha organizzato la Partita e come i vari attori sono entrati nel gioco.

Come fu che Yahweh divenne arbitro della Partita Mondiale di Calcio della Filosofia? E come è coinvolto Giona?

Ieri ho lavorato su questo, descrivere ciò che non può essere descritto trasferendo l'azione dal mondo del tempo al mondo razionale passando per il mondo che diventa reale solo nel sogno.

Oggi formatterò questa pagina e poi passo a raccontare come fu che Allahu, che per tutta la partita sarà chiamato "Allahu Akbar", divenne uno degli arbitri della Partita Mondiale di Calcio della Filosofia.

 

26 ottobre 2022

Perché e come Yahweh divenne uno degli arbitri della partita mondiale di calcio della filosofia

Quattro arbitri per poter assistere alla partita mondiale di calcio della filosofia.

Come e dove trovarli?

Dovevano essere arbitri, ma non arbitri di uomini, arbitri delle condizioni senza le quali la filosofia non poteva esistere.

Questi arbitri dovevano essere trovati in uno spazio emotivo dove regna la capacità di cogliere i significati oltre le parole.

Il primo di questi arbitri è Yahweh, il parassita che si nutre del dolore di Giona e di tutti i Giona che hanno abitato la Terra fin dalla nascita della filosofia.

 

 

27 ottobre 2022

Perché e come Yahweh divenne uno degli arbitri della partita mondiale di calcio della filosofia

[Qui non metto la pagina in chiaro, ma è raggiungibile dal link]

L'arruolamento di Yahweh fra gli arbitri della Partita Mondiale di Calcio l'ho messa anche su Facebook e l'ho circoscritta agli amici

Ora sto lavorando a Fanes, Eros, il secondo e poi passo ad Allahu per finire con Beppi di (o da) Lusiana.

 

27 ottobre 2022

Governo Meloni - Atto uno

Ovviamente, quando avete votato il nuovo Governo Italiano lo avete votato per far fronte alle emergenze del paese.

Oggi la BCE ha aumentato i tassi di interesse dello 0,75% e il tasso centrale di interesse è al 2%.

Ovviamente, ognuno di voi sa come impatterà sui vostri conti. In un modo se avete debiti, in un altro modo se avete un po' di risparmi.

Se il commerciante, da cui andate a comperare, ha debiti sarà costretto a scaricare i maggiori interessi che dovrà pagare sui clienti.

Se prima pagavate più per finanziare la guerra dell'Ucraina, ora continuerete a pagare ancora più soldi per pagare i commercianti.

Ovviamente, sapevate tutto questo e avete votato per questo governo.

Come sapete che la pandemia, che si dice in contrazione, oggi ha fatto 31760 nuovi contagi (per me è molto sottostimata data la sintomatologia leggera che produce nella maggior parte dei casi) e oggi ha fatto 94 morti.

Ovviamente, questo governo si appresta a mettere sotto inchiesta i vaccini esattamente come libererà il contante per favorire i pagamenti in nero e bloccherà i porti per impedire all'industria nazionale di avere manodopera.

 

 

28 ottobre 2022

Tommaso Didimo, Gesù dice che i Farisei e gli Scribi hanno preso le chiavi della conoscenza e non lasciano entrare

Le riflessioni sul trentanovesimo paragrafo del Vangelo di Tommaso Didimo in relazione ai vangeli della chiesa cristiana sono indubbiamente complesse perché si scontrano con credenze aprioristiche emozionalmente imposte dai cristiani all'infanzia.

https://www.religionepagana.it/vangelo-tommaso-didimo042.html

Si tratta della riflessione su:

Tommaso Didimo, Gesù dice che i Farisei e gli Scribi hanno preso le chiavi della conoscenza e non lasciano entrare

Riporto dalla pagina:

La gerarchia sociale è accusata da Gesù di: "E non chiamate nessuno sulla terra padre vostro, perché uno solo è il Padre, quello che è nei cieli. Né fatevi chiamare dottore, perché uno solo è il vostro Dottore, il Cristo".

