Come si forma il pensiero religioso.

Principi di pedagogia pagana

Claudio Simeoni

Cod. ISBN 9788891170903

Vai all'indice degli argomenti trattati nel libro Lo Stregone e l'arte della Stregoneria

 

Per comprendere gli elementi della pedagogia Pagana è necessario comprendere il principio che ne sta a fondamento.

Quando una visione viene elaborata dalla ragione, diventa una "teoria" cioè, un complesso di "idee" che organizzato in forma razionale fornisce stimoli di riflessione.

Questa necessità si presenta quando il presente vissuto risulta inadeguato rispetto ad un possibile futuro.

E' il caso della pedagogia Pagana che lungi dal fornire delle ricette pedagogiche sotto forma di una "verità dell'educazione", introduce nel presente una serie di riflessioni capaci di modificare l'ottica con cui le persone risolvono i problemi educativi.

Le soluzioni educative che la pedagogia Pagana introduce partono dal presupposto che l'individuo è sempre proiettato verso un "futuro possibile" e che vive il presente in funzione di una costante preparazione alla realizzazione di tale futuro.

Questo presupposto vale ancor più nei confronti dell'età neonatale dell'uomo in quanto la formazione della "conoscenza" del mondo si trasforma in modificazione della struttura emotiva a livello talmente profondo da condizionare tutte le scelte della sua esistenza.

Le relazioni fra l'uomo e l'ambiente Prima parte

Le relazioni fra l'uomo e l'ambiente Seconda parte

Preconcetti e pregiudizi nella prima infanzia

La conoscenza emotiva e le relazioni col mondo la neonatalità

La formazione della crescita la sfida neonatale

La formazione della crescita Il neonato come tigre contro la madre. La madre come Strega.

Come la Religione Pagana pensa agli Dei. Madre Afrodite.

La pedagogia Pagana nasce in contrapposizione alla pedagogia cristiana. Mentre la pedagogia cristiana ritiene l'individuo creato da dio e dunque oggetto da sottomettere alla volontà di dio e alla sua morale, la pedagogia Pagana ritiene l'individuo come "prodotto" delle relazioni fra sé e il mondo in cui vive e un soggetto che attraverso tali relazioni costruisce sé stesso in funzione di un "futuro possibile".

La pedagogia cristiana costringe il bambino a soggettivare una verità, una morale predefinita; la pedagogia Pagana apre il bambino alle infinite possibilità della vita. Ne consegue che il bambino cristiano, una volta adulto, imporrà il cristianesimo a chi non è cristiano per giustificare sé stesso; il bambino Pagano imparerà l'arte di essere nel mondo nelle infinite diversità in cui il mondo si presenterà a lui.

Il desiderio e il piacere nelle religioni cristiana, ebrea, buddhista e pagana.

Dal momento che la Stregoneria cristiana ha lo scopo di piegare le spinte pulsionali del bambino ad una verità, ad una fede, ad una credenza predeterminata, che viene calata nella sua struttura psico-emotiva del bambino, ne consegue che la Stregoneria Pagana ha il compito di aprire le potenzialità del bambino a futuri possibili nelle relazioni che costruirà nella sua vita.

In altre parole, la Stregoneria cristiana impone una "verità"; la Stregoneria pagana fornisce strumenti per ogni possibile verità.

La Religione Pagana è la religione di chi vive nelle tempeste della vita.

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

La Religione Pagana

La Religione Pagana è la religione che riconosce il mondo come un insieme di Dèi. Conduce uomini e società a vivere fra gli Dèi portandoli essi stessi a diventare Dèi.