In sostanza, solo Gesù, in quanto figlio di Dio che ha "creato gli uomini" è il Cristo, l'unico dottore e nessuno è padre di nessun figlio, nel senso che nessuno può vantare rispetto da qualcun altro, in quanto il rispetto va al "Dio creatore" che essendo il padre di Gesù, fa di Gesù il padrone-padre degli uomini. In sostanza, Gesù, come un capomafia, costringe gli uomini a giurare fedeltà a sé stesso in contrapposizione ad ogni regola sociale.

La gerarchia sociale è accusata da Gesù di: " Chi è maggiore fra di voi sarà il vostro servo. Chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato. Guai a voi, Scribi e Farisei ipocriti, perché chiudete agli uomini il regno dei cieli, e non entrate voi, né lasciate che entrino quelli che vorrebbero entrare!"

E' interessante che chi dichiara di essere il "maggiore fra gli uomini" in quanto figlio del "Dio creatore" e "sapienza divina" venga a dire agli uomini che "chi è maggiore fra voi sarà il vostro servo" legittimando una gerarchia di schiavitù in cui possono cambiare gli uomini che occupano i ruoli, ma sempre in una gerarchia di schiavitù è. Una gerarchia dove la necessità di umiliare diventa la necessità di Gesù di distruggere la conoscenza e la sapienza fra gli uomini in funzione dell'ignoranza attraverso la quale lui e Dio possono distruggere l'umanità. Dove l'ipocrisia di farisei e scribi non consiste nell'ingannare gli uomini, ma al contrario, di salvaguardare gli uomini contro l'inganno attraverso il quale Gesù ruba la vita degli uomini. Gesù dice: "Voi non vi mettete in ginocchio davanti a me né permettete che gli uomini si mettano in ginocchio davanti a me!" Questo è il significato del "non lasciate che entrino quelli che vorrebbero entrare.

----continua nella pagina lincata------

 

28 ottobre 2022

Covid, il governo abolisce il bollettino della pandemia: sarà settimanale.

E' così che il fascismo risolve i problemi, fingendo che non esistano.

Il ministro Speranza che cosa si è dato tanto da fare per salvare più persone possibile se per far sparire il covid-19 bastava ignorarne la presenza?

Anche oggi in Veneto sono registrati 13 morti.

Cosa volete che sia. E' fascismo, bellezza!

Questo è il bollettino di ieri.

Stando al bollettino mondiale, in Italia sono morte per covid-19 fino ad ora 178940 persone quasi quanti i morti della II guerra mondiale dal 1940 al 1943. Solo che la pandemia non è finita.

Negli ultimi 28 giorni l'Italia ha avuto 1886 nuovi morti.

Capisco che molte di queste erano persone "destinate" a morire, ma voi che abolite il bollettino giornaliero; pensate di non essere destinati a morire?

 

28 ottobre 2022

Pensavo di essere un complottista nel parlare di un'inflazione al 10%. I primi dati di ottobre 2022 parlano di un'inflazione all'11,9% in Italia.

Cosa significa? Significa che quello che comperavi un anno fa con 1000 Euro, adesso te ne servono 1120. Oppure, se preferisci, i tuoi 1000 Euro di un anno fa ora sono diventati 880.

Questo 11,9% di inflazione deve essere recuperato dalle banche sui prestiti che fanno; significa che se ti prestano 1000 Euro devono metterti almeno il 14% di interesse.

Poi comprendi come stanno aumentando i prezzi che, a loro volta, faranno ancora lievitare l'inflazione.

 

 

29 ottobre 2022

Luglio 2017 la religione pagana su Facebook

Cosa proponevo nel luglio del 2017 su Facebook?

Non avevo smartphone e stavo lavorando, fra l'altro attorno a Platone e il ruolo che Platone aveva nella storia delle idee filosofiche.

Così proponevo delle riflessioni di vario tipo per far riflettere sulle idee filosofiche della Religione Pagana.

Molti post dei blog sono andati perduti perché erano su un computer che si è bruciato, tuttavia molto è stato recuperato..

 

29 ottobre 2022

Ora è necessario proteggersi dal covid-19. In particolare per quelle persone che, frequentando le città, lo possono trasmettere ad altre persone più fragili.

La guerra per diffondere il covid-19 e ammazzare i cittadini in nome della supremazia della razza (d'accordo, non parlano di supremazia di razza, ma questo è l'impulso che li guida) non è più contenuto.

Ora il messaggio è: "Morite e non rompeteci le scatole!"

E' il fascismo che antepone il menefreghismo sociale all'attenzione del benessere sociale.

Questo atteggiamento sarà attuato anche nei confronti dell'inflazione, dell'aumento dei prezzi e nell'aumentare la povertà sociale in nome del crocifisso che ha tanto bisogno di poveri e di disperati.

Ieri hanno dato l'ultimo bollettino giornaliero con 85 morti di o con covid-19. Ora tutto sarà silenzio e chi morirà dovrà attribuirlo alla fatalità o alla volontà di Dio.

 

29 ottobre 2022

Perché e come Eros, Fanes, divenne uno degli arbitri della partita mondiale di calcio della filosofia

Eros o Fanes o Fanete è il secondo arbitro della Partita Mondiale di Calcio della Filosofia.

Chi è Eros?

L'impulso dietro l'oggetto che non è l'oggetto, ma senza il quale l'oggetto non riconoscerebbe sé stesso diverso dal mondo.

L'oggetto consapevole parla di sé stesso, l'impulso è muto eppure, senza l'impulso l'oggetto non parlerebbe e la sua coscienza non riconoscerebbe sé stesso diverso dal mondo.

Solo che l'impulso non è "immoto", non è immobile, viene trasformato dalle coscienze rimanendo sempre una costante dalla quale la vita e la coscienza, qualunque sia la sua natura, non può prescindere.

I Pagani non chiamano questo "mistero", lo chiamano "oggettività", lo chiamano "qualità della materia e dell'energia dell'universo", lo chiamano "Intento".

Non si è in grado di parlare dell'Intento, di Eros, in sé stesso, ma si può solo parlare delle azioni alla base delle quali c'è quel "sé stesso" senza il quale quelle azioni non sarebbero state messe in essere.

 

 

30 ottobre 2022

Davide Marrè wiccano del Circolo dei Trivi sulla rivista Santità afferma che lo spiritismo è un gioco pericoloso

Ho sistemato tutto il gruppo di pagine degli articoli scritti dai wicca sulla rivista cattolica Santità nel 2014.

Un po' alla volta procedo anche a sistemare tutte le pagine di questo settore del sito federazionepagana.it

 

30 ottobre 2022

Terrorismo religioso: dai Wicca a Bisetto stesso disegno criminoso.

Scritta nel 2001 quando i wicca erano usati dagli antisette cattolici per aggredire ogni persona che voleva avere un diverso sentimento religioso.

E' superfluo dire che chi ho criticato è scappato dall'web.

Anche la polemica di una mia intervista con cui indicavo i cattolici come autori di scritte sataniche per alimentare l'odio religioso, si inseriva nella guerra che i cattolici avevano messo in piedi contro chi non era cristiano.

Certo, ora ho vinto. Davanti ad un tribunale posso dire di essere responsabile dell'Associazione religiosa Federazione Pagana, ma sono stati necessari 20 anni.

NOTA: Mi sembra superfluo dire che a distanza di 20 anni le mie affermazioni erano corrette. Nella società in cui viviamo non basta avere le ragioni dalla propria parte, è necessario anche saperle vendere. Solo che normalmente si vendono menzogne e illazioni, non il vero. Per questo chi pratica il vero è sempre più debole di "criminali morali" che rubano le speranze e creano illusioni distruttive.

 

 

31 ottobre 2022

Io sono stato in Facebook in due fasi. Non mi ricordo quando mi sono iscritto la prima volta, ma sto sistemando una pagina di una cascata di discussioni del 2008.

Poi ricordo di essere uscito da Facebook; non ricordo per quale motivo, ma le aggressioni erano tante.

Sono rientrato in Facebook nel 2010 o il 2011.

Al di là delle arrabbiature, la questione più importante era che solo io proponevo qualche cosa su cui si poteva discutere, dall'altra parte erano solo messaggi aggressivi volti a stoppare ogni discussione.

Dall'altra parte c'era il vuoto. Era come se le persone aspettassero i miei post per avere una qualche ragione d'esistenza.

Mi aggredivano come persona anche inventando accuse seminate dai cattolici.

I gruppi erano delle vere e proprie trappole con cui accalappiare gli illusi e costringere nel nulla ogni discussione.

Questo era offensivo ed ingiurioso.

Ora mi limito a cancellare e bloccare le persone, non penso più che le persone "siano ingenue", ma penso che le persone si dividono in intellettualmente oneste e in intellettualmente disoneste.

Per questo ora mi limito a postare quello che faccio e se le persone sono interessate, sono contento, ma non sarò certo io a cercare di convincere o cercare discussioni con le persone che hanno prospettive diverse.

Sistemando pagine molto vecchie, come sto facendo ora che devo modificare la formattazione, molti ricordi affiorano.

 

31 ottobre 2022

Il cammino verso lo Stato fascista

Il primo consiglio dei ministri del governo Meloni ha emanato un decreto legge che condanna da 3 a 6 anni di reclusione i partecipanti ai Rave party.

Un provvedimento di legge contro gli "sporchi sinistri", drogati e libertari.

Solo che i partecipanti ai Rave party sono tutte persone di destra, quelle cha hanno votato Meloni e soci.

Io sono comunque preoccupato per questo inizio perché la mentalità di risolvere i problemi chiudendo le persone in galera finisce inevitabilmente con i campi di concentramento.

Se il costo di un litro di latte passa da un Euro a 1,70 Euro, io non bevo latte, dunque, non dovrei preoccuparmi.

Ma se il latte ha questo aumento percentuale, significa che tutte le merci hanno questo aumento e devo preoccuparmi.

Così è se si risolvono i problemi con la galera. Se questo è il metodo, domani a chi tocca?

Naturalmente non fanno galera per chi non paga le tasse, per chi sfrutta il lavoro nero, per chi è corrotto ecc. lo fanno per le persone che devono essere sottomesse, derubate e silenti.

Bellezza, questo è il fascismo!

 

31 ottobre 2022

Questa notte, molte persone aspettano i fantasmi.

Molte persone si travestono da streghe o da morti che camminano, sognando scheletri e ragni che tessono la loro tela.

Stanotte alcuni sognano la magia, altri i santi cattolici che marciano in nome di Dio.

Nelle teste delle persone si formano storie impossibili.

Eppure, se si guardassero attorno scorgerebbero che il fuoco di Prometeo è l'unica cosa che contiene la zucca e che potrebbe illuminare il futuro degli uomini.

Invece, si preferisce trasformare tutto in una festa carnevalesca.

 

 

Vai alla presentare pagine mensili di discussione Facebook

 

Torna agli argomenti del sito Religione Pagana

Home Page Religione Pagana

 

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Membro fondatore
della Federazione Pagana

Piaz.le Parmesan, 8

30175 Marghera - Venezia

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

Iside con bambino - Museo di Napoli prestata a Torino!

 

 

Questo sito non usa cookie. Questo sito non traccia i visitatori. Questo sito non chiede dati personali. Questo sito non tratta denaro